Pizzerie all’aperto a Roma: dove mangiare pizza e fritti tra dehors, spazi esterni e giardini

Pizzerie all’aperto a Roma: dove mangiare pizza e fritti tra dehors, spazi esterni e giardini

Pizzerie all’aperto a Roma. Estate chiama mangiare all’aperto. E cosa c’è di meglio di una buona pizza accompagnata da golosi fritti e birra artigianale per le calde sere estive? Ecco una lista di pizzerie con spazi esterni in cui si può scegliere di mangiare cullati dal ponentino.

Piccolo Buco

Piccolo Buco Roma

Foto pagina Facebook Piccolo Buco

Pizzeria con un forno del 1916 con pochissimi coperti che sorge in una via storica del Rione Trevi. Già dal nome si comprende che per via delle esigue dimensioni del locale, sarà necessaria un po’ di attesa per accomodarsi e mangiare, ma la qualità delle pizze di Luca Issa vale la fila. Ogni pizza viene pensata con un olio abbinato, come la Tonno e Cipolla, a base di fiordilatte da latte, crudo tagliato a mano, tonno del cantabrico, cipolla di Tropea, pomodorino confit cotto a bassa temperatura, pomodorino pugliese e origano dell’Etna con abbinato l’olio Lei dell’Azienda Agricola Doria (17  euro); lo stesso discorso vale per le Focacce, tra cui, Burrata, Mortadella e Parmigiano, con burrata di bufala, mortadella al tartufo, Parmigiano Reggiano vacche rosse 46 mesi e l’olio abbinato Franci Grand Cru dell’Azienda Franci (14 euro).

Piccolo Buco. Via del Lavatore 91, Roma. Tel. 06 69380163. Sito Web, Pagina Facebook

Emma

Foto pagina Facebook Emma

Vicinissima a Torre Argentina, Emma propone pizza romana e un menu drink che comprende birre artigianali, un’ampia selezione di vini e i grandi classici della mixology. Per iniziare, i fritti sono quelli tradizionali (da 3 euro per il supplì al telefono fino ad 8 euro per la Tempura di verdure in pastella). Per le pizze, la scelta può spaziare tra le classiche, come Bufala e Prosciutto, mozzarella di bufala Dop di Paestum e prosciutto di Parma Ghirardi 24 mesi (13 euro) e le speciali, tra cui, Chorizo, pomodoro Pomilia, mozzarella Terra Roma, chorizo di Pata Negra (14 euro). Emma è anche ristorante e dal menu si possono assaggiare, inoltre, selezione di salumi e formaggi francesi, sottoli e primi piatti, seduti nella sala interna con mattoncini a vista o nello spazioso dehors che occupa lo spazio di fronte al locale.

Emma. Via del Monte della Farina 28, Roma. Tel. 06 64760475. Sito Web, Pagina facebook

Seu Pizzeria Illuminati + TAC! Thin and Crunchy

Seu Pizzeria Illuminati

Foto pagina Facebook Seu Pizzeria Illuminati

In zona Porta Portese c’è il famoso locale di Pier Daniele Seu con le sue ottime pizze realizzate con ingredienti di altrettanta qualità e abbinamenti studiati che trovano la loro dimensione ideale su tonde dal cornicione alto e soffice. I nuovi tavoli esterni (inaugurati la primavera 2021) affacciano su una strada residenziale in cui il traffico, veramente moderato, non disturba i pasti di chi preferisce mangiare en plain air. Da provare sicuramente la selezione di fritti, tra cui il “Frymezzino” alla gaetana, tramezzino con scarola ripassata, pinoli, alici, fior di latte, olive e salsa alle alici (4,50 euro) e ovviamente le pizze “certezza”, come le classiche Margherita (9 euro) e Napoli (10,50 euro) e le “Assoluto” di patate (14 euro) e di tonno (16 euro). Per concludere, ancora pizze, tra cui “Dolce non Margherita” con marmellata di pomodoro, ricotta mantecata al lime, gel di pomodoro, pomodorino dolce semidry, menta e mandorle (4 euro 1 fetta).

E per chi volesse assaggiare la pizza di Pier Daniele (ma in questo caso romana) sul litorale, lo può fare presso lo stabilimento balneare Il Capanno a Ostia dove il pizzaiolo ha dato vita a TAC! Thin and Crunchy.

Seu Pizzeria Illuminati. Via Angelo Bargoni 10–18, Roma. Tel.06 588 3384. Sito Web, Pagina Facebook
Stabilimento Balneare il Capanno, Ostia (Rm). Tel. 329 4361896. Pagina Facebook

La Gatta Mangiona

Foto pagina Facebook Gatta Mangiona

La Gatta Mangiona è una pizzeria di quartiere che con il tempo ha guadagnato notorietà ben oltre il confine di Monteverde Nuovo. Tra i fritti si possono annoverare tre tipi di supplì, dal classico al ragù (2,5 euro) a quello alla Norcina con panna, salsiccia, parmigiano, pecorino e pepe (3 euro) e il Filetto di baccalà con humus di ceci (2 pezzi 6 euro). Per quanto riguarda le pizze, stile italiano, ci sono le super classiche e le più estrose, come la Margherita Hop! Hop! Con pomodoro aromatizzato al luppolo, mozzarella di bufala, olio di lemongrass e scorza di limone (12 euro). Tutto da gustare nei tavoli esterni appena fuori il locale.

La Gatta Mangiona. Via Federico Ozanam 30-32, Roma. Tel. 06 5346702. Sito Web Pagina Facebook 

Peppo al Cosimato

Peppo al Cosimato Roma

Foto pagina Facebook Peppo al Cosimato

Il primo ristorante di pizza e pesce povero di Roma”, come si definiscono da Peppo al Cosimato, attende i suoi ospiti anche nei tavoli all’aperto su via Natale del Grande, a Trastevere. Tra gli antipasti, tre tipologie di supplì: al Telefono (2,50 euro), Cozze e Pecorino e al Pesce Povero (Pesce del giorno, datterini gialli alla marinara, finocchietto) (3 euro). Le pizze, simil napoletane, sono classiche e speciali; Nella seconda categoria si devono annoverare la Sgombro con Sgombro sott’olio fatto in casa, datteri gialli e rossi, cipolle di Tropea, fior d’Agerola, basilico, olio Evo (14 euro) e la Parmigiana a bocca di forno (pomodoro San Marzano DOP, pomodori semi secchi, mozzarella di bufala affumicata, melanzane tagliate a funghetto cotte nel forno a legna, spolverata di parmigiano e basilico (13 euro). Tra le bevande chinotto e gassosa (4 euro) richiamano il ricordo dei bei tempi trascorsi ma non dimenticati.

Peppo al Cosimato. Via Natale Del Grande 9, Roma. Tel. 06 5812048. Sito Web, Pagina Facebook

Pizzeria ai Marmi 

pizzeria ai marmi roma

Foto pagina Facebook Pizzeria Ai Marmi

Pizza rigorosamente romana in questo locale storico (la cui storia vi abbiamo raccontato qui) noto anche con il nome di “obitorio”, un appellativo che identifica affettuosamente il locale con i suoi vecchi tavoli dalla superficie in marmo. L’umorismo trasteverino è tagliente, ma sul cibo non si scherza con pizze e fritti abbastanza classici proposti a prezzi piuttosto moderati (Napoletana 5 euro – Pizza con Cipolle 7,50 euro). Alla calura estiva sopperisce lo spazio esterno della pizzeria direttamente sul marciapiede di viale di Trastevere.

Pizzeria Ai Marmi. Viale di Trastevere 53-59, Roma. Tel. 06 5800919. Pagina Facebook

L’Elementare – Trastevere

Foto pagina Facebook l’Elementare – Trastevere

L’Elementare è il locale di Mirko Rizzo che si trova a 100 metri da Piazza Trilussa in cui a parlare sono le pizze romane e la selezione di birre artigianali: pizze fritte, tra cui quella con mortadella, burrata, pistacchio e limone (6 euro), supplì classico (2,5 euro) e cacio e pepe (3 euro). All’interno un corridoio lungo, tutto bancone e birreria, che in fondo si apre in una saletta confortevole e senza fronzoli. Lo spazio esterno è minimal con pochi coperti per gustare i piatti all’aperto.

Pizzeria l’Elementare. Via Benedetta 23, Roma. Tel. 327 0746895. Pagina Facebook

L’Elementare – Parco Appio

Parco Appio Roma

L’Elementare d’estate è anche a Parco Appio, immersa nel verde con ombrelloni e lucine. Le proposte sono le stesse delle sede di Trastevere. Supplì al telefono (2 euro), Pizza Marinara (6,5 euro) Pizza Viola Sofia con verza viola, bufala e lardo (14 euro). Ad accompagnare un’ampia selezione di birre artigianali.

Pizzeria l’Elementare a Parco Appio. Via dell’Almone 105, Roma. Tel. 371 1442214. Pagina Facebook

Spiazzo

La pizzeria tra Marconi e Ostiense può ospitare i suoi clienti nell’ampio spazio esterno sotto al Ponte di Ferro. Da Spiazzo le pizze sono gourmet e si dividono tra Classiche, come la Marinara Cilentana o la Fiori e Alici (10,50 euro), Farcite, Calzoni e le “Spiazzanti” tra cui Zucchine e Zucchine a base di zucchine in doppia consistenza, provolone in scaglie, estratto di menta e mozzarella di bufala (12 euro) e Romanissima 2.0 con Antico pomodoro di Napoli, cuor di burrata, pomodori confit, alici di Cetara, capperi iblei e origano di Collina (13 euro). Le Spiazzanti e le classiche vengono preparate sia al ruoto (padellino di ferro) che al forno. Per accompagnare un’ampia selezione di birre e una discreta scelta di vini.

Spiazzo. Via Antonio Pacinotti 83, Roma. Tel. 375 5683391. Pagina Facebook

Porto Fluviale

Foto pagina Facebook Porto Fluviale

Se ci viene voglia di mangiare una pizza dopo mezzanotte, Porto Fluviale nel quartiere Ostiense fa al caso nostro! La pizzeria è aperta fino all’1, mentre per gustare street food e panini c’è tempo fino alle 2. I fritti sono quelli della tradizione, dal supplì alla romana (2,50 euro) ai fiori di zucca (3,50 euro). Le pizze sono romane, napoletane e integrali, classiche o più fantasiose, come l’Arrabbiata ai tre pomodori in cui la salsa di pomodoro giallo si unisce ai pomodori confit e ai ciliegino, con un giro di olio piccante che completa i sapori (romana 7,50 euro – napoletana 8,50 euro). In più, c’è la pizza del mese. Per quanto riguarda il bere, birre sia alla spina che in bottiglia, vini e cocktail che omaggiano la miscelazione londinese più vintage e romantica con la drink list “Be Fucking Awesome” (prezzi dagli 8 ai 10 euro), accompagnano i pasti, lasciandosi sorseggiare nell’appartato cortile in cui le sedie verde salvia si abbinano alla perfezione con la vegetazione che lo arreda.

Porto Fluviale. Via del Porto Fluviale 22, Roma. Tel. 06 5743199. Sito Web, Pagina Facebook

Sbanco

Sbanco Roma

Foto pagina Facebook Sbanco

Tra la Basilica di San Giovanni in Laterano e il Parco dell’Appia Antica, c’è Sbanco che propone fritti e pizze che accontentano tutti i palati. Con il romanissimo intramontabile “Supplì al telefono” (2,50 euro), il menu propone Mozzarella in Carrozza Spicy, mozzarella e nduja, panata e fritta (5,50 euro) e la Panzanella di Baccalà, baccalà marinato, pane di grano, pomodoro, basilico e olio evo (8 euro). Tra le pizze più particolari, vanno sicuramente annoverate la Cacio e pepe, ormai un must di Stefano Callegari, la Cacio con le Pere (un’interpretazione della classica quattro formaggi) a base di fiordilatte, gorgonzola, pecorino e pere (10 euro) e la Lasagna di Pizza, composta da 7 margherite sovrapposte (35 euro). Lo spazio interno ha un sound industriale, mentre per chi preferisce mangiare fuori ci sono i tavoli subito davanti al locale.

Sbanco. Via Siria 1, Roma. Tel. 06 789318. Sito Web, Pagina Facebook

A Rota

Foto pagina Facebook A Rota

Da A Rota Sami El Sabawy stende la pizza romana con il mattarello per la platea di Tor Pignattara e non solo. Pizze e fritti sono classici e i prezzi abbastanza moderati (Supplì con le regaje di pollo 2 euro, Pizza fiori e alici 9 euro). Oltre alla sala interna, c’è anche un piccolo spazio esterno.

A Rota. Via di Tor Pignattara 190, Roma. Tel. 345 5479532. Pagina Facebook

iQuintili

iQuintili Roma dehors

Pizze napoletane dai sapori più classici e dagli abbinamenti particolari per Marco Quintili che dopo il locale di Tor Bella Monaca, ha raddoppiato nel 2020 con una nuova apertura in zona Furio Camillo. Celebre la pizza Carbonara, da non trascurare assolutamente la Gricia in fiamme, per non parlare dei fritti davvero originali, tra cui il Patata pancetta, due dischi di crocchetta di patate ripieni di pancetta su una fonduta di brie. In entrambe le sedi, gli ospiti possono godere di spazi esterni per gustare pizze e fritti.

Pizzeria iQuintili. Via San Biagio Platani 320, Roma. Tel. 06 2016003. Pagina Facebook
Via Eurialo 7c, Roma. Tel. 06 80077157. Pagina Facebook

Pizzeria Liquoreria Sant’Alberto

Foto pagina Facebook Sant’Alberto

Alla Pizzeria Liquoreria Sant’Alberto si può scegliere in modo estemporaneo se mangiare una pizza romana o napoletana. Il Fritto misto permette di assaggiare di tutto un po’ con Supplì, due crostatine di riso cacio e pepe, crocchetta di patate e otto mozzarelline (11 euro), mentre le pizze comprendono la Marinera croccante, a base di Salsa di pomodoro, aglio nero e crumble di pane all’origano (6,5 euro) e la Principessa (9,5 euro) Fior di latte, alici, zucchine, stracciatella di burrata, scorza di limone e menta. I tavoli esterni affacciano sullo via via del Pigneto.

Sant’Alberto. Via del Pigneto 46, Roma. Tel. 06 7013827. Sito Web, Pagina Facebook

Angelo Pezzella – Pizzeria con cucina

Foto pagina Facebook Angelo Pezzella

Angelo Pezzella è il pizzaiolo partenopeo che ha portato la tradizione di casa sua sull’Appia romana. Pizze napoletane che vanno dalle classiche, alle fritte, come Terra mia – omaggio a Pino Daniele, con provola di Agerola, scarola, olive, capperi di Pantelleria, pinoli (8,5 euro), passando per O’ Cazon e Le Speciali, tra cui, Nonna Lina (Melanzane dorate e fritte, provola e cialda di parmigiano reggiano,
cotto arrosto) (10 euro). Anche i dolci richiamano il pensiero alla tradizione campana con Babà, Torta Caprese e Delizia al limone. Tutto da assaggiare anche ai tavoli dello spazio esterno.

Angelo Pezzella. Via Appia Nuova 1095, Roma. Tel. 06 7188560. Sito Web, Pagina Facebook

Qvinto

Qvinto Roma

Foto pagina Facebook Qvinto

A Roma nord la vera pizza napoletana con un team di pizzaioli ischitani. Qvinto ha dalla sua materie prime ottime e anche una location esclusiva. Gli spazi sono veramente ampi e si può scegliere tra diversi ambienti, sia esterni che interni, per trascorrere del tempo di qualità tra i fiori e le cabine telefoniche di uno dei giardini estivi, il Notting Hill Garden.

Qvinto. Via delle Fornaci di Tor di Quinto 10, Roma. Tel. 06 3332961. Sito Web, Pagina Facebook

Celestina alla Camilluccia

Foto pagina Facebook Celestina alla Camilluccia

Gli oltre 100 metri quadrati di giardino di Celestina alla Camilluccia sono dedicati ai pasti open air. Oltre ai fritti canonici e alle pizze classiche e speciali, di cui si può scegliere l’impasto tra pizza pane, romano e napoletano, Celestina è anche ristorante e propone diversi piatti, tra cui primi e burger. Tra le pizze speciali, ci sono la Vendetta con Salsa di pomodoro, pomodori Pachino, basilico e mozzarella di latte di bufala in uscita e la Friggitelli, patate e salsiccia con Fior di latte, friggitelli ripassati, patate lesse e salsiccia.

Celestina alla Camilluccia. Via Mario Fani 113, Roma. Tel. 06 3014342. Sito Web, Pagina Facebook

Berberè

Foto pagina Facebook Berberè

La sede romana di Berberè si trova tra piazza Fiume e villa Torlonia e gli impasti di Matteo Aloe sono realizzati rigorosamente con lievito madre. Tra le pizze novità, da assaggiare anche nei tavoli esterni al locale, la Babaganoush con Crema di melanzane con tahina, pomodori datterini, yogurt greco, menta e paprika affumicata (11 euro) e per la sera da Berberè si preparano impasti speciali con una selezione di cereali (+1,5 euro).

Berberè. Via Mantova 5, Roma. Tel. 06 45654390. Sito Web, Pagina Facebook 

Pizzium

Foto pagina Facebook Pizzium

In questa pizzeria di via Piave gli impasti sono napoletani, ma gli ingredienti appartengono alle eccellenze regionali. Oltre alle Classiche, infatti, Pizzium offre una vasta gamma di Pizze Regionali, dalla Valle d’Aosta, pomodori pelati, fior di latte, prosciutto cotto arrosto e funghi Famigliola (9 euro) alla Sicilia con pomodori pelati, melanzane e scaglie di ricotta salata stagionata (10 euro). Insieme alle pizze è possibile gustare la Birrium (6 euro), la bionda non filtrata ad alta fermentazione made in Pizzium, magari da bere nel confortevole dehors.

Pizzium. Via Piave 9, Roma. Tel. 06 42010652. Sito Web, Pagina Facebook

Pro Loco Pinciano

Foto pagina Facebook Pro Loco Pinciano

Pro Loco Pinciano è una pizzeria e ristorante vicinissima a Piazza Fiume in cui la parola d’ordine per le materie prime è regionalità. Tra le pizze rosse, va annoverata l’Amatriciana Pro loco, con pomodoro, guanciale stagionato 5 mesi, pecorino selezione D.O.L., mozzarella (11 euro); tra le bianche, c’è, poi, la Monte S. Biagio, a base di broccoletti, salsiccia di monte San Biagio, scamorza (12 euro). Non mancano i fritti e i calzoni per cui la condizione e sempre la stessa: solo filiera certa, corta e selezionata. La parte esterna è divisa tra pochi tavoli direttamente sul marciapiede e altri che invece sono stati sistemati su una pedana con piante e fiori.

Pro Loco Pinciano. Via Bergamo 18, Roma. Tel. 06 8414136. Sito Web, Pagina Facebook

 

[Foto copertina Qvinto]

About author

You might also like

Mercerie High Street Food a Roma, da settembre il cibo di strada diventa stellato con lo chef Igles Corelli

Mercerie High Street Food Roma, Largo Argentina. L’appuntamento è previsto per la fine del mese di settembre in Largo Argentina, a Roma. Stiamo parlando dell’apertura del primo locale del brand Mercerie, “high …

Marzapane al Caffè dell’Opera Roma, i crudi e i fritti di Alba Esteve Ruiz nel dehor del teatro

Marzapane al Caffè dell’Opera Roma, arriva la Crostaceria firmata Alba Esteve Ruiz. Il nuovo progetto della chef spagnola parte sabato 16 luglio nel dehor del Teatro dell’Opera di Roma. Un’occasione per mangiare …

Domus Pinsa Roma, impasti ad alta digeribilità nella ‘pizzeria’ al Pantheon

Domus Pinsa Roma. Dopo il primo locale a Velletri e il secondo su via Prenestina, inaugura oggi Domus Pinsa Deluxe in via delle Coppelle, una delle strade più belle e dense di …