Lo spaghetto di patate, burro e alici di Bistrot 64 di Kotaro Noda / Cento cose da mangiare a Roma

Lo spaghetto di patate, burro e alici di Bistrot 64 di Kotaro Noda / Cento cose da mangiare a Roma

Lo spaghetto di patate, burro e alici di Bistrot 64 / Cento cose da mangiare a Roma 7La lunga storia dello spaghetto di patate, burro e alici comincia con il desiderio delle chef Kotaro Noda di proporre per i clienti che ne facevano richiesta un piatto senza glutine. Partendo da una ricetta tipica della tradizione e della cucina di confort, gli spaghetti burro e alici, lo chef ha sperimentato una variazione che ha incontrato un tale apprezzamento da far diventare questa ricetta una vera icona di Bistrot 64.  Non solo per chi desiderasse un’opzione gluten free.

Cento cose da mangiare a Roma / 7

Come molte cose buone, anche questo spaghetto nasce, o meglio cresce, un po’ per caso. Perché le patate, trafilate come la pasta, venivano cotte all’inizio in acqua bollente. Il risultato però non era del tutto convincente perché la patata finiva per sfaldarsi durante la cottura. Succede quindi che un giorno Kotaro assaggia uno spaghetto rimasto attaccato alla pentola. Una scena dal sapore quasi casalingo. Qui si accorge che la cottura azzeccata è quella senz’acqua. La ricetta di oggi, abbastanza nota, prevede che le patate vengano messe in acqua, tagliate a mo’ di spaghetto, ripassate in padella a crudo con burro abbondante, impiattate con colatura di alici, patate fritte, ravenelli ed erba cipollina. Ad oggi un antipasto che, come dice Kotaro, “non può mai mancare in questo menu”.

A dimostrazione che un buon piatto non ha paura di cambiare, lo spaghetto è l’unica ricetta di Kotaro che è presente anche nella sua esperienza ristorativa di Tokyo dove, per incontrare il gusto dei locals, ne viene corretta la sapidità. E ancora, il piatto contempla anche una versione vegana dove il burro si sostituisce con una crema di soia e la colatura di alici con una fermentazione di sedano. Un buon cibo, un viaggio, un’idea felice.

Nome: Spaghetto di patate, burro e alici
Di: Kotaro Noda
Dove mangiarlo: Bistrot 64, via Guglielmo Calderini, 64, Roma
Prezzo: 16 euro
Per chi ama: senza glutine, tradizione, Giappone, Viaggio

Leggi anche
Cento cose da mangiare a Roma 1: L’anatra arrosto di Jacopa
Cento cose da mangiare a Roma 2: Il tiramisù di Zum
Cento cose da mangiare a Roma 3: Il Panino di Xi’an del Lamian Bar
Cento cose da mangiare a Roma 4: Lo Snickers di Charlotte di Claudia Martelloni
Cento cose da mangiare a Roma 5: Gli gnocchi di Michele De Chirico di Epiro 

Cento cose da mangiare a Roma 6: Le fettuccine porro, limone e parmigiano di Barred 

About author

You might also like

Nuove aperture 0 Comments

Pop’s Roma, la pasticceria moderna che guarda a bakery e diners degli Stati Uniti

Pop’s Roma, la pasticceria moderna che guarda agli States. La chiamano “bakery & diner” ed è una pasticceria italiana e americana moderna che apre oggi a Prati, e ha un’offerta …

Recensioni 0 Comments

Casa Manfredi a Roma, pasticceria francese e gelateria artigianale all’Aventino

Casa Manfredi a Roma. Questo piccolo angolo di paradiso non rientra tra le nuove aperture, né le nuove scoperte a Roma, però se non ci siete mai stati, vale la …

Brunch a Roma, febbraio 2018: porchetta e pancakes da Rec 23, uova e burger da 28 Birreria Gastronomica

Brunch a Roma febbraio 2018, menu e prezzi dei migliori pranzi del weekend In ordine di prezzo Na Cosetta, Pigneto: 12 euro Altrove, Ostiense: 15 euro (8 i bambini) Fad Burger …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply