Nuove aperture autunno 2021 a Roma: la rinascita delle botteghe e le ultime novità su ristoranti e cocktail bar (anche in provincia)

Casadora Roma

Nuove aperture autunno 2021 a Roma. Con la pandemia le aperture dell’ultimo anno e mezzo sono state, inevitabilmente, a singhiozzo. Un apri e chiudi continuo che però non ha impedito a interessanti attività di vedere la luce: alcune ve le abbiamo raccontate nei nostri articoli mensili (seppur non con la stessa puntuale cadenza di sempre, e visto il momento concedetecelo), altre in pezzi più approfonditi. Adesso che ci siamo lasciati alle spalle l’estate, però, è arrivato il momento di fare un ripasso generale di quanto accaduto negli ultimi mesi – di cose ne sono successe, non solo nuovi locali che aprono, ma anche cambi chef, addii, raddoppi e così via – e di quello che accadrà a breve nell’intrigato mondo della ristorazione romana.

Le botteghe (dove si mangia anche)

Aventina Carne e Bottega Roma
Aventina Carne e Bottega – foto di Alberto Blasetti

È stato detto più volte. Se in questi lunghi mesi di pandemia qualcuno ha tenuto botta sono proprio le botteghe: quando eravamo tutti chiusi in casa, quando i ristoranti annaspavano tra i vari Dpcm e i colori delle zone, le botteghe di quartiere erano la certezza di molti, un po’ per necessità e un po’ come scelta alternativa. Protagoniste sulle nostre tavole con i loro prodotti di qualità, sono state la nostra salvezza per pranzi e cene e anche oggi che le restrizioni sono notevolmente diminuite continuano a essere la meta prediletta di tanti che fino a poco tempo fa si rifornivano ai supermercati (a voi tutti, benvenuti sulla retta via). Allora questo Covid qualcosa di buono l’ha fatto davvero! Chiacchiere a parte, se qualcuno temeva che con la ripartenza dei ristoranti la rinascita delle botteghe vedesse la fine, non c’era pensiero più sbagliato. Per fortuna, ne nascono sempre di nuove. Qualche esempio? Annunciata diversi mesi fa e aperta a inizio settembre, Bu! Prodotti di bufala da paura è una delle tante carte che l’imprenditore romano Marco Pucciotti si è giocato post lockdown in collaborazione con Eufrosino, l’osteria di cucina regionale a Torpignattara. Bu!, nel quartiere Tuscolano, si candida a punto di riferimento per tutti gli amanti del latte di bufala campana, declinato in diverse varianti, dalla mozzarella alla yogurt, dai dolci ai formaggi più stagionati e perfino come ripieno della pasta fresca, con tanto di laboratorio annesso. Tra le recenti aperture (luglio 2021), c’è anche Aventina Carne e Bottega, tra l’Aventino e la Piramide Cestia. Un indirizzo per fare la spesa, certo, con focus su carni, salumi, formaggi e pane, anche ristorante: da ottobre, all’offerta più articolata della cena studiata dallo chef Matteo Militello, si aggiunge il momento del pranzo, con un menu snello e che cambia quotidianamente.

Casadora a Roma
Casadora

Si passa a Prati con Casadora, il nuovo pastificio con cucina di cui vi avevamo giù parlato in maniera approfondita poco tempo fa. L’offerta è varia: dalle paste più classiche e tradizionali, come tagliolini, cappellacci, tonnarelli, ravioli, tortellini a proposte più internazionali, come noodles o gyoza. C’è poi un’ampia dispensa con prodotti da acquistare, tra biscotti, conserve, verdure sottolio, e circa 40 posti tra interno ed esterno in cui fermarsi a mangiare (solo a pranzo).

Ercoli 1928 a Trastevere Roma
Ercoli 1928 a Trastevere

Un’altra nuova bottega con ristorante è un nome che i romani, e non solo, conoscono piuttosto bene: Ercoli 1928 dopo le sedi di Prati e Parioli ha aperto il 14 ottobre il suo locale numero tre, a Trastevere, negli spazi che un tempo furono del teatro Puff di Lando Fiorini. Ben 700 metri quadri per dare ampio respiro a tutte le anime dell’indirizzo storico, punto di riferimento per i cittadini per la spesa di qualità: salumeria, formaggeria, gastronomia, prodotti ittici, a cui si aggiungono i nuovi corner come la bakery con pani e pizze, la grande caffetteria con le diverse miscele, la drogheria con le spezie, i legumi e i cereali, e la cioccolateria. Un elegante mercato al coperto che però è anche ristorante e cocktail bar. La cucina è a vista, i piatti raccontando la tradizione ma è la patria prima la vera protagonista e a dirigere il tutto l’executive chef Andrea Di Raimo e lo chef Luigi Ubertini. Per godersi i cocktail, invece, è stato realizzato un vero e proprio Drink Theatre, con un maestoso bancone al centro di una grande sala illuminata da un suggestivo lucernario. Da segnalare la riapertura di Mercato Centrale: finalmente, dopo quasi un anno di chiusura la Cappa Mazzoniana torna a vivere con tante novità. Tra queste l’appena citato Ercoli, che mette anche a Termini la sua bandierina, i ragazzi di Rever (ristorante di Prati aperto a fine 2020 di cui vi avevamo parlato qui) e Günther, tra le migliori gelaterie di Roma. Infine, anche se non si tratta di una vera e propria bottega, non si possono ignorare le aspettative create intorno all’apertura romana de L’Antico Vinaio, che dopo Firenze e Milano si prepara a portare le sue schiacciate fiorentine (e le code chilometriche) nei pressi del Pantheon, tra le fine di ottobre e l’inizio di novembre.

Ristoranti, birrerie e cocktail bar

Stefano Callegari Romanè
Fettuccine al tortellino – foto pagina Facebook Romanè

Prima di parlare delle nuove aperture, la fine dell’estate ha certamente dato uno scossone alla scacchiera degli chef romani. Non sono mancati, infatti, importanti cambi al vertice come l’arrivo da Achilli al Parlamento di Pieluigi Gallo (prima da Giulia Restaurant), l’addio di Luca Pezzetta a Osteria Birra del Borgo e l’apertura, tra non molto, della sua pizzeria romana a Fiumicino, e la notizia di Nabil Hassen che dopo 18 anni ha lasciato la cucina di Roscioli (alla cui guida è arrivato Fabrizio Di Stefano) per passare da Baccano (qui la nostra intervista) che si prepara a una nuova stagione dopo un anno difficile con le saracinesche sempre abbassate.

Ma veniamo alle nuove aperture. Quella che ha certamente fatto parlare di più, annunciata a inizio estate, è certamente Romanè, il primo ristorante di Stefano Callegari aperto in zona Cipro a fine settembre, dopo il successo delle sue pizze e di Trapizzino. Un ristorante di cucina tradizionale, “Una cucina del ricordo, con tecniche classiche, senza voli pindarici e cotture estreme”, ci aveva raccontato poco tempo fa.

Ma Mi Mo Roma cocktail
Mamimo – Foto di Stefano Delia

Interessante novità anche in zona Centocelle, quartiere in costante e pieno fermento. Si tratta di Ma Mi Mo, aperto già in estate, ma inaugurato ufficialmente alla fine di settembre (e di cui vi avevamo parlato nel dettaglio in un precedente articolo). Alla guida tre soci – Nicola, Luca e Valentino – che hanno voluto realizzare un progetto che fonde mixology, architettura, accoglienza e design: elementi che si incontrano, si influenzano e, proprio come la zona che li ospita, si evolvono. I menu, sia del bere che del mangiare (ogni venerdì sera la cucina viene invasa dalla brigata di Anko), cambiano spesso ed è per questo che ai clienti viene consigliato di parlare con lo staff per farsi raccontare le proposte del giorno. A Prati, spazio alla birra artigianale con Biondamara, curato ristopub che fa appunto della birra il suo motore, non solo nel boccale, ma anche come ingrediente per piatti e cocktail, all’interno di un ambiente spazioso tra sgabelli, poltrone e banconi. A fine settembre ha aperto anche il Salotto delle Alchimie, sulle ex Terrazze Euclide. Uno spazio polifunzionale che comprende ristorante, champagneria e cocktail bar. Raddoppia That’s Amore Barbecue. Dopo la prima sede inaugurata nel 2020 a Talenti, arriva un nuovo locale a Boccea. L’offerta non cambia e ruota ancora intorno allo slow smoked american barbecue, unita a un’attenta selezione delle materie prime e alle lunghe cotture: un totale di 300 mq, tra interno ed esterno, dove poter assaggiare brisket, pulled pork e ribs.

Valentyne Restaurant & Club Roma
Valentyne Restaurant & Club

Non una nuova apertura, ma di certo una notizia da segnalare e che fa ben sperare per la ripartenza del settore in città: il Valentyne Restaurant & Club, all’interno dell’Hotel Valadier a due passi da piazza del Popolo, riapre finalmente i battenti. Era da marzo 2020, infatti, che questo luogo senza tempo non si mostrava al pubblico. Il momento è arrivato e il 19 ottobre torna con il glamour, la musica e le atmosfere anni ’30 con musica swing dal vivo, tra ambienti racchiusi e intimi, da visitare uno a uno come in un labirinto e perdersi tra marmi pregiati, specchi, ottone, velluti sgargianti, parquet d’epoca. Seduti ai tavoli o al bancone bar si possono sorseggiare cocktail che accompagnano il menu degustazione a quattro portate e un menu “bite” con ostriche, caviale, tartare di manzo, cheeseburger e club sandwich. E sempre per stare in tema di cocktail, c’è grande impazienza per il nuovo locale di Giulia Castellucci, Rem a Trastevere, di cui presto sapremo darvi molti più dettagli.

Terramadre Nettuno
Fusillone Mancini, abbacchio, maggiorana, pecorino – foto pagina Facebook Terramadre

Novità interessanti anche fuori Roma. Oltre alla già citata nuova pizzeria di Luca Pezzetta, si segnalano tre altri progetti. Il primo è quello è Octo – Cocktail e dintorni a Fiano Romano, la nuova apertura firmata Basilico – Out of the Food Consulting con un’innovativa proposta food incentrata sui prodotti locali con una mixology d’autore in abbinamento. Il secondo è Terramadre a Nettuno di Alessandro Bernabei e Paolo Fiorenza già conosciuti per il buon lavoro che stanno facendo negli ultimi anni con Acquasanta a Testaccio. Se a Roma il focus è sul pesce (e sulla filiera corta), in provincia si punta sulla cucina terra e sui prodotti locali, sotto la supervisione dello chef Enrico Camponeschi. Infine, il nuovo Ramen Bar Akira di Fiumicino nato dall’incontro tra Akira Yoshida e Flavio Cerulli e che unisce la proposta di ramen giapponese al Sushi Meat Roll, realizzato con la selezione delle carni locali della macelleria Cerulli.

 

[Foto copertina Casadora]

 

Nuove aperture autunno 2021 a Roma

Recap locali con indirizzi e info utili: 

Bu! Prodotti di bufala da paura. Viale dei Consoli 103, Roma. Tel. 340 3426501. Facebook. Instagram.

Aventina Carne e Bottega. Via della Piramide Cestia 9, Roma. Tel. 06 66594151. Facebook. Instagram.

Casadora. Via Oslavia 11, Roma. Tel. 06 97997397. Sito. Facebook. Instagram.

Ercoli 1928. Via Giggi Zanazzo 4, Roma. Tel. 06 96527412. Sito. Facebook. Instagram.

Mercato Centrale Roma. Via Giolitti 36, Roma. Tel. 06 46202900. Sito. Facebook. Instagram.

Romanè. Via Cipro 106, Roma. Tel. 340 7845281. Facebook. Instagram.

Ma Mi Mo. Via degli Olivi 47b, Roma. Tel. 346 8876555. Facebook. Instagram.

Biondamara. Via Paolo Emilio 69a, Roma. Tel. 06 5133505. Sito. Facebook. Instagram.

Il Salotto delle Alchimie. Via Flaminia Nuova 834, Roma. Sito. Facebook. Instagram.

That’s Amore Barbecue. Via Soriso 13, Roma. Tel. 06 68582478. Sito. Facebook. Instagram.

Valentyne Restaurant & Club. Via della Fontanella 15, Roma. Tel. 06 3610880. Sito. Facebook. Instagram.

Octo – Cocktail e dintorni. Via Bachelet 12, Fiano Romano. Tel. 0765 206602. Sito. Facebook. Instagram.

Terramadre. Via del Baluardo 7, Nettuno. Tel. 06 55135169. Sito. Facebook. Instagram.

Ramen Bar Akira. Via delle Ombrine 17, Fiumicino. Sito. Facebook. Instagram.

 

 

Puntarella Rossa esiste dal 2009 e dal primo giorno non accetta soldi e contributi da ristoranti.
Se vuoi un’informazione sempre più libera e indipendente, sostieni Puntarella Rossa con una donazione.