Conciabocca Roma: cucina romana e divertenti rivisitazioni nella trattoria moderna di Testaccio

Conciabocca Roma: cucina romana e divertenti rivisitazioni nella trattoria moderna di Testaccio

Conciabocca Roma. A Testaccio, pochi giorni prima dell’inizio della pandemia, ha aperto Conciabocca Cucina e Bottiglieria. I titolari Giulio Burtone e Giulio Marchesini (rispettivamente chef e direttore), hanno dato prova di forte resilienza in questi mesi.

Conciabocca Roma

Adattandosi e reinventandosi tra chiusure e aperture a singhiozzo, nel loro primo anno di vita. Il nome del locale, che richiama una coccola per il palato, arriva dalla poesia di Aldo Fabrizi, “la Dieta“. Un’ode alla romanità e all’amore per la buona tavola, in barba alle privazioni alimentari e ai sapori insipidi, che identifica bene la filosofia stessa del ristorante.

L’ambiente

Conciabocca Roma

Conciabocca si trova in uno dei quartieri più caratteristici di Roma, ma fuori dal caos della movida. Il ristorante si snoda tra un interno ristrutturato e luminoso, con una ventina di coperti, e l’esterno su via Rubattino. I tavoli all’aperto si suddividono equamente tra dehors e pedana in legno, con un totale di 30 coperti riparati dagli ombrelloni e illuminati da filari di lucine. L’ambiente, racchiuso tra i palazzi storici di Testaccio, è informale. Una trattoria moderna e alla mano.

Il menu

Conciabocca Roma

Quella di Conciabocca è una cucina con radici ben salde nella tradizione ma in chiave creativa. Lo chef Giulio (classe ’91) arriva da una formazione eterogenea. Ha lavorato nelle cucine di Pipero al Rex al fianco di Luciano Monosilio così come da Rosario all’Albos, sviluppando interesse e cura per differenti materie prime e preparazioni. Nel menu di Conciabocca, che cambia con il variare della stagionalità dei prodotti, è possibile trovare piatti della cucina romanesca come la Carbonara e la Cacio e Pepe (11 euro), ma anche ricette originali come Spaghettoni Ostriche e Asparagi (13 euro) o Petto d’Anatra laccato con soia e miele, polvere di rafano e barbabietola (18 euro). I piatti sono accompagnati da vini e birre artigianali, selezionati appositamente dalla sommelier e socia Rita. Non mancano all’appello i dolci, come il classico tiramisù o la crema diplomatica con crumble di nocciole e frutti di bosco (5 euro).

Aperitivo

Conciabocca Roma

Conciabocca è aperto tutti i giorni (tranne la domenica) dalle 17. Propone, quindi, non solo il menu per la cena ma anche una formula adatta all’aperitivo. Drink e un piatto con cinque assaggi dello chef per un totale di 15 euro. Per quanto riguarda le bevande, è possibile scegliere tra calice di vino, birra artigianale o cocktail classici. Gli stuzzichini di accompagnamento vengono preparati giornalmente, ma è possibile trovare finger food come polpettine al sugo, alici fritte, hamburger di anatra, tartare di gambero e mela, ricciola ceci e teriyaki e molto altro. Per chi avesse poi voglia di fermarsi anche a cena o, magari, rinforzare l’aperitivo con qualche antipasto dal menu, può trovare le costolette di agnello panate con gel ponzu e cipolla caramellata (12 euro) o i bao alla parmigiana di melanzane (9 euro).

Conciabocca. Via Rubattino 22, Roma. Sito Facebook IG
Aperto dal lunedì al sabato dalle 17 alle 24

About author

You might also like

Angelina, delusione sul Tevere

Un paio d'anni fa c'era Roche, variante sul Tevere di Roscioli. Magari non all'altezza dell'illustre genitore, ma di buona qualità. Quest'anno ci tocca la terza filiazione di Angelina a Testaccio, …

Nuove aperture 0 Comments

Trapizzino a Roma, sesto locale nonostante il Covid a piazzale delle Provincie

Trapizzino a Roma, sesto locale nonostante il Covid a piazzale delle Provincie. Tra notizie di chi chiude temporaneamente e chi per sempre, in un periodo storico amaro che va verso un …

Casa Manfredi a Roma, pasticceria francese e gelateria artigianale all’Aventino

Casa Manfredi a Roma. Questo piccolo angolo di paradiso non rientra tra le nuove aperture, né le nuove scoperte a Roma, però se non ci siete mai stati, vale la …