Ristoratori in rivolta a Roma, il flash mob BARrato: “Riapriteci la sera”

Ristoratori in rivolta a Roma, il flash mob BARrato: “Riapriteci la sera”

Ristoratori in rivolta a Roma, il flash mob BARrato. Dopo i BARrato a Montecitorio e a Castel Sant’Angelo, ora arriva un nuovo flash mob organizzato da Italian Hospitality Network e Roma Più Bella, due delle associazioni composte da operatori della ristorazione che in questi mesi si stanno battendo per il mondo dell’ospitalità, della ristorazione e dell’intrattenimento notturno. L’appuntamento è in piazza San Cosimato a Roma, venerdì 5 febbraio 2021 alle ore 19. “È un momento durissimo dove siamo stati lasciati senza un governo, in piena pandemia, con domande senza risposte per le nostre aziende” dicono Valeria Bassetti-Ihn e Roberta Pepi-Roma Più Bella. “È doveroso far capire che desideriamo modalità certe per ripartire come prima e lavorare in sicurezza per noi e per i nostri clienti, vogliamo essere artefici del nostro destino”.

flash mob ihn 5 febbraio 2021

“Quello che vorremmo riuscire a far capire è che nei locali non ci si infetta. All’interno dei nostri esercizi vengono rispettate le capienze e le distanze di sicurezza: siamo in grado di farlo” proseguono Bassetti e Pepi. “Il problema è che i locali sono il veicolo della socialità, quella socialità che è stata descritta come la causa di diffusione del virus e che ha scatenato la paura”. Uno degli obiettivi di questo flashmob è far passare il messaggio dell’importanza della riapertura serale, senza la quale molte attività non possono lavorare. Non solo, questa chiusura obbligata alle 18 ha aumentato quella che molti definiscono ‘mala movida’. “Ci sono tante attività che stanno morendo, mentre c’è chi acquista alcolici dai minimarket. E le enoteche? Perché nessuno parla di quello che stanno facendo alle enoteche? Hanno fatto chiudere i locali la sera, ma non hanno fermato la mala movida, hanno sono fatto peggio”.

flash mob barrato

Durante il BARrato di piazza San Cosimato, con protagonista il bartender Mario Farulla, “vogliamo mostrare ciò che accade nei bar attraverso delle vere e proprie ‘suggestioni’. Non c’è differenza tra stare aperti a pranzo e a cena: le regole da rispettare sono identiche. E questo discorso vale per tutte le città”.

Un flashmob che vuole richiamare, per l’ennesima volta, l’attenzione sulla difficile situazione che stanno vivendo queste attività, ma anche un flashmob simbolico: “Brinderemo con i bicchieri vuoti e poi naturalmente ripuliremo tutta la piazza”, concludono Bassetti e Pepi. Visto il periodo, un BARrato a tema Carnevale: le maschere saranno protagoniste, con una sorpresa.

[Foto pagina Facebook I.H.N.]

About author

You might also like

Pianoalto Roma, le ragazze di Pianostrada hanno aperto la più bella terrazza della Capitale

Pianoalto Roma, il nuovo locale con terrazza delle ragazze di Pianostrada. Il 10 luglio ha aperto i battenti (sostituendosi alla gestione precedente di Pasticcio) Pianoalto, il nuovo locale del sorridente quartetto femminile …

Lando Fiorini e il Puff, Marcello Marchesi nel cabaret-ristorante, tra fagioli con le cotiche e trippa

Lando Fiorini e il Puff, cabaret-ristorante, la recensione di Marcello Marchesi Nel piccolo libro di culto (a Roma come ti giri c’è un culto, anche delle cose che non si …

La Bottega del Gusto di Roma e la difficoltà di fare impresa (e qualità)

La Bottega del Gusto di Roma e la difficoltà di fare impresa (e qualità). Fare ristorazione in Italia è difficile. Perché è difficile fare impresa. Ci sono infiniti oneri fiscali, …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply