Dove fare l’aperitivo in centro a Roma, i migliori bar, club e lounge

Dove fare l’aperitivo in centro a Roma, i migliori bar, club e lounge

Dove fare l’aperitivo in centro a Roma. Il momento dell’aperitivo è tra i più desiderati sul finire della giornata. Una mezz’oretta in completo relax, con un bicchiere di vino e un tagliere di affettati, può risolvere più problemi di quel che si pensi. Andando incontro all’inverno fa piacere sedersi nei locali più riparati. Se passate per il centro è pieno di lounge bar interessanti, posizionati vicino ai principali monumenti: ne abbiamo selezionati alcuni per voi.

Stravinskij Bar

Si tratta di una piazza privata ai piedi del Giardino Segreto dell’Hotel de Russie. Abbastanza ampia da contenere almeno 20 tavolini tondi con sedie in ferro battuto, arrampicanti e alberi da frutto in vaso posizionati agli angoli. I prezzi sul menu sono abbastanza omogenei tra loro, ma si paga il prestigio della struttura: bellini, gin&tonic e negroni costano 22 euro, i “drink della salute” 18 euro (senza alcol), il Punch Stravinskij miscelato con champagne Laurent Perrier euro 22,50. La proposta food di Fulvio Pierangelini è di quinoa con curcuma e zafferano (19 euro), tartare vegetale (18 euro), mousse al cioccolato (16 euro). I palati più esigenti possono consumare al bar anche qualcosa di più particolare come lo steak sandwich di carne wagyu (38 euro) o caviale Beluga con sfoglia di grano saraceno (190 euro).

Stravinskij Bar, Via del Babuino 9, Roma. Tel. 06 3288 8874. Sito.

Valentyne Restaurant & Club

Valentyne

Daniele Lassalandra, proprietario del club affiliato all’Hotel Valadier, ha pensato questo posto come un angolo di tranquillità in stile retro’ vicino Piazza del Popolo. Boiserie, marmi pregiati, ottone, piume, parquet d’epoca e applique in vetro di Murano. L’area bar, con bancone il legno lavorato a mano, accoglie frontalmente i clienti che preferiscono consumazioni veloci proposte dal bar manager Alessio Bragalone. L’ambiente è volutamente poco illuminato se non da qualche lampada ben posizionata e dai colori sgargianti delle sedute. Una riproduzione fedele dei salotti mondani anni ’30. Il menu è ispirato alla cucina newyorkese e francese. Tra gli appetizer sono da provare il carpaccio di gamberi rossi, beurre blanc, aneto e caviale e la tartare di scampi, foie gras e bergamotto. Il momento aperitivo è accompagnato da live music di impronta jazz e swing. Momento piacevole da vivere accompagnandolo con un Toripu (sake, liquorice syrup, sugar e lemon 12 euro), o con un Le Cinemà a base di bourbon infuse with popcorn, honey, falernum e lemon (14 euro), un amaro (8 euro) o con un semplice infuso caldo.

Valentyne Restaurant & Club, Via della Fontanella 15, Roma. Tel. 06 361 0880. Sito.

Bar Lounge Hotel Locarno

Il secret garden dell’Hotel Locarno attira una clientela selezionata ed elegante. L’orario aperitivo è accompagnato da un sottofondo musicale che non disturba le conversazioni. Il cortile è spazioso ed accoglie ampie sedute in ferro battuto con morbidi cuscini, nelle giornate fredde ci sono i funghi caloriferi tra un tavolo e l’altro. La sala interna del bar ha anche un camino sempre acceso in inverno. Il bancone del bar con sgabelli è in stile retrò, con una rastrelliera di bottiglie alle spalle. Cocktail di punta sono il “Roma-Bracciano” (17 euro) e “I’m the One”, serviti dal barman Nicholas Pinna. A disposizione nelle giornate di bel tempo anche il rooftop bar da cui si vedono Santa Maria dei Miracoli e Trinità dei Monti. Sulla carta ci sono cioccolate calde, estratti e molte varietà di tè o tisane preparate con acqua lauretana (10 euro), cocktail mixology, irish coffee (17 euro), chicken and chips (16 euro) e dolci (10 euro). La lista di etichette di vino e champagne è vasta e ben selezionata.

Hotel Locarno, Via della Penna 22, Roma. Tel. 06 361 0841. Sito.

Babingtons

Babingtons

Ai piedi della scalinata di Piazza di Spagna si trova Babingtons, una sala da tè molto raffinata che è diventata ormai un’istituzione storica. L’ora del tè/aperitivo qui è presa molto sul serio. I tea cocktails (16 euro), ottenuti con l’infusione a freddo dei tè miscelati a rum-gin-vodka, sono tra i più richiesti. Vengono serviti insieme agli immancabili scones e muffin inglesi sia dolci che salati. Per i più tradizionalisti ci sono bevande più classiche come i british tales (15 euro), gin (14 euro), distillati (14/16 euro) e grappa bianca (11 euro). Nella tea room è possibile acquistare le miscele preparate a mano, tutte chiuse ed esposte in caratteristici barattoli di latta etichettata. Il personale in divisa rende questo posto ancor più caratteristico e british.

Babingtons, Piazza di Spagna 23, Roma. Tel. 06 678 6027. Sito.

Etablì

etablì

Legno e cuoio marrone scuro sono gli elementi predominanti da Etablì. Un design metropolitano e di leggera impronta maschile che si snoda su due livelli, con dischi in vinile appesi al muro, poster vintage, un camino, soffitto con travi in legno e musica dal vivo. Se siete dalle parti di Piazza Navona è il luogo giusto dove fermarsi ed ordinare un “Tagliere a Km0” con salumi e formaggi artigianali laziali, miele e gelatine (15 euro) o un “Tagliere Etablì” con frutta fresca e secca (10 euro). Al bancone bar si propongono vini, amari, grappe, passiti e cocktail. Il cocktail bar ospita talvolta mostre fotografiche d’autore e opere di pittori emergenti.

Etablì, Vicolo delle Vacche 9, Roma. Tel. 06 9761 6694. Sito.

Rimessa Roscioli

eventi roma febbraio 2016

Rimessa Roscioli ha una triplice anima che si suddivide in sala degustazioni, laboratorio e bistrot. Ognuna di queste tre ha un suo spazio dove sviluppare la propria personalità: le degustazioni si fanno al tavolo sociale nel caveau con le pareti piene di bottiglie, il laboratorio e il bistrot contano 24 sedute ognuno e sono ambienti che all’occorrenza diventano un grande open space con al centro la cucina a vista. La forza del menu sono i prodotti stagionali nazionali. Menu e appuntamenti sono impressi sulla lavagna fuori dalla cucina, i tavoli sono tutti spaziosi ed in legno chiaro. Anche le pareti del bistrot al piano superiore sono caratterizzate da rastrelliere, confezioni di pasta ed olio in vendita e alcune mappe geografiche che segnano i luoghi con le viticulture più importanti. I menu degustazione sono tutti guidati da un sommelier professionista e vedono l’abbinamento di un piatto ad un vino. Un primo piatto (ajo e olio, mezze maniche all’amatriciana o tagliolini cacio e pepe) abbinato a un vino ha il costo di 38 euro. Il menu “Rimessa” con burrata affumicata, 4 tipologie di salumi, selezione di caprini, pasta cacio e pepe, parmigiano Vacche Rosse e dolce 49 euro. Si arriva a 65 euro con la degustazione dello chef (2 antipasti, 2 primi, un secondo ed un dolce).

Rimessa Roscioli, Via del Conservatorio 58, Roma. Tel. 06 6880 3914. Sito.

Il Goccetto

Goccetto è aperto dal 1983 ed è una delle enoteche romane più antiche. L’insegna all’entrata che recita “vino e olio” è rimasta quella originaria. L’interno è in legno scuro a partire dai tavolini, che si snodano nelle due salette, fino agli scaffali su cui sono poggiate tantissime etichette di vino e la vetrata di ingresso. Il menu è scritto a mano sulla lavagna: Zibibbo secco ’17 (6 euro al calice o 24 euro la bottiglia), Brut conegliano (5 euro al calice), Moscato d’Asti (5 euro al calice), Rum Presidente (10 euro). E’ una delle enoteche dove si può ancora bere in un contesto storico originale, con un ambiente poco ricercato ma dall’anima vera. La sera alcuni clienti preferiscono bere il proprio calice in piedi sulla strada fuori dal locale facendo due chiacchiere in allegria.

Il Goccetto, Via dei Banchi Vecchi 14, Roma. Tel. 066864268.  Pagina Fb.

Baccano

Baccano roma

Bistrot mediterraneo vicino a Fontana di Trevi. La sala ristorazione è ampia ed è arredata in modo essenziale richiamando gli anni ’50. Il menu è invece contemporaneo e ben strutturato. Le Bar a Huitres è l’occasione per sperimentare la formula aperitivo a base di ostriche del giorno (5 euro l’una), crostacei e ricci di mare (3 euro l’uno) abbinandoli ad una vasta selezione di Champagne sia in bottiglia che alla mescita. La formula 2 ostriche e una coppa di champagne costa 25 euro. Si può consumare anche al bancone, molto spazioso e con delle sedute alte avvolgenti.

Baccano, Via Delle Muratte 23, Roma. Tel. 06 6994 1166. Sito.

Pantaleo Food, Wine, Mixology

Pantaleo è il cocktail bar di impronta internazionale (visto il tipo di clientela in zona) vicino a Campo dei Fiori. L’arredo richiama ambientazioni diverse: un po’ nipponico, un po’ mediterraneo e un po’ salotto di casa (ci sono tappeti e sedute rosse imbottite). Parte delle pareti del locale sono a vetrata con affaccio su strada. Particolare la drink list, con sciroppi e ingredienti homemade che arricchiscono i cocktail. Da assaggiare con l’aperitivo ci sono su richiesta i “supplì al telefono” (3 euro), pinsa romana con stracciatella e alici (13 euro), tiramisù (6 euro) e degustazione di 3 crostini (9 euro). Con il bel tempo si può consumare anche ai tavoli esterni sul marciapiede. Anche qui la sera capita di poter ascoltare qualche concerto live.

Pantaleo, P.zza di San Pantaleo 4, Roma. Tel. 0693572514. Sito.

About author

You might also like

Eventi 1Comments

Buff a Roma: a Trastevere apre il ristorante-mercatino con prodotti a km 0

Buff a Roma, mercatino e ristorante a km 0 a Trastevere. Che ne dite di un locale dove comprare e scegliere i prodotti, come dal fruttivendolo o macellaio di fiducia, e dove potete assaggiarli con tanto …

Eventi 0 Comments

Hendrick’s Chambers of The Curious a Roma, due weekend di cocktail e illusionismo da Interni 33

Hendrick’s Chambers of The Curious a Roma. Illusionismo, cocktail e strane alchimie della mente: per due weekend, quello del 29 settembre – 1 ottobre e del 6-8 ottobre, il cocktail bar …

Labo Food and Drink Research, nel cocktail bar Co.So di Roma arrivano dumpling e tajin di baccalà

Labo Food and Drink Research, nel cocktail bar Co.So di Roma arrivano dumpling e tajin di baccalà. Come vi avevamo preannunciato nei mesi precedenti, il cocktail bar del Pigneto ospita da …