Nuove aperture a Roma settembre 2019: Figo, Emme, Reserva, Kram, Pastorie, Morbido e Piacere Matilda!

Nuove aperture a Roma settembre 2019: Figo, Emme, Reserva, Kram, Pastorie, Morbido e Piacere Matilda!

Nuove aperture a Roma settembre 2019. Mettere insieme tutte le novità che porta settembre non è affatto semplice. Dopo la grande notizia che vi abbiamo dato in anteprima (qui il nostro articolo) dell’arrivo di Luciano Sorbillo a Roma, da Ted a Ostiense, eccoci a parlare delle nuove aperture che da questo mese si aggiungeranno alla vasta offerta gastronomica della Capitale.

I grandi nomi, seppur in settori differenti, fanno parlare di sé: da una parte l’attesa apertura dell’Antica Fonderia di Alba Esteve Ruiz (qui la nostra recensione), dall’altra il mini ristorante (solo un tavolo) di Gabriele Bonci accanto al Panificio di via Trionfale. Attesa anche per il bis di Peppo al Cosimato che sta lavorando a una nuova sede ai Prati Fiscali (prevista in primavera) e alla trasferta a Milano.
Spazio alla cucina sudamericana con Reserva che apre ufficialmente e porta i sapori e i profumi dell’America Latina all’interno di un ambiente elegante con luci soffuse. E se di eleganza vogliamo parlare, c’è anche Emme Restaurant, all’interno del boutique hotel Margutta 19. Due nuovi caffè in città: lo storico Sciascia che raddoppia e Piacere Matilda!, dal look tutto anni ’50. Ha appena aperto anche Morbido Burger & Spirits in zona Cinecittà, con un’ampia proposta di carne e drink, mentre si dovrà attendere la fine del mese per Figo e i suoi tre pilastri, pizza – pasta – carne. Novità anche sul fronte del pesce crudo: da un paio di mesi in zona piazza Bologna c’è l’ottima cucina capoverdiana di O Rei Do Marisco, mentre per il 27 settembre è fissata l’inaugurazione di Goki Sushi Experience, che si presenta come all you can eat di livello. Per gli amanti dello street food, invece, segnaliamo la prossima apertura di Five Guys, il noto marchio a stelle e strisce, a due passi da via del Tritone, e di Kram al Pigneto, dove hamburger e birra artigianale si alternano a musica e giochi. Sempre al Pigneto arriva, alla fine di settembre, Pastorie e porta con sé tutta la tradizione dell’Abruzzo, mentre a Trastevere ha preso il posto di Buff il nuovo Cambio, con un connubio di esibizioni musicali live e ingredienti biologici.

Nuove aperture a Roma settembre 2019

Ristorante Figo – Talenti

Figo Roma

Con un nome del genere, le aspettative non possono che essere alte. Per capirne di più dovremo aspettare la fine di settembre, quando il Ristorante Figo aprirà i battenti (i lavori sono ancora in corso). Dietro a questa nuova avventura ci sono un gruppo di imprenditori con varie esperienze nel settore della ristorazione e il claim del locale parla chiaro: pizza – pasta – carne. Queste le colonne portanti del menu, alla cui base – ci dicono – sta la materia prima, scelta con cura e con passione.

Ristorante Figo, via Ugo Ojetti 416, Roma. Tel. 06 8292169. Pagina FB

Emme Restaurant – Campo Marzio

EMME Roma

È una questione di famiglia quella che c’è intorno a Emme Restaurant. Il nome ne racconta passato e presente: Emme sta per Margutta, la via di questa nuova apertura, e sta anche per Moncada, famiglia appunto che si è fatta conoscere nel mondo dell’hotellerie. Proprio in questi giorni Emme Restaurant, infatti, apre le sue porte all’interno del boutique hotel Margutta 19. L’idea di ristorazione è nata dallo chef Daniele Ladaga (con anni di esperienza al Madeleine) che guida la cucina ed è accompagnato dalla pastry chef Maria Chiara Serges. A coordinare il nuovo progetto Giovanni Moncada. La proposta abbraccia la cultura gastronomica italiana, senza rinunciare a qualche piatto internazionale, e distingue il menu del pranzo da quello della cena. A restare invariati, ci fanno sapere, l’attenzione alla stagionalità e la qualità delle materie prime, privilegiando le produzioni agroalimentari a filiera corta. Ampia carta dei vini che si incentra soprattutto su storici produttori delle diverse realtà enologiche italiane.

Emme Restaurant, via Margutta 19, Roma. Tel. 06 97797980. Pagina FB

Goki Sushi Experience – Salario

Goki Sushi Experience Roma

Per l’inaugurazione si dovrà aspettare il 27 settembre dalle 19 alle 22, ma c’è già molta attesa per Goki Sushi Experience che ci viene presentato come il primo all you can eat di fascia alta. Il nome, poi, promette una sorta di percorso nella cucina del Sol Levante: una sushi experience al 100% all’interno di un ambiente su più piani, e 118 coperti, che vuole richiamare appunto il Giappone. Il design è minimale, il menu ampio: roll, sashimi, nigiri, onigiri, uramaki, tartare, carpacci e il Wuyi Tataki, piatto simbolo del ristorante, ovvero manzo scottato con salsa Goki. Per ordinare e iniziare la sushi experience basta utilizzare gli iPad. E il prezzo? 15,90 euro a pranzo, 23 euro a cena, a cui si aggiunge una formula business a 10 euro (antipasto, primo o secondo, maki e acqua).

Goki Sushi Experience. Via Piave 21, Roma. Tel. 06 59875622. Pagina FB

Pastorie – Pigneto

Pastorie Roma

Una passione che nasce da lontano, dall’infanzia e dalla terra abruzzese, quella di Angelo Del Vecchio che a fine settembre inaugurerà il suo Pastorie al Pigneto. Alla base del progetto c’è, sì, l’attività di ristorazione, ma anche la creazione di un brand e l’obiettivo di offrire ai clienti una “finestra sull’Abruzzo”. Il nome Pastorie rimanda, chiaramente, alle storie di pastori e a tutte quelle persone che lavorano a contatto con la natura, valorizzandone i prodotti. Il menu, di conseguenza, presenta ingredienti tipici, andando alla ricerca di una cucina povera per offrire sapori autentici. Stesso discorso vale per i vini, la cui carta è composta di vini autoctoni abruzzesi, ma verrà offerta anche una varietà di etichette italiane e straniere, oltre a champagne e birre artigianali. Pastorie, inoltre, dalle 18.30 alle 21,30 ha una formula aperitivo, tra arrosticini e taglieri.

Pastorie, via Pesaro 40, Roma. Tel. 393 9558235. Sito

Cambio – Trastevere 

Cambio Trastevere

Da settembre Cambio ha preso il posto di Buff,  a Trastevere. Oltre al cibo, grande protagonista è la musica: l’angolo con gli strumenti musicali (chiunque può usarli) si alterna a ingredienti biologici e a un menu tradizionale.

Cambio, via di San Francesco a Ripa 141, Roma. Tel. 06 55136379. Pagina FB

Morbido Burger & Spirits – Cinecittà

Morbido Roma

Ha aperto lo scorso 11 settembre il nuovo bistrot cocktail bar in zona Cinecittà, a pochi passi da via Tuscolana. Per chi si potrebbe far ingannare dal nome, meglio chiarire alcune cose: Morbido Burger & Spirits non è solo hamburger e patatine che, sì, fanno la loro parte, ma nel menu si dà ampio spazio anche ad altre proposte. Alla base c’è il motto del nuovo locale, “Non industrial taste”: sembra, perciò, che ci sia particolare interesse per quel che riguarda la materia prima e la sua provenienza. La carta, dove si sottolinea che tutto è “original homemade”, si apre con cinque varianti di tartare, tre proposte di filetto e le uova cotte a bassa temperatura. Spazio, poi, a un più classico street food con alette di pollo, anelli di cipolla e fritti, oltre alle bombette realizzate con mozzarella di bufala e panko. E ancora carne: hamburger al piatto e burger, tagliata (di scottona e di pollo), cuberoll e tomahawk. Ampia scelta di dolci e soprattutto per la parte beverage. Birre, vini, bollicine ma anche numerosi cocktail e sezioni apposite per gin tonic, rum e whisky.

Morbido Burger & Spirits, via Sestio Calvino 162, Roma. Tel. 375 5847399. Pagina FB

Kram – Pigneto

KRAM Roma

Kram, il nuovo indirizzo per la birra artigianale e per lo street food del Pigneto (da non confondere con Klang, sempre nel quartiere) inaugurerà con un opening party il 3 ottobre. Dopo un lungo anno di lavori, il locale è quasi pronto: stile industriale e contemporaneo, che incontra l’estro tipico della zona. Non solo cibo e birra: da KRAM oltre ai classici hamburger, fritti, taglieri e insalate anche cocktail e distillati. E per chi volesse aggiungere un po’ di divertimento, non mancheranno musica, giochi arcade, mega schermi e biliardino.

Kram, via Gentile da Mogliano 26, Roma. Sito. Pagina FB

Piacere Matilda! – Re di Roma

Piacere Matilda Roma

All’inizio di settembre, grazie alla collaborazione con Laurenzi Consulting, ha inaugurato Piacere Matilda!, a due passi dalla fermata della metro Pontelungo. Aperto dalle 7 alle 21, dal lunedì al sabato, il nuovo indirizzo si ispira agli anni ’50 per gli arredi e lo stile. Non solo caffetteria però, il logo chiama in causa “Casa, caffè e cucina”. Quello che ci si aspetta, dunque, è un’atmosfera familiare e un menu di proposte genuine, per ogni momento della giornata.

Piacere Matilda!, via Appia Nuova 310 a/b/c, Roma. Tel. 06 65498572. Pagina FB

Pollo fritto al Panificio Bonci – Trionfale

Pollo fritto Bonci Roma

Il 28 agosto Gabriele Bonci ha sorpreso tutti con una grossa, e gustosa, novità. In uno spazio adiacente al suo panificio di via Trionfale, il protagonista di Pizza Hero ha aperto il suo “ristorante”. Chiaramente stiamo parlando di Bonci e, di conseguenza, non si tratta di un ristorante come tutti gli altri: nessun nome, posto piccolo e un unico tavolo (sociale). Per questo anomalo spazio è stato pensato un menu apposito: nei giorni in cui Bonci è a Roma i clienti, finalmente, hanno un appoggio per assaggiare gli acquisti appena fatti al portone accanto. Oltre a tutte le novità della sua pizza, Gabriele Bonci propone i piatti della Garfagnana, i prodotti delle Alpi Apuane (sia quelli degli artigiani che erbe e verdure), farine di mais e di castagne. E in sua assenza? Viene servito pollo fritto (direttamente dall’allevamento Pulicaro), sia a pranzo che a cena.

Panificio Bonci, via Trionfale 36, Roma. Tel. 06 39734457. Sito. Pagina FB

Reserva Restaurante – Regola

Reserva Roma

Alessandro Lisi, Giorgio Zancolla e lo chef Paulo Aires sono tre amici che hanno deciso di portare la ristorazione sudamericana a Roma. Dopo un’apertura un po’ in sordina, per Reserva Restaurante è arrivato il momento di presentare i suoi sapori caraibici. Il menu si rifà ai classici del America Latina, ma in continua evoluzione e contaminazione: la brigata è, infatti, composta da cuochi di diversi Paesi del Sud America che uniscono le proprie tradizioni culinarie. Nel menu pesci e crostacei, ma anche carne cotta con il metodo Broiler System di WeGrill: alte temperature, ma non fuoco diretto, per creare una doratura esterna mantenendo la morbidezza della materia prima. La carta dei vini punta sull’internazionalità delle etichette (non mancano comunque vini italiani) mentre quella dei drink, pur mantenendo alcuni classici, vira direttamente verso il Sud America tra cocktail e distillati dai sapori tipici.

Reserva Restaurante, via del Pellegrino 163, Roma. Tel. 06 68135564. Sito. Pagina FB

Five Guys Burgers and Fries – Trevi

Five Guys Roma

Tra via del Tritone e via della Stamperia sta per aprire la nuova sede del famoso fast food statunitense. Il marchio Five Guys è nato nel 1986 negli Stati Uniti grazie alla famiglia Murrell. Da allora si sono susseguiti oltre mille locali tra USA e Canada. Nel 2013 è stata la volta dello sbarco in Europa, prima Londra, poi Parigi e la Germania nel 2017. Un anno fa l’apertura a Milano e adesso c’è grande attesa per Roma. La data non è ancora stata resa nota, quello che è sicuro è il format. Fast food, certo: hamburger e patatine saranno i protagonisti, ma con ingredienti al di sopra della media per il settore. È con questa caratteristica che Five Guys si è fatto conoscere nel mondo e già immaginiamo, vista la zona decisamente affollata e turistica scelta per la sede romana, le code all’ingresso.

Five Guys Burgers and Fries, via della Stamperia 64, Roma. Pagina FB

O Rei Do Marisco – Bologna

O Rei Do Marisco Roma

Una storia iniziata a Capo Verde e, da questa estate, arrivata fino a Roma. Non è la prima volta che parliamo di O Rei Do Marisco: qui ve l’abbiamo presentato come uno dei migliori take away di pesce della Capitale. Abbiamo dato al format curato da Fabio Massimo Nardella e Marco Di Lallo il tempo di farsi conoscere e sembra che le cose stiano andando nel verso giusto. A qualche minuto da piazza Bologna, un piccolo angolo che sa di esotico: dallo stile al menu. Poche sedute all’interno, un bancone e qualche tavolino fuori che, vista la stagione ancora clemente, siete in tempo per provare. I panini di pesce (crudo o scottato), insalate, tartare e fritti. Da provare i bocconcini di rana pescatrice glassati al wasabi, mango e frutto della passione (11 euro). In carta anche qualche “combo”, combinazioni di piatti e bottiglia di vino.

O Rei do Marisco, via Elonora D’Arborea 20-22, Roma. Tel. 331 4303005. Sito. Pagina FB

About author

You might also like

Ellington Club Roma, al Pigneto ristorante, cocktail bar e live show

Ellington Club Roma. Apre al Pigneto il 18 ottobre 2019 nuovo permanent live dinner show, il locale che si ispira alle ambientazioni di una volta, dove ristorante, cocktail bar e live …

Romeo all’Emporio Testaccio, Bowerman cerca 35 collaboratori per i suoi 2 mila metri quadri

Romeo all’Emporio Testaccio. Cercansi ben 35 persone (al momento) per 2mila metri quadrati. Cifre che fanno pensare a un gigantesco spazio, che può ospitare centinaia di coperti. E lo è quello di Testaccio, …

Don pizza fritta napoletana a Roma

Don pizza fritta napoletana a Roma. Il prossimo, dice, l’esperto pizzaiolo, “lo apriamo ad Ibiza” . Nell’attesa di un viaggetto caraibico, però, godiamoci la pizza fritta napoletana qui a Roma, per …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply