Førma Bakery, a L’Aquila un nuovo forno da provare

Førma Bakery. Siamo nel centro de L’Aquila, a pochissimi passi da corso Vittorio Emanuele e piazza del Duomo, per vedere nascere una nuova insegna, come racconta lo chef Simone Ciuffetelli “l’unico forno dentro il centro storico. Anzi l’unico negozio che vende pane dentro le mura”. E considerato lo storico della città, che ora si arricchisce sempre di più di nuove attività e di poli attrattivi (l’anno scorso ha aperto il Maxxi L’Aquila) è un’ottima notizia.

L’iniziativa della bakery arriva dopo l’apertura, giusto prima del Covid, del ristorante omonimo (ve ne avevamo parlato qui) che Simone Ciuffetelli, originario di qui, e Roberta Milone aprono ai piedi della scalinata di San Bernardino. I due si conoscono durante esperienze all’esterno che, come ricorda Simone, “aprono la mente”. Roberta si occupa della sala e della comunicazione, Simone della cucina e ora anche della panificazione. Nato come chef, approccia il mondo del pane da autodidatta, “sono stato un solo giorno da Mirabelle a Copenaghen. Quante cose vuoi che abbia imparato?” mi dice. Quindi il pane di Førma è il frutto di olio di gomito, prove e ricerca di prodotti sul territorio, un metodo infallibile appreso sia in Danimarca che in Australia.

Dunque a pochi passi dal ristorante ha aperto Førma Bakery, che conserva il nome del ristorante e ne è a tutti gli effetti la spalla. “Volevamo prendere un laboratorio per fare pane e dolci per il ristorante. Durante il lockdown abbiamo riflettuto sul fatto che erano i prodotti da asporto più apprezzati. E così da un laboratorio abbiamo preso un locale che facesse tutta una sua produzione. Stiamo lavorando sull’ampliamento della linea, fra qualche mese saremo in grado di dedicarci anche agli sfogliati” e poi “La parte più difficile è passata. Ora siamo pronti per divertirci” racconta lo chef, sottolineando di credere molto nei forni, nelle bakeries di quartiere fatte con un occhio vigile sulla qualità.

Oltre al nome, anche lo stile rimane uguale a quello del ristorante sia per non creare confusione che per ribadire un concetto di coerenza: l’idea di usare prodotti di qualità e portare innovazione in questo territorio. Da cui farine integrali o semintegrali e da filiera italiana, niente semilavorati e miglioratori. “Per la farina stiamo lavorando con l’associazione mulino Gasbarri di Tempera, un comune vicino L’Aquila, mentre a settembre potrebbe partire un nuovo progetto con un produttore di Santo Stefano di Sessanio che ci permetterà di coltivare del grano appositamente per noi” racconta. L’associazione del Mulino Gasbarri è stata costituita per favorire la manutenzione dello storico mulino a Tempera attivato esclusivamente ad acqua, riattivato dopo 9 anni dal terremoto nel 2018, che promuove la molitura tradizionale a pietra e la riscoperta dei grani antichi.

Da Førma Bakery si possono trovare il pane di Førma, preparato con farina tipo 2, Solina e Senatore Cappelli e sale integrale siciliano, poi baguette con farina tipo 1, pizza in pala, sia farcita che classica, pizzette e altri lievitati.

Si passa poi ai dolci con lemon tart, cookies e crostatine dove viene dato ampio spazio alle farine integrali. Ci sono anche i pani speciali, con cacao e uvetta, segale e prodotti scelti di giorno in giorno. Come anticipato arriveranno anche i prodotti sfogliati, altri tipi di pani e il caffè, su cui stanno lavorando. Per ora l’offerta è principalmente da asporto, con piccoli appoggi all’interno e all’esterno del locale per mangiare qualcosa.

L’esperienza internazionale di Simone si ravvisa già chiaramente nel ristorante, dove si usano ampiamente materie prime del territorio dando contemporaneamente spazio a tecniche e ricette internazionali. Come già detto, lo chef nasce a L’Aquila dove studia all’istituto alberghiero, lavora poi in cucina tra l’Australia e la Danimarca (dove si occupa del team di produzione che fa formaggi e carne per i ristoranti di Christian Puglisi). Al ritorno in Abruzzo lavora per un anno in pasticceria da Caesar, e poi apre il suo ristorante. Dal 13 marzo è arrivata anche la bakery, aperta dal mercoledì al sabato, dalle 10 alle 17 ma con l’idea di lavorare in estate 5 giorni su 7 aprendo prima per le colazioni. Insomma, un motivo in più per visitare L’Aquila e conoscerne le novità.

Førma Bakery. Via Fortebraccio, L’Aquila. Sito. Facebook. Instagram

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*