Don’s a Roma, hamburger, ribs e cocktail per il locale di ispirazione newyorkese in piazza del Fico 

don's roma

Don’s a Roma. Don’s Meats & Spirits ha aperto i battenti il 18 febbraio 2023, in piazza del Fico, ma il progetto nasce diverso tempo prima. Facciamo un salto all’inizio del 2020, un momento difficile per tutti, durante il quale il settore della ristorazione ha subìto un durissimo colpo. Il progetto nasce allora, ma per forza di cose deve fermarsi e aspettare tempi migliori. Non tutti mali vengono per nuocere, dice il detto, e col senno di poi – raccontano i fondatori di Don’s – lo stop forzato è stato utile per affinare il focus e capire effettivamente quale fosse la direzione da intraprendere.

bancone - don's roma

E torniamo quindi a oggi. Don’s è sulla piazza da circa un annetto e si presenta ai clienti come un locale di ispirazione americana, dove la carne è grande protagonista, senza dimenticare tutta la parte riservata alla mixology. Due livelli e diverse sale, per chi volesse organizzare eventi privati o cene più intime, travi a vista, per un totale di 110 coperti.

Leggi anche: Le Puntarelle d’Oro 2024 a Roma

La proposta di Don’s a Roma

hamburger

La squadra di Don’s è giovanissima. Tutti under 30, ma con già diverse esperienze alle spalle. Dallo chef Simone Lipari, romano, cresciuto nelle cucine di vari hotel della capitale, ad Antonio De Rose, ex maitre del Big Al in viale Parioli, che da Don’s cura la carta dei vini (con numerose etichette internazionali) e si occupa anche del servizio in sala.

La proposta parte dalla mattina con il classico brunch americano a base di pancake, french toast, waffles, uova alla benedict, bagel. Ma la grande protagonista del menu, dicevamo sopra, è la carne. Spazio quindi ad hamburger in più varianti: c’è il Don’s Burger (17 euro), burger 180 gr con cheddar, bacon, cipolla grigliata, cetriolino e salsa Don’s, o il Dry Aged (18) con burger frollato 45 giorni, bacon croccante e salsa tartara home made, e ancora lo Smoky Burger (17) con bacon al whisky, coleslaw, cipolla caramellata, salsa bbq alla paprika.

carne - don's roma

Per arrivare ai tagli di carne internazionali del Gruppo Galli e alle selezioni Hanami. Come in una steakhouse americana troviamo costolette di maiale (26), qui cotte per 24 ore a bassa temperatura e marinate in salsa bbq, il filetto alla Wellington (33), Bone Marrow (10), ovvero midollo di manzo al forno, servito nel suo osso con pane artigianale tostato, erba cipollina e salsa gravy, e Steak House Bacon (11), pancia di maiale cotta a bassa temperatura e piastrata.

Per stuzzicare nachos (9), anelli di cipolla fritti (7), alette e cosce di pollo fritte (8) e french fries (5).

La mixology di Don’s a Roma

cocktail cromoterapia - don's roma

Al bar e quindi ai cocktail ci pensa Jacopo Nonis, ex barman di Argot Campo de’ Fiori. La sua ultima novità è la drink list “Cromoterapia” studiata con Matteo Vertecchi. Perché questo nome? Cromoterapia perché l’obiettivo è raccontare i cocktail, dai classici alle alternative premium, attraverso un gioco di colori e sfumature, da sempre associati alle emozioni e ai diversi stati d’animo.

Al grande bancone a isola di Don’s, subito all’ingresso, si alternano ogni settimana come special guest alcuni bartender, locali e nazionali, che insieme ai barman del locale preparano cocktail fino al dopo cena, un momento animato da dj set o musica live.

Don’s Meats & Spirits. Vicolo delle Vacche 9, Roma. Tel. 06 8841723. Sito. Instagram
Aperto dal martedì alla domenica

 

Seguici sui social: Facebook e Instagram