Low Cost Roma / Dar Bruttone in metrò

Questa è una trattoria romana di quartiere molto nota tra gli abitanti di San Giovanni. Lo spazio non è grande, ma comprende un’area all’interno e una all’esterno con pochi tavoli. Gli interni sono semplici, il pavimento è rattoppato con mattonelle tra loro diverse, il bagno il tocco di classe: arredato come quello di una stazione metropolitana.

La cucina è romana e ben preparata. Un classico antipasto composto da bruschetta, un classico primo e un classico secondo dovrebbero soddisfarti e farti spendere una venticinquina di euro. È tipica la carbonara del Bruttone, con il tartufo, e altrettanto tipico è il padellaccio di quaglie. In alternativa l’abbacchio scottadito è ottimo e abbondante. Normali i contorni, buoni i dolci, accettabile il vino della casa.
La clientela è di quartiere, il personale è simpatico e cortese, il posto rinomato quindi spesso affollato, specie nel weekend. Prenotare non è male, anche se so che tu, antiturista, preferisci tentare la sorte. Fai pure, hai la mia benedizione.

di Laura Mancini

Dar Bruttone – Via Taranto 118 (San Giovanni). Tel. 06 89024870

Articolo tratto da "Roma Underground", di Laura Mancini, e gentilmente concesso da Aliberti Editori

Qui l'ebook

4 Commenti

  1. Ma è quello col proprietario abruzzese in cui campeggia un cartello che vieta di consumare cibi portati da casa? Una vera chicca! io ci ho mangiato per anni perché mio suocero è abruzzese e campanilista

  2. La carbonara con il tartufo? in effetti nella mia zona si fa la frittata con tartufo. Interessante…com'è? buona?

  3. @Rossella, si! Ma il proprietario abruzzese non c'è più…da due anni il locale è gestito da tre ragazzi romani che, nel solco della più integralista tradizione culinaria romanesca, portano avanti il concetto di "vera osteria". Nessuna inclinazione verso l'osteria chic, di tendenza, modaiola…nessun fronzolo: semplicità, buone materie prime ben trasformate e prezzi onesti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*