Sarpi Otto a Milano, ‘quadrotti’ dai sapori mediterranei nel nuovo locale a Chinatown

Sarpi Otto a Milano, ‘quadrotti’ dai sapori mediterranei nel nuovo locale a Chinatown

sarpi otto milano

Sarpi Otto a Milano, il nuovo locale dai sapori mediterranei a Chinatown. Il quartiere multietnico in via Paolo Sarpi è una zona sempre più interessante anche grazie alla riqualificazione voluta dal Comune e da giovani intraprendenti. Qui, al civico 10, nasce Sarpi Otto, uno spazio innovativo dove mangiare, bere, leggere una rivista,aperto da colazione fino a tardi. Un locale che ha portato una ventata di aria fresca, a Milano, dove ormai dietro l’apertura di nuovi locali troviamo realtà ben strutturate e studiate a tavolino sulla spinta di tendenze consolidate. Qui, invece, respiriamo la genuinità di un posto nato dall’idea di 3 amici under 40 con il desiderio di cambiare.

quadrotto

La specialità di Sarpi Otto sono i quadrotti, ovvero fettone di ottimo pane in cassetta con sopra la qualunque, ma ben organizzata: basti pensare che il menu (a dire il vero non molto vario) è stato pensato da chi lavorava in cucina da Erba Brusca, e quindi ricalca quei sapori freschi e originali dell’orto metropolitano. Possiamo trovare il quadrotto dai sapori mediterranei, che parte dall’Italia, e ci porta in Grecia e nei Paesi arabi, partendo dalle melanzane con menta, ricotta e pesto per arrivare a quello realizzato con hummus e peperoni arrosto. Oppure il quadrotto, più sostanzioso, con l’uovo in camicia adagiato su delle verdurine gustose. I prezzi partono da 4,50 euro: il pane è sfornato ogni mattina in un panificio di Legnano, e i condimenti sono pensati con cura.

Per pranzo conviene scegliere il menu: quello dal 10 euro è composto da: l’immancabile Quadrotto, il piatto del giorno, (come l’insalata di lenticchie con salsa allo yogurt, pomodorini confit, carotine julienne e menta) e un coppetta di fragole marinate al timo con chantilly al mascarpone (forse un cucchiaio in più non avrebbe fatto male) e il caffè. L’acqua è gratuita, e non è quella del sindaco, ma acqua distillata. Idea che ben si sposa con la filosofia di un posto aperto a un pubblico molto variegato, adatto sia a famiglie con bambini che a gruppetti di amici.

L’aperitivo entra tutto nell’immancabile vassoio di legno quadrato e consiste in assaggini, pane e cruditè di verdure con scelte dai 4 agli 8 euro. La cena non è prevista, ma nella zona non mancano le alternative. Per il pranzo aspettiamo però di avere un’offerta più ampia: va bene mantenere una linea principalmente vegetariana, ma sarebbe opportuno avere la possibilità di scegliere tra almeno 2 piatti del giorno in abbinamento ad almeno 2 quadrotti e la possibilità, volendo, di inserire una bevanda.

Lo spazio di Sarpi Otto è adatto anche ad eventi di ogni tipo: 260mq allestiti in maniera molto minimale ma resi caldi da un arredo dove domina il legno, sedie vintage e una parete dove sono appesi vasi e piante. Inoltre una vetrina visibile dall’esterno è sempre riservata a un’installazione artistica, ma anche dentro non manca lo spazio per opere d’arte. Una parte del locale è dedicata al co-working, modalità di lavoro condiviso ormai sempre più diffusa, e c’è il free wi-fi, perchè un quadrotto con un caffè o un bicchier d’acqua va bene a qualunque ora, per stimolare la mente.

Sarpi Otto, via Paolo Sarpi 10, Milano – Aperto dal martedì alla domenica, 9.30 – 2 Sito

About author

You might also like

Kathay Market Milano, cibo da tutto il mondo e frutta esotica nel nuovo foodstore a due passi da Chinatown

Kathay Market Milano. Da piccolo negozio di quartiere aperto nel 1989 a market multietnico, il più grande d’Italia, oggi: ne ha fatta di strada il foodstore Kathay, a Milano, in …

Fud bottega sicula a Milano, sui Navigli street food gourmet e tavoli sociali

Fud Bottega Sicula a Milano. In Via Casale 8, tra Porta Genova e il Naviglio Grande, approda il format siciliano già presente con due punti vendita a Catania e Palermo. Il giorno …

Recensioni 0 Comments

Let’s Wok Milano, piatti da comporre in libertà nel nuovo ristorante asiatico gourmet di Porta Venezia

Let’s Wok Milano. Mi sarà certamente capitato, visitando qualche metropoli europea, di rifugiarvi, per curiosità o per il poco tempo, in uno di quei curiosi corner fusion in cui il …

13 Comments

Leave a Reply