LiguriatHome focacceria ligure a Roma, Sybil Carbone porta farinata, pesto e simpatia

LiguriatHome focacceria ligure a Roma, Sybil Carbone porta farinata, pesto e simpatia

LiguriatHome focacceria ligure a Roma, Sybil Carbone porta farinata, pesto e simpatia  LiguriatHome è il richiamo della terra di Sybil, la sous chef di Cracco in Hell’s Kitchen.

liguriathome sybil carbone

Dopo la notorietà ricevuta per aver partecipato ad uno dei reality show gastronomici più seguiti, Sybil Carbone si fa conoscere anche fuori dai palinsesti aprendo prima il Papei da Turta ad Alassio ed ora la prima focacceria ligure nella Capitale.

liguriathome sybil carbone

“LiguriatHome è nata a marzo 2018 quando decisi di trasferirmi qui a Roma per amore. Mi sono sposata  quattro mesi fa. Inizialmente volevo aprire un ristorante, ma girando alla ricerca di idee, mi sono accorta che mancava una vera focacceria ligure. In tutta Roma non esisteva una farinata originale, come si deve.  Appena scoperto sono impazzita!” , racconta la chef.

E’ un piccolo locale dal richiamo vintage dove Sybil, da sola in cucina, si occupa dell’intera gestione. “Voglio seguire la produzione in prima persona, così riesco ad avere un riscontro diretto anche dai clienti. Mio marito? Fa tutt’altro nella vita.”

liguriathome sybil carbone

Protagonista di  casa è la focaccia. “In Liguria cresci con la farinata, è una cosa quasi istintiva, non è che ti poni il problema se mangiarla o meno” spiega Sybil. Una ricetta semplice ma gustosa fatta con acqua, sale e farina di ceci. E proprio grazie ai ceci è molto apprezzata da vegetariani e vegani. Un target di clientela non previsto a monte, che si unisce a quello dei liguri, toscani e sardi. La farinata varia poco dalla ciaccia o cecìna di Pisa ed è molto simile alla fainèe sarda.

Le origini fanno risalire la farinata al Medioevo dove, durante la Battaglia della Meloria del 1284, si fronteggiò la flotta navale genovese con quella pisana. Durante una burrasca si rovesciarono sacchi di ceci e botti piene di olio sulle navi genovesi. Ormai alla deriva e privi di provviste, i marinai provarono a sfamarsi con il mix di acqua marina, ceci e olio che si erano aggregati in una strana frittella. Una leggenda che, ad ogni modo, ha assicurato la farinata di oggi all’Olimpo gastronomico.

liguriathome sybil carbone

Sybil è fedele alla ricetta classica. Viene fatta una pastella liquida come quella delle crepes, si fa riposare tante ore nel frigo e poi si cuoce ad altissime temperature in apposite pentole di rame.

La base della farinata è uguale per tutti, con una piccola aggiunta di pepe all’occorrenza. Esistono poi delle evoluzioni successive con cipollotto, salsiccia o pesto. Tra le specialità della terra ligure anche la sardenaira di Sanremo (acciughe, olive, origano, capperi e pomodoro) o la focaccia con stracchino. I prezzi vanno dai 9 euro al Kg per la focaccia classica fino ai 14 euro per le farcite.

liguriathome sybil carbone

“Mi sono detta, voglio portare un po’ della mia terra a Roma. Scegliere il posto non è stato facile, ma è venuto del tutto naturale. La posizione è ottima, in zona Alberone e vicino a due fermate metro, c’è sempre gente che va e viene”. Altra fortuna del locale è sicuramente quella di trovarsi vicino ai mercati generali di Appio I, questo permette a Sybil di poter creare ogni giorno ricette diverse in base ai prodotti di stagione che trova.

liguriathome sybil carbone

Oltre alla farinata ci sono i vini liguri. L’abbinamento perfetto da provare è la sardenaira con la spuma bionda. Oppure una focaccia con cipolla accompagnata da una spuma nera.

LiguriatHome non ha tavoli, ma diversi mobili anni Cinquanta con specchi e qualche sgabello dove potersi poggiare per mangiare. Un prossimo sogno di Sybil è ingrandirsi e sistemare gli spazi del locale in modo tale da poter vendere i prodotti liguri forniti direttamente dalle sue aziende di fiducia. Tra questi potranno esserci sicuramente olio, olive taggiasche, caffè e sott’oli.

Al momento si sta concentrando unicamente sulla produzione di pesto fresco. Iniziando da prima a spalmarlo sulla focaccia i clienti hanno notato subito la differenza con il pesto “finto” in commercio. Adesso è possibile trovare in vendita una volta alla settimana i vasetti di pesto fatti secondo la ricetta originaria (euro 3,80 l’etto).

liguriathome sybil carbone

LiguriatHome è aperto dal lunedì al sabato dalle 10,30 fino alle 20,30 e solo la terza domenica del mese in occasione dell’aperitage, consumazione obbligatoria (5 euro) e aperitivo a buffet.

LiguriatHome, Piazza Camillo Finocchiaro Aprile 4, 00181 Roma. Tel 0687608527. Pagina Facebook

About author

You might also like

Platz Grand Bistrot Roma, il nuovo bistrot di Sant’Eustachio

Platz Grand Bistrot Roma, il nuovo bistrot di Sant’Eustachio.  Tel.06 686 4995 Ha aperto il 5 dicembre, Platz, Grand Bistrot. In centro, nella piccola piazza Sant’Eustachio, avvolta dal profumo di …

Gatsby Cafè Roma, piazza Vittorio risorge con un bistrot-cappelleria a tre piani

         Gatsby Cafè Roma, piazza Vittorio Finalmente una buona notizia per il quartiere Esquilino e per piazza Vittorio: una delle piazze più belle di Roma dove, misteriosamente, da anni non si …

Caffè sospeso a Roma, al Pigneto: ombrette e caffè con la moka (gratis)

Caffè sospeso a Roma – tel. 06 8376 0933, un nuovo locale al Pigneto. A metà strada tra ‘na Cosetta e il Vigneto, Caffè sospeso, aperto da circa due mesi, …