The Spirit Milano, cocktail di qualità e lusso a porta Romana

The Spirit Milano, cocktail di qualità e lusso a porta Romana

The Spirit Milano. Un locale bellissimo e ultra elegante, con divanetti in velluto verde, “giochi di luce e specchi stravaganti”, che nelle intenzioni dei proprietari dovrebbero creare un’atmosfera onirica, “un mondo di illusione e magia dove svanisce la percezione dei luoghi e del tempo”. In realtà, la percezione è quella di un cocktail bar raffinato, studiatissimo, decisamente non informale. Percezione che migliora assaggiando i cocktail, straordinari, e verificando la disponibilità e la competenza del personale.

IMG_1050

Dal portone di lamiera scura e spessa, occhieggia un oblò con la scritta The Spirit, che fa intravedere un locale ampio e luminosissimo. A destra il lungo bancone in mogano massello con intarsio in onice retroilluminato e poltroncine color senape. Sovrintende i cocktail il bartender Carlo Simbula. A sinistra una fila di divanetti spaiati, per coppie e gruppi di amici. E’ la prima sala perché poi, superando un gioco di specchi, si accede a un’altra saletta più intima, che può essere anche riservata. Il designer è il venezuelano Juan Carlos Viso, classe 1973, da 20 anni a Milano, con esperienze allo studio Dordoni e con Artemide e Minotti.

the spirit milano banconeIl bar manager è Fabio Bacchi, già al Principe di Savoia di Milano e al Quisisana di Capri, nonché fondatore del magazine BarTales. Completa la squadra Valentina Rizzi, sommelier che ha studiato la carta dei vini.

IMG_1038The Spirit non è solo raffinatezza e gusto estetico: c’è una ricca offerta di etichette rare e pregiate, distillati esclusivi come come il Ron Gran Reserva de la Familia Serrallés della distilleria Don Q di Porto Rico. C’è il Rare Cask” di Macallan, il whisky giapponese Nikka Gold & Gold, il Michter’s 20 Year Old Single Barrel Bourbon. Completano l’offerta piatti di finger food, come la minitartare o i formaggi.

the spirit milano carta cocktailE poi la lista dei cocktail. Ci sono i classici, naturalmente, a 13 euro.

IMG_1033E poi la signature list, a 15 euro. Che vedete sopra. Ottimo il Doppelganger, con il sangue di Morlacco, che ha una storia strana.   un cherry-brandy Luxardo ribattezzato così da Gabriele D’Annunzio nel 1919 in occasione dell’impresa di Fiume, a causa del suo colore rosso-cupo. Tutti i cocktail sono preceduti da minicocktail di benvenuto.

The Spirit Milano, via Piacenza 15, Milano. Tel.  0284570612

About author

You might also like

Nuove aperture a Milano dicembre 2014: il ristorante di Filippo La Mantia, Macinata, Mariù, Bio.it, e qualche indirizzo etnico

Nuove aperture a Milano dicembre 2014.  L'Expo 2015 ormai è alle porte. Forse è per questo che da nord a sud e da est a ovest della città aprono i battenti ogni giorno nuovi …

Wine bar Milano, le dieci migliori enoteche con cucina

Wine bar Milano, le migliori enoteche con cucina. Nella Milano capitale gastronomica è importate anche bere bene. In città ci sono enoteche in cui è possibile fermarsi per eventi di …

Mu Dim Sum Milano, menu e prezzi del ristorante cantonese in zona Centrale

Mu Dim Sum Milano, tel. 338 358 2658. Aperto da poche settimane, è il nuovo ristorante cinese in zona Centrale (via Caretto 3, angolo Fabio Filzi), che punta tutto sulle …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply