La Cacio e Pepe di Stefano Callegari / 100 cose da mangiare a Roma

La Cacio e Pepe di Stefano Callegari / 100 cose da mangiare a Roma

La Cacio e Pepe di Stefano Callegari / 100 cose da mangiare a Roma 9. In un tempo non ben precisato i pizzaioli romani hanno deciso di mettere sulla pizza tutto quello che di buono c’era nella tradizione gastronomica romana: la gricia, l’arrabbiata, l’ajo e ojo. La Cacio e Pepe. Oggi in qualsiasi pizzeria romana sarà facile trovare le paste tipiche dell’osteria romanesca in versione pizza (o supplì). Con risultati non sempre ottimali o autentici.

Lo stesso non si potrà dire della Cacio e Pepe di Stefano Callegari, maestro della lievitazione romana, degli impasti, del Trapizzino e del supplì (sì, anche quello è incredibilmente buono). La Cacio e Pepe di Stefano Callegari è sartoriale per due motivi: il primo è che viene servita con il macina-pepe incorporato, in modo da sposare i gusti di chi ama molto, poco, pochissimo pepe. Il secondo è che la sua cottura è divenuta quasi leggendaria: Callegari cuoce la sua base tonda nel forno a legna condendola con dei cubetti di ghiaccio. L’obiettivo sarà quello di creare una base umida su cui adagiare il pecorino, rigorosamente romano, che sciogliendosi restituirà al morso fondente e cremosità.

La ricetta quindi prevede questo piccolo accorgimento, a cui si aggiunge un giro d’olio a crudo e una macinata di pepe. Il macina-pepe d’accompagno, servito insieme alla pizza già tagliata in spicchi, farà il resto. Da mangiare spicchio dopo spicchio o da condividere con chi non ha paura di emozioni forti.

Nome: Pizza Cacio e Pepe
Di: Stefano Callegari
Dove mangiarla: Sbanco, Sforno, Tonda, Lievito
Prezzo: 12 euro
Per chi ama: pepe, fai da te, Roma, pizza

Leggi anche:
Cento cose da mangiare a Roma 1: L’anatra arrosto di Jacopa
Cento cose da mangiare a Roma 2: Il tiramisù di Zum
Cento cose da mangiare a Roma 3: Il Panino di Xi’an del Lamian Bar
Cento cose da mangiare a Roma 4: Lo Snickers di Charlotte di Claudia Martelloni
Cento cose da mangiare a Roma 5
Gli gnocchi di Michele De Chirico di Epiro 
Cento cose da mangiare a Roma 6: Le fettuccine porro, limone e parmigiano di Barred 
Cento cose da mangiare a Roma 7: Lo spaghetto di patate, burro e alici di Bistrot 64
Cento cose da mangiare a Roma 8: La cannonata della Pasticceria Antonini

About author

You might also like

Eventi Roma gennaio 2016: questa sera body painting da Mercat Bistrot & Old Bar

Eventi Roma gennaio 2016. Ospite di questa sera, mercoledì 20 gennaio, di Mercat Bistrot & Old Bar Henne Hindi, artista del Body Painting, che vi proporrà disegni realizzati con prodotto …

Trattoria Pennestri a Roma, tre piatti da provare (anche delivery e take away)

Trattoria Pennestri a Roma, tre piatti da provare (anche delivery e take away). Tra il traffico di quartiere, qualche bottega ancora presente, il Gasometro e i graffiti futuristici “anti-smog” che …

Eventi Roma gennaio 2016: verticale di Fiano da Mostò, body painting da Mercat Bistrot & Old Bar

Eventi Roma gennaio 2016 (settimana 18-24). Per affrontare il freddo che sta avvolgendo la città, aperitivi e cene speciali fanno al caso nostro. Degustazioni di vini da Settembrini e Il Vigneto …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply