RetroPizza a Roma, l’ultima creatura di RetroBottega (e la pizza con il piccione)

RetroPizza a Roma, l’ultima creatura di RetroBottega (e la pizza con il piccione)

RetroPizza a Roma. Da principio fu la bottega, poi il vino, poi la pasta, poi il delivery, adesso anche la pizza. RetroBottega ha deciso di ripartire proprio con la pizza da giovedì 28 maggio 2020.

Si tratterà di un temporary format che permetterà di accantonare, solo temporaneamente, la versione fine dining di RetroBottega, ridipingendo il locale di una veste più informale. Ai banconi di RetroBottega si potranno mangiare anche antipasti all’italiana, tiramisù e capricciosa, in un menu pensato proprio per venire incontro ai clienti nella fase 2. Ci saranno pizze classiche, pizze farcite e pizze gourmet ispirate ai piatti di RetroBottega. Del resto è proprio di questi giorni la notizia secondo cui il Noma di Copenaghen, con le sue tre stelle Michelin, si è trasformato in un burger e wine bar, per accogliere in modo semplice e informale anche gli abitanti della città.

Così Alessandro Miocchi e Giuseppe Lo Iudice hanno pensato a una nuova declinazione (non sarà una vera e propria veste diversa) per RetroBottega, che si adatta alle esigenze della Fase 2 dei clienti in cerca ci comfort e sostanza. “È un progetto temporaneo e agile, dettato dal momento, in attesa di tornare a offrire i nostri piatti consueti. Ma che abbiamo studiato a lungo e che vogliamo rifletta in ogni caso la nostra natura”, ha commentato Giuseppe Lo Iudice.

“Mantenere tutto inalterato e proseguire con l’offerta classica del ristorante ci è parso fuori tempo, oltre che poco sostenibile, sia per quanto riguarda la natura complessa dei piatti di RetroBottega, che richiedono tempo, energie, tecniche e un’elaborazione lunga e meticolosa, sia per quanto riguarda la necessità di adeguare il locale alle nuove normative”, ha aggiunto Alessandro Miocchi.

In effetti il desiderio sembra quello di non rinunciare a proporre ancora una novità, senza timore di perdere la propria identità e snaturare il posizionamento del locale, che si è arricchito di così tante sfaccettature da aver acquisito la forma di un piccolo sistema gastronomico. La selezione di RetroPizza prevede oggi circa 15 voci, con prezzi che partono dai 10 euro e arrivano ai 15 euro della pizze “nostalgia di RetroBottega”, pensate con le farciture di alcuni dei migliori piatti del ristorante, come il piccione con legumi e misticanza e la Green Butchery, un omaggio al menu vegetale del locale. Tutti i condimenti sono realizzati con le materie scelte, selezionate e vendute da RetroBottega, anche sul nuovo e-shop. Si potrà prenotare da RetroPizza attraverso il sito retrobottega.com o al numero fisso 0668136310. Proseguirà intanto il servizio di delivery e di asporto.

Via della Stelletta, 4, 00186 Roma, Tel. 06 6813 6310

About author

You might also like

PaStation Roma, pasta espressa take away e ricette di qualità in piazza Campo Marzio

PaStation Roma, piazza Campo Marzio. Countdown per la seconda apertura italiana di PaStation, il nuovo  format che nel 2015 ha conquistato il pubblico fiorentino aprendo in via Porta Rossa 64 …

Nuove aperture Roma giugno 2016: Boccacciello Bistrot, Agaveria La Punta, Mordi&Vai 2.0

Nuove aperture Roma giugno 2016. Sapore di mare tra domeniche al sole e l’attesa delle vacanze. Già pregustiamo il dolce far nulla di agosto, ma nel frattempo a Roma ci …

Nuove aperture Roma febbraio 2017, 16 ristoranti da Materia a Ugo, da Altrove a Rosemary

Nuove aperture Roma febbraio 2017. English version. Tra grandi ristoranti, nomi eccellenti e piccoli spazi gastronomici di qualità, l’offerta delle nuove aperture invernali è varia. Dovrebbe aprire a fine mese, i rumors parlano del …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply