Caffè Letterario Bologna Palazzo Fava, la pasticceria di Sebastiano Caridi dalla colazione all’aperitivo

Caffè Letterario Bologna Palazzo Fava, la pasticceria di Sebastiano Caridi dalla colazione all’aperitivo

Caffè Letterario Bologna Palazzo Fava. Calabrese di nascita, faentino di adozione, dove nel 2016 ha aperto l’omonima pasticceria, Sebastiano Caridi, classe 1988, figlio d’arte e vincitore del talent show televisivo “Il Più Grande Pasticcere” nel 2015, raddoppia prendendo il comando del Caffè Letterario di Palazzo Fava, inaugurato lo scorso 24 ottobre 2019.

Il Palazzo fa parte del percorso culturale, artistico e museale Genus Bononiae Musei nella Città, nato per iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e articolato in palazzi storici restaurati e riaperti al pubblico, situati nel cuore di Bologna.

Palazzo Fava, Palazzo delle Esposizioni, è custode del celebre ciclo di affreschi realizzato dai giovani Carracci e di mostre di rilevanza nazionale e internazionale. La location, che tra l’interno e il dehors sotto i portici conta circa sessanta posti a sedere, è quindi un perfetto incontro tra l’arte da ammirare e l’arte pasticcera, un luogo ideale dalla colazione all’aperitivo.

sebastiano caridi bologna

La produzione, logisticamente situata a Faenza, viene ultimata nel laboratorio del Palazzo. Tra le dolci creazioni del “Maestro Ampi” (Accademia Maestri Pasticceri Italiani) non possono passare inosservati i mignon ordinatissimi in vetrina (1,20 euro l’uno) e neanche le proposte della colazione, dal cornetto vuoto (1,80 euro) o farcito con zabaione, crema chantilly o pistacchio e amarena (2 euro) al pain au chocolat e il maritozzo crema e panna (2 euro).

sebastiano caridi bologna

La formazione impartita a Sebastiano Caridi dal maestro cioccolatiere Stefano Laghi traspare dall’importante posizione occupata dal cioccolato, grande passione di Caridi, proposto sotto forma di praline (1,20 al pezzo) e cioccolata in tazza, in carta ci sono otto diverse proposte monorigine (7 euro).

sebastiano caridi bologna

Immancabili le torte, in barattolo (6 euro) o classiche come Rivelazione: glassa bianca, chantilly alla vaniglia cremoso alla fragola, madeleine alla vaniglia. Le creazioni salate di Sebastiano Caridi sono altrettanto interessanti, per la colazione l’offerta spazia dai croissant salati come quello con prosciutto crudo e fontina (3 euro), alla galletta prosciutto cotto e cremoso al parmigiano o con uovo sodo e insalata (2,50 euro) e la girella, semplice, con sale e rosmarino (2,30 euro) o farcita (4 euro).

La pizza alla pala (2 euro all’etto) e i lievitati, prodotti rigorosamente con lievito madre, giocano un ruolo importante durante il momento del pranzo caratterizzato da un’offerta veloce ma gustosa, con proposte dai 7 ai 12 euro.

sebastiano caridi bologna

In occasione dell’inaugurazione Sebastiano Caridi ha presentato in anteprima la sua ultima creazione: Fabuloso, pandolce dalla forma esagonale, un impasto neutro imbevuto di Marsala, con aromi di agrumi e vaniglia dedicato a tutti coloro che, di passaggio a Bologna, desiderano portare con sé un ricordo dell’esperienza bolognese.

Caffè letterario Sebastiano Caridi, Via Manzoni 2 Bologna.Tel. 051 3177145. Aperto tutti i giorni dalle 7 alle 20:30. Chiuso lunedì. Sito Web

About author

You might also like

Missbake a Bologna, apre la pasticceria con laboratorio a vista

Missbake a Bologna, la pasticceria con laboratorio a vista. A due passi dallo shopping chic di via D’Azeglio apre un pastry lab per sperimentare dolci personalizzati, pause pranzo e tè …

Red Brick Bologna, raddoppia e si rinnova il paradiso dei carnivori

Red Brick Bologna tel. 051 580950. In una città dove non fanno che fioccare nuovi posti per vegetariani e vegan, nasce il paradiso dei carnivori. Anzi, rinasce. Ha appena riaperto Red Brick (inaugurato poco …

Habesha Bologna, il gusto di mangiare con le mani nel nuovo ristorante etiope

Habesha Bologna. Quando si entra da Habesha si lasciano fuori dalla porta quelle che per noi sono buone maniere e ci si immerge nelle tradizioni di un altro Paese che …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply