Il Rovescio Bologna, cucina genuina a km zero e pizza bio da pasta madre nel cuore della città

Il Rovescio Bologna, cucina genuina a km zero e pizza bio da pasta madre nel cuore della città

Il Rovescio Bologna. Là dove via Pietralata incrocia via del Pratello nel cuore di Bologna nasce, nel 2008, il Rovescio Osteria che diventerà, in un secondo momento, anche Pizza Bio.

Rovescio Osteria-interni1

L’ambiente raccolto, semplice, essenziale ma estremamente curato, ospita tra le sue mura di mattoni a vista e dettagli in legno, un numero limitato di coperti che aumenta nei mesi estivi durante i quali viene allestito il dehors.

Rovescio Osteria-esterni1

Il Rovescio segue una filosofia ben precisa: “Non facciamo la spesa in base al menu, ma costruiamo il menu in base alle materie prime di stagione che i piccoli produttori locali ci danno”. E’ la terra quindi che guida la realizzazione del menu le cui proposte cambiano ogni mese e alle quali si aggiungono piacevoli sorprese giornaliere realizzate con ingredienti freschi e limitati, debitamente illustrate alla lavagna. Numerosi sono i piatti vegetariani e vegani che qui non sono considerati un’alternativa, ma una proposta ricca e gustosa.

Si prediligono le materie prime da agricoltura biologica e biodinamica, le produzioni locali e di piccola scala, le filiere corte che offrono prodotti freschi e genuini.

Per ogni proposta presente nel menu, dagli antipasti fino al caffè e le tisane passando per i distillati bolognesi di Villa Zarri e i liquori, viene indicato il fornitore, rigorosamente local.

Rovescio Osteria-Menu

Il menu cartaceo è realizzato con materiali di recupero e le illustrazioni, delle materie prime utilizzate, sono a cura di Maria Cremonini.

Per iniziare, tre diversi antipasti (dai 7 ai 10 euro): Hummus, crema di ceci con caponata di verdure di stagione; Burrata fresca di giornata su letto di pomodoro, cuore di bue arrostito, pesto di basilico e vela di pane aromatizzato; Sformatino di fichi con pancetta arrotolata e formaggio “ubriacone” stagionato nel mosto.

I primi, fatti a mano con farine macinate a pietra e ingredienti da agricoltura biologica, riprendono due grandi della tradizione rivisitati in chiave “Rovescio”: i Tortelloni (al cacao ripieni di melanzane e ricotta, con pomodorini confit e cicorietta leggermente affumicata, 14 euro) e le Tagliatelle (semintegrali all’uovo con il ragù della tradizione bolognese, 12 euro).

Non manca un primo piatto vegan (13 euro): Maccheroncini di farina di lenticchie e verna, con fagiolini, fiori di zucca e pinoli, su crema di pomodoro e peperone.

Rovescio Osteria-piatto1

I secondi piatti si dividono in vegetariani e di carne.

Tra le tre proposte vegetariane (12 euro) la Zucchina bombetta ripiena di ceci, carote e pomodori secchi, con chips di patate su estratto di carote e zenzero e le Polpette di melanzane e noci su letto di verdure, con maionese artigianale alle mandorle e zenzero possono definirsi anche vegane a differenza della Torta rustica di verdure di stagione su crema di Parmigiano Reggiano bio e fagiolini.

I più carnivori potranno gustare secondi piatti le cui materie prime provengono solo ed esclusivamente da allevamenti sostenibili e biologiciLa carne di suino, bovino e bufalo sono le protagoniste delle Costine di maiale bio cotte a bassa temperatura con fichi, cicorietta e riduzione di Vermouth; del Roast-beef con insalata di songino, taccole, frutta fresca di stagione, aceto di mele (15 euro) e della Tartare di bufalo servita con tuorlo d’uovo bio, gomasio, emulsione balsamica di senape e albicocca caramellata (16 euro).

La carta dei vini “è frutto di ricerche condotte nelle cantine e nelle aziende che producono vini naturali, biologici e biodinamici rispettosi dei cicli stagionali, della terra, dei vitigni e delle tradizioni”. Ancora una volta si prediligono i piccoli produttori locali. L’idea è quella di bere bene rispettando la natura offrendo vini biologici, biodinamici, naturali e vegani.

I vini della casa, Bianco Bologna (Pignoletto e Sauvignon) e Rosso Bologna (Cabernet Sauvignon e Barbera), sono vini di contadini che lavorano in armonia con la natura come Flavio Cantelli di Zola Predosa.

E’ la carta della meditazione ad illustrare i dessert fatti a mano con ingredienti biologici e di stagione (7 euro) come Cheesecake di bufala con gelèe al basilico e lime e Bavarese alla vaniglia con frutta fresca di stagione e mandorle oppure Torta alle nocciole del Papa con cacao e crema di nocciole IGP Piemonte e Mousse di cioccolato fondente con fichi caramellati e polvere di pinoli (entrambe vegane).

La stessa carta propone vini dolci e da mediazione (dai 4 euro ai 7 euro), i liquori (dai 4 ai 5,50 euro), i distillati di Villa Zarri tra cui Brandy Assemblaggio Tradizionale 10 anni, 44°, assemblaggio di svariati distillati di annate e invecchiamenti diversi (7 euro) e Brandy Italiano 23 anni, 44°, millesimo 1988 con selezione di tabacco toscano (9 euro).

E per concludere in bellezza l’Espresso Bio (dai 2 ai 2,50 euro) de L’Albero del Caffè di Angola dell’Emilia (BO), una torrefazione artigianale che produce caffè di alta qualità certificato biologico e\o da progetti di cooperazione; e le Tisane di Erboristeria Pietralata 63: infusione di erbe e spezie di stagione senza caffeina servite con i biscotti di produzione dell’osteria (4 euro).

Rovescio Pizza Bio-Interni2

A due passi dai locali dell’Osteria il Rovescio è anche Pizza Bio. Gli ingredienti qui utilizzati sono: farine biologiche macinate a pietra, acqua, pasta madre e lievitazione di almeno 48 ore.

Rovescio Pizza Bio-piatto1

Le pizze classiche spaziano dalle più semplici come la Rossa Sicilia (7 euro) con pomodori pelati, capperi, acciughe, olive nere, origano siciliano alle più elaborate come nel caso di Orto e Mare (13 euro): pomodori pelati, fior di latte, capperi, fiori di zucca ripieni di alici marinate, olive nere, crema di prezzemolo, zest di limone.

Rovescio Pizza Bio-piatto2

Così come per il menu dell’osteria anche in quello della pizzeria non mancano le proposte vegetariane e vegane come la Fresca (vegetariana): patate aromatizzate al sale di Cervia, foglie fresche di spinaci, citronette di lime, ricotta aromatizzata alle erbette (10 euro) e Ortolana (vegana) con pomodori pelati, stracciatella di riso integrale, pomodorini rossi e gialli, melanzana alla menta, rucola, mix di frutta secca tostata (12 euro).

Per la propria pizza è possibile scegliere tra due differenti impasti: l’impasto tradizionale, una miscela di farina 0, integrale e tipo 1 o l’Impasto del giorno con farine speciali macinate a pietra.

Per gli amanti dell’abbinamento birra-pizza sarà possibile sorseggiare birre artigianali alla spina (Birrificio Italiano) o in bottiglia (Birradamare, La Stecciaia ) altrimenti la scelta potrà ricadere su bibite analcoliche Bio di Achillea, Galvanina e Fairtrade Italia.

Da Rovescio Pizza Bio è disponibile il servizio Take Away e la consegna a domicilio effettuando l’ordine su DELIVEROO.it, SGNAM.it o JUSTEAT.it.

Rovescio Pizza Bio è aperto tutte le sere dal martedì alla domenica dalle 19:30 alle 23. Rovescio osteria è aperta tutte le sere con orario 19:30 – 23 e sabato e domenica anche a pranzo con orario 12:30 – 15.

Il Rovescio, Via Pietralata, 75, 40122 Bologna, Osteria Tel. 051 523545, Pizza BIO Tel. 051 553272 Sito Web 

About author

You might also like

Ristoranti vegetariani e vegani a Bologna, cinque indirizzi insoliti (anche pizzeria bio e gelato)

Ristoranti vegetariani e vegani creativi a Bologna. Bologna sarà pure la dotta e la rossa, ma è anche la grassa, patria di salumi pregiati, ragù e pasta all’uovo ripiena. Eppure anche …

Dove mangiare tartare a Bologna, i migliori ristoranti per il crudo di carne e pesce

Dove mangiare tartare a Bologna, i migliori ristoranti per il crudo di carne e pesce. Per gli appassionati di tartare e di crudité, Bologna offre delle possibilità di scelta ottimali, dentro e …

Trattoria Pane e Panelle Bologna, arriva lo chef Pappalardo (ex Capra e Cavoli a Milano)

Trattoria Pane e Panelle Bologna, tel. 051 270440. Nuovo chef direttamente da Milano per Pane e Panelle di Bologna, la trattoria che porta in tavola la tradizione siciliana di qualità, servendosi …