Apre a Milano “Baladin” con Teo Musso e le sue birre artigianali. Inaugurazione il 13 settembre

baladin milano teo musso birre artigianali

Le sue birre a Milano si conoscevano già, ma con l'apertura del primo locale Baladin in via Solferino 56 (angolo Bastioni di Porta Nuova), venerdì 13 settembre, Teo Musso porta a casa un altro risultato. Mentre fervono i lavori di ristrutturazione e di arredamento, siamo in grado di anticipare qualche dettaglio, in puro stile "Baladiniano", del nuovo birrificio con cucina (aperta dalle 12 fino alle 2 del mattino, no stop).

Dalla prima birreria Le Baladin, a Piozzo (in provincia di Cuneo) fino al nuovo Baladin di Milano sono passati ben 27 anni, in cui Teo Musso ha sperimentato, creato nuove birre artigianali, aperto locali su locali, trovando pure il tempo per spiegare la sua filosofia in un libro.

Ora il salto a Milano, nel nuovo locale che si annuncia già interessante, potendo contare su alcuni dettagli del "marchio": si potranno bere le birre Baladin anche alla spina (ci sono 7 spine + 2 pompe), o attingere dalla carta delle birre che ospiterà a rotazione etichette di birrifici selezionati appositamente da Teo. Non mancano neppure le serie a tiratura limitata a marchio Baladin della “Riserva Teo Musso”. Non solo birre: nel mondo delle bibite analcoliche c'è anche la “Cola Baladin”, che non contiene nessun colorante o conservante artificiale, prodotta usando le noci di cola del Presidio Slow Food della Cola di Kenema in Sierra Leone.

Per la cucina, ecco qualche anticipazione: si potranno mangiare hamburger di qualità preparati con carne La Granda (Presidio Slow Food della razza bovina Piemontese) e stuzzicare le “fatate”, le chips di patate, preparate al momento, aromatizzate con gusti originalissimi (dalla liquirizia all’aglio e pecorino, passando per la paprika dolce). La cucina resterà aperta dalle 12 fino alle 2 del mattino no-stop, tutti i giorni, con un’offerta tipica della piccola ristorazione, con qualche caratterizzazione territoriale della tradizione gastronomica meneghina. Le proposte per il pranzo varieranno leggermente da quelle per la cena, per consentire anche una pausa dal lavoro a prezzi e a tempi più contenuti.

Alle pareti e negli arredi, atmosfere a cavallo tra gli anni Venti e gli anni Trenta. Con forti richiami all'arte russa. In tutto il locale, che si sviluppa su due piani.

Ultimi ritocchi, e il nuovo Baladin è quasi pronto. Non resta che attendere venerdì prossimo, il 13 settembre, per scoprirlo.

Baladin Milano, via Solferino 56 (angolo Bastioni di Porta Nuova), Milano. Tel. 02/6597758 Sito

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*