Ristoranti romantici a Milano 2024, i migliori locali

motellombroso milano

Ristoranti romantici a Milano 2024, i migliori locali. Ci vogliono solo sette secondi per farsi una prima impressione su una persona, ma la prima cena fuori può essere decisiva. Come fare quindi a scegliere il locale perfetto per il primo appuntamento, quando ancora non siamo certi dei gusti dell’altra persona? Un posto elegante, ma non troppo pettinato, buono, ma non pretenzioso, lontano dai turisti ma, soprattutto, non scontato. Tra locali di design e trattorie storiche, ristoranti stellati e osterie anti convenzionali ecco i migliori ristoranti romantici a Milano 2024. Per un appuntamento o un’occasione speciale da ricordare.

Ristoranti romantici a Milano 2024

Motelombroso – Naviglio Pavese

Motelombroso - Milano

Cibo, vino e otium in una casa rosa nascosta dagli alberi. Motelombroso è un’ex casa cantoniera di fine 800 sul Naviglio Pavese trasformata in un ristorante di design. Location incantevole e curata in ogni dettaglio, quasi una galleria d’arte dove si trova cucina contemporanea di terra e di mare accompagnata da un’ottima selezione di vini (ve ne avevamo parlato anche qui). C’è una saletta privata, una sala bar, opere d’arte alle pareti e in giardino. Il menu à la carte varia a seconda della stagione, tra i piatti Ravioli di Mustia, emulsione di tarassaco, besciamella di mandorla e pecora (28 euro), spaghetti al limone e pecorino (25 euro), quaglia bollita nel sidro (35 euro) e torta ai funghi (14 euro) Si può scegliere il menù degustazione da 8 portate (servito per l’intero tavolo, 100 euro a persona) o da 5 portate (servito per l’intero tavolo, 85 euro a persona)

Motelombroso. Alzaia Naviglio Pavese 256. Tel: 333 185 5267 Sito web Instagram Facebook

Sogni – Porta Genova

Atmosfera calda, avvolgente, onirica. Luci soffuse, divani di velluto, specchi zincati e piante ovunque. Una piccola porta in un angolo di strada lontano dai flussi di turisti, fa entrare nel mondo di Sogni. Un ex asilo di fine Ottocento, zona Porta Genova, è stato trasformato dall’imprenditore Claudio Antonioli (lo stesso proprietario del Club Volt) in un locale di 500 metri quadrati perfetto per fare colpo a un primo appuntamento. Aperto dall’aperitivo fino a dopocena, Sogni ha una zona bar (cocktail a 20  euro) e tre diverse sale ristorante – il “refettorio”, caratterizzato da un lungo tavolo sociale di forma ellittica circondato da vetrinette con porcellane illuminate; la “veranda”, per mangiare tra le grandi piante di un giardino d’inverno; e la “gallery”, un corridoio con tavolini più raccolti e muri affrescati. Il menu è prevalentemente di pesce. Tra gli antipasti, Catalana di gamberi rossi di Sicilia, calamaretti spillo sauté alla puttanesca. Tra i primi, fettuccine all’aragosta, pasta alle vongole e linguine alla granseola. Prezzo medio tra i 100 e i 120 euro a persona.

Sogni. Via San Calocero 8. Tel: 0245472909 Sito web Instagram

Cantina Piemontese – Statale

Il posto perfetto per stupire senza “strafare”, puntando su un grande classico a Milano che conserva un’atmosfera unica. Grandi poltrone in pelle, divanetti in velluto, sedie di ferro battuto e tavoli in legno decorano le tre sale: Giò Ponti, Laghetto, dei Tencit e il giardino Filarete. Nella Giò Ponti gli arredi ricordano una casa milanese degli anni ’30, la Laghetto è dedicata al “Laghètt de Milàn” su cui si affacciavano le finestre della sala, la sala dei Tencit era l’antica carbonaia della Fabbrica del Duomo e conserva i soffitti a volta di mattoni. Il menù, non poteva che ispirarsi alla tradizione piemontese: ravioli del plin, risotto al castelmagno (22 euro), tartare di fassona (29 euro) vitello tonnato (24 euro), stracotto di Fassona con ravioli in salsa di brasato (30 euro),

Cantina piemontese. Via Laghetto 2. Tel 02784618 Sito web Instagram Facebook

Ratanà – Porta Nuova

Per un appuntamento romantico, la location è tutto: Ratanà si trova in un edificio storico dei primi ‘900 incastonato, una villetta liberty sotto al Bosco Verticale, nel quartiere Garibaldi/Porta Nuova/Isola. In cucina c’è lo chef Cesare Battisti, una garanzia quando si parla di ristoranti meneghini doc. Il menù cambia mensilmente, ad eccezione dei piatti della tradizione milanese sempre disponibili. La Costoletta è fuori menu ed è su ordinazione (da prenotare almeno 2 giorni prima. Prezzo: 30 euro). È possibile anche anche acquistare gift card per il menu degustazione da 140, 190 e 220 euro.

