Ristoranti Gluten free a Roma: cinque indirizzi da tenere d’occhio per amici celiaci e non

Ristoranti Gluten free a Roma: cinque indirizzi da tenere d’occhio per amici celiaci e non

Mangaifuoco-gluten free roma

Ristoranti per celiaci a Roma. Il Gluten Free Day 2014 (domenica 30 novembre al Lanificio Factory di Roma) si sta avvicinando: un appuntamento per conoscere da vicino la celiachia, che in tutta Italia interessa circa 150mila persone. Il numero si allarga notevolmente, fino a sfiorare le 600mila unità, se si considerano i casi di celiachia potenziali ma non diagnosticati. Parliamo di un'intolleranza verso una proteina, il glutine, contenuta in farro, orzo, grano, avena, frumento, segale, kamut e altre farine. Ad oggi non esistono cure farmacologiche in grado di contrastare i sintomi del consumo da glutine, con una sola eccezione: una dieta completamente priva di questo elemento. Volete sapere dove poter mangiare cibi senza glutine a Roma? Ecco i nostri cinque indirizzi.

Immaginiamo dunque l'incubo, per un celiaco, di festeggiare un compleanno fuori casa, organizzare una cena romantica, andare a bere una birra con gli amici. Oltre a pizza, pane e pasta, il glutine si può nascondere infatti in alimenti trattati e contaminati, come uova, pesce in scatola, salumi e formaggi. E poi ci sono i piatti, le posate, i piani di lavoro, gli utensili, tutta l'attrezzatura impiegata nella preparazione delle portate.

Fortunatamente, alcuni ristoranti, pasticcerie, pizzerie e forni si dedicano alla produzione di cibi senza glutine, osservando scrupolosamente tutti i passaggi che permettono la somministrazione di pietanze completamente sicure per i celiaci, in primis la presenza di due cucine distaccate e di menu dedicati. A Roma ci sono circa una trentina di locali, reperibili tramite applicazioni mobili e blog specializzati. Ne abbiamo selezionati cinque, con proposte diverse ma qualitativamente interessanti, non solo per i celiaci, dal momento che una dieta senza glutine è auspicabile in generale per un'alimentazione più sana e leggera. Mangiafuoco, Il Viaggio e Taberna Recina sono segnalati anche dall'AIC (Associazione Italiana Celiachia)Si ringrazia Marcella, del blog Celiaca per amore, per i preziosi consigli. 

 

SALARIO

Mangiafuoco

gluten free roma-celiaci roma

All'angolo tra via Chiana via Benaco, questo ristorante-pizzeria con asporto dallo stile informale si articola su più livelli e due cucine. La proposta senza glutine è impressionante, se si considerano gli standard medi dei ristoranti che offrono quest'alternativa, sempre troppo pochi. Nove pagine con annesso menu a degustazione, che spaziano dalle bruschette ai dolci, passando per pizza e carne. Qualche esempio? Crocchette di polenta (2 euro), supplì ai quattro formaggi (2), 27 tipi di pizze bianche (9/10,5) e 23 rosse (6,5/10,5), fatte con una miscela di farine alternative, spaghetti cacio e pepe con chips di carciofi croccanti (10), gnocchi fatti in casa al pecorino di Fossa (12), tagliate, bistecche e filetti, contorni, insalate e dolci per chiudere in bellezza. Non mancano le birre senza glutine. L'attenzione del personale verso gli intolleranti è notevole.

Mangiafuoco, Via Chiana 37, Roma. Tel. 06.85357255

Orari di apertura: tutti i giorni, 12.30-15, 19-24

 

SAN GIOVANNI

Taberna Recina

taberna recina-gluten free roma2

L'osteria in una strada defilata di San Giovanni colpisce prima di tutto per le tantissime etichette – oltre 300 – in mostra sugli alti scaffali di legno e ferro. A guidare nella scelta c'è il sommelier Antonio Piermarini, mentre in cucina Antonio Cornacchia varia ogni giorno la proposta gastronomica. Si comincia con la selezione di formaggi (14) e l'antipasto della taberna (14), poi linguine al pesto, gnocchi radicchio e gorgonzola, zuppa di seppie, vongole e cannellini, brasato, straccetti, sorbetti e tartufi. I super classici della romanità non si fanno attendere: sono gli spaghetti alla carbonara (8,50), l'abbacchio al forno e i saltimbocca alla romana (14). Sul menu, esposto all'esterno, sono indicate le pietanze senza glutine, quasi tutte quelle della carta del giorno – tranne una o due – e senza sovrapprezzi. L'ambiente è rilassante e curato.

Taberna Recina, Via Elvia Recina 24, Roma. Tel. 06.700413

 

PRIMAVALLE

Lievito 72

lievito 72-gluten free roma

Aperta lo scorso giugno, questa pizzeria leggermente fuori mano è attrezzata per offrire pizze senza glutine e impasti a lunga lievitazione, 72 ore appunto. Una spiga cerchiata indica sul menu i piatti adatti ai celiaci. Tra i fritti, patate cacio e pepe (3,50 euro) e supplì all'amatriciana (2), ma anche focacce con salumi, formaggi e verdure (7/8,50). Le pizze, basse ma non troppo, sono disponibili nella variante senza glutine con un sovrapprezzo di 1 euro. Qualche esempio: radicchio e gorgonzola (8,50), provola e pancetta (8), carciofi e pecorino (8,50), cicoria e 'nduja (8). Completano l'offerta dolci e birre senza glutine. Nel menu anche hamburger con carni di varia provenienza (solo con glutine).

Lievito 72, Via del Forte Braschi 82A, Roma. Tel. 06.6142829

Orari di apertura: tutti i giorni, 19.30-1.00

 

SALARIO

Il Viaggio

Il viaggio-gluten free roma

Parmigiana di pescespada, tagliolini radicchio e taleggio, gnocchetti cacio, pepe e pere, turbante di spigola alle mandorle, filetto bismark con uovo e crema di porcini, e infine torta caprese con salsa ai frutti rossi e l'immancabile tiramisù. Ecco alcuni dei piatti proposti da Il Viaggio, ristorante dal tenore formale e tovaglie bianche nei pressi di piazza Fiume. La cucina, ispirata al tema dei viaggi, è rigorosamente gluten free, e il menu non prevede alcuna distinzione tra piatti con e senza glutine (è disponibile anche a domicilio). C'è un menu a degustazione di quattro portate di pesce che costa 35 euro. Si può ordinare anche la mezza porzione, fatta eccezione per i dessert. Anche la carta dei vini è interessante.

Il Viaggio, Via Isonzo 14, Roma. Tel. 06.97997043

Orari di apertura: tutti i giorni 12,30-15; 19-23. Chiuso il sabato a pranzo

 

SAN LORENZO

Senza Pensieri – Dolci & Co.

senza pensieri-gluten free roma

La pasticceria dai colori pastello nei pressi dello scalo San Lorenzo è nata nel dicembre del 2013 ed è un piccolo ritrovo senza glutine dallo stile francese. Senza pensieri offre non solo dolci ma anche prodotti salati, come pane, pizze e focacce; durante l'estate sorbetti, gelati e ghiaccioli. I dolci, monoporzione oppure interi, vengono prodotti con farine alternative di mais, lupino e principalmente riso, su richiesta anche senza lattosio, zucchero e uova. Ci sono muffin, mini cheesecake (3,50 euro), brownies (1,50), fette di torta (1,50) e mini crostatine (3,50). La porzione singola di sacher, dal sapore fondente e tradizionale, costa 5 euro.

Senza Pensieri – Dolci & Co., Via dei Campani 53, Roma. Tel. 06.44704402

Orari di apertura: lun.-ven. 9,30-19,30; sab. 10-19; dom. 10-14

About author

You might also like

Manna Roma, all’Esquilino zuppe di cicerchie e ciriole romane gourmet

Manna Roma, ciriole zuppe e primizie tel. 0698185073. Sul colle più alto di Roma, nel quartiere più multietnico del centro capitolino, l’Esquilino, arriva un piccolo food corner dedicato alla cucina salutare, con incursioni vegetariane …

Eventi Roma febbraio 2017: Dandini al Bar del Fico, i formaggi Dicecca alla Santeria

Eventi Roma febbraio 2017 (da lunedì 6 a domenica 12). Un tè alle 5? Da Babingtons. Una lezione di cucina stellata? Quella con Kotaro Noda da Incontri in cucina. E …

Frutta in 3D, l’innovazione è servita (ma su gusto e proprietà è ancora tutto da valutare)

Frutta in 3D, l'innovazione è servita in tavola. Siete pronti a rinunciare alla frutta, almeno nella sua versione tradizionale? Sì, perché a breve questi prodotti della tavola potrebbero essere sostituiti da un …

1 Comment

Leave a Reply