Forno Monteforte a Roma, la storica bottega riapre come boulangerie, con arredi naturali e vini alla mescita

Forno Monteforte a Roma, la storica bottega riapre come boulangerie, con caffetteria e vini alla mescita. In centro, in via del Pellegrino, rinasce una storica bottega da fornaio abbandonata da anni. Non solo pane, come da tradizione, o pizza e biscotti, però: il Forno Monteforte, dal 1 ottobre 2018, propone anche aperitivi e degustazioni di vini, champagne e oli.

Aperto dall’ora della colazione, la nuova bottega è pronta a sfornare pane, pizze e dei dolci da consumare nella zona caffetteria. Per le pizze, l’ impasto è composto da un mix di farine di alta qualità. La lievitazione è di 72 ore a temperatura controllata in frigorifero, l’idratazione all’85%, la tradizionale stesura manuale e la cottura a “suolo” su pietra.

Il pane è a lievitazione naturale, sciapo, di grano duro, all’olio. E poi integrale olive nere e pomodorini secchi, pane con curcuma, pane al rosmarino, pane integrale alle olive verdi. A breve anche con ingredienti speciali, come marmellata o cioccolato (da 8 a 15 euro al kg).

Un grande banco accoglie i clienti, “tagliato” da una colonna di granito romana e, come prassi edificatoria dell’epoca (1500 d.c.), riutilizzata per sorreggere un “nuovo palazzo” in una “nuova strada”, voluta da Papa Alessandro VI, strada Mercatoria piena di botteghe e osterie.

A sinistra della colonna fanno bella mostra di sé le lingue di pizza alla pala sfornate dal forno retrostante: pizza con funghi, speck e crema di tartufo; pizza con zucca pancetta e provola affumicata; pizza con zucchine ,salmone, bufala; pizza con patate, guanciale, carciofini; pizza Amatriciana con guanciale e scaglie di pecorino.

La seconda parte della sala accoglie un’attrezzata caffetteria dove si potranno assaggiare caffè e dolcetti sempre di produzione propria. L’atmosfera, ricreata dall’architetto Roberto Liorni, è quella delle boulangerie francesi, connotate da arredi in legno scuro, marmi antichi, soffitti a cassettoni d’epoca, che si mescolano alle sedute in pelle e ai tavoli in ferro.

Una piccola ma sofisticata sala, con sedute in pelle e tavolo sociale in ferro, accoglierà le degustazioni. Gli arredi sono rifiniti in nero per esaltare ancor di più i colori caldi del pane e dei dolci.

Nel Forno Monteforte ci saranno anche 15 etichette a rotazione, proposte dai fratelli Manuela e Andrea Monteforte,  durante l’orario dell’aperitivo: bollicine italiane e champagne, vini di aziende conosciute e piccoli produttori, come Palmento Costanzo, una piccola azienda dell’Etna, i vini di Felice Modica, realtà della Val di Noto. I prezzi dei calici partono da 3.5 euro fino a 15 euro. Tutto il vino sugli scaffali è in vendita.

Il pubblico del forno, grazie alla collaborazione tra i Monteforte e l’azienda Essent’ial, potrà anche acquistare oggetti e complementi d’arredo, prodotti con materiali naturali, eco-sostenibili (www.essent-ial.com)

Forno Monteforte, via del Pellegrino 129, Roma. Tel. 06. 25399550 Sito

Forno Monteforte a Roma

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*