Ratanà. Via Gaetano de Castillia, 28. Tel 0287128855 Sito web Facebook Instagram

Horto – Cordusio

horto milano

Un ristorante stellato con vista a 360 gradi su Milano e sulla Madonnina, per stupire puntando anche su una cucina etica. Sul tetto del nuovo complesso del Medelan, In via San Protaso 5, c’è Horto dal 2023 punto di riferimento del fine dining milanese, perfetto per un’occasione speciale. Il ristorante è stato concepito come un ambiente organico e avvolgente. Gli interni presentano forme sinuose, realizzati con materiali e colori naturali. La cucina è affidata allo chef tre Stelle Michelin e Stella Verde per la Sostenibilità Norbert Niederkofler, pioniere di una filosofia sostenibile. Il menù è studiato in base alla stagionalità e costruito in modo da avvalersi di una rete di fornitori entro un’ora da Milano. Sono disponibili due menu degustazione rispettivamente da 5 portate (155 euro, più wine pairing a 70 euro) o 7 portate (185 euro, più wine pairing a 90 euro). Chi volesse invece ordinare alla carta, può scegliere come comporre il proprio percorso attingendo da entrambi i menu, con le portate che preferisce.

Horto. Via San Protaso 5. Tel: 02 36517496 Sito web

Torre – Scalo di Porta Romana

Per un primo appuntamento in una cornice di opere d’arte con vista sulla città. Al sesto piano dell’omonimo edificio di Fondazione Prada – via Giovanni Lorenzini, 14- , progettato da Rem Koolhaas nel 2018, troviamo l’affascinante ristorante Torre. Lo spazio occupa una ampia superficie di 215 metri quadri suddivisa in due aree: il bar e il ristorante, caratterizzati dal contrasto tra le ampie vetrate a tutta altezza e i toni caldi del parquet, della boiserie in legno di noce e dei pannelli in canapa che rivestono le pareti. La presenza di opere d’arte ed elementi di design rende unica l’atmosfera del ristorante e del bar. La cucina è affidata allo chef Lorenzo Lunghi, che sviluppa un’originale proposta gastronomica ispirata alle migliori tradizioni regionali italiane, a partire dalle sue radici toscane. Completano l’offerta una selezione di vini, composta da etichette italiane ed internazionali. Menù degustazione 7 portate a 120 euro (più wine pairing a 65 euro).

Ristorante Torre, c/o Fondazione Prada, via Lorenzini 14. Sito web Instagram

Gong – Concordia

Gong ristorante

Luminoso e chic, il Gong è sicuramente uno dei ristoranti più cool di Milano e uno dei più richiesti ed apprezzati ristoranti asiatici. L’ambiente è elegante e di forte impatto, ampio ma al tempo stesso intimo e romantico. La padrona di casa è Giulia Liu sorella del titolare di Iyo, primo giapponese in Italia ad aggiudicarsi la stella Michelin. In cucina si parte dall’antica tradizione cinese, attualizzata e resa creativa in tre menu degustazione: Classico (135 euro), Evoluzione (155 euro) e Peking Duck (145 euro). La selezione di Dim Sum è vastissima, da provare il “Raviolo d’Oro, omaggio a Milano”: raviolo di pasta allo zafferano ripieno di ossobuco e crema di risotto alla milanese.

Gong. Corso Concordia 8. Tel: 02 7602 3873 Sito web Instagram Facebook

Sakeia – Corso Genova

Sakeya cucina giapponese

La prima sake house italiana patrocinata dalle prefetture giapponesi con oltre 150 sake presenti in lista. Un posticino intimo e accogliente per un appuntamento romantico o una cena diversa dal solito, nascosto in una traversa di corso Genova, in via Cesare da Sesto 1. Il locale è al contempo cocktail bar, bistrot e sake shop. Ambiente luxury e molto caldo, da Sakeya la cena giapponese diventa gourmet. Tra le tante proposte in carta sempre presente la wagyu. A disposizione per il brindisi una selezione di sake di grande valore.

Sakeya. via Cesare da Sesto 1. Tel: 0294387836 Sito web Instagram Facebook

Erba brusca – Naviglio Pavese

eventi marzo milano erba brusca pasquetta

Da sempre tra  i nostri preferiti, questo ristorante al confine tra la campagna e la città, lungo il Naviglio Pavese, lontano dalla folla, è ideale per chi cerca un ambiente intimo e un cibo di altissima qualità. Da Erba Brusca il vero chilometro zero: si mangia nell’orto, lo stesso dove crescono le verdure che potrete gustare nel menu.  E’ possibile ordinare due menu degustazione, da 4 portate (34 euro) o da 6 portate (45 euro). Il menu cambia ogni settimana, ma rimane costante la presenza delle verdure proposte in audaci abbinamenti. Per un appuntamento diverso dal solito, è possibile comprare il cestino da pic nic dal loro e-shop e ritirarlo presso il ristorante previa prenotazione, per concludere il pomeriggio in relax insieme ad una buona bottiglia di vino (25 euro a cestino per due persone, vini esclusi).

Erba Brusca. Alzaia Naviglio Pavese, 286, 20142 Milano – 02 8738 0711.  Sito web Facebook Instagram

Ristoranti romantici a Milano 2024

Scopri le nuove aperture a Milano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*