Salotto Trieste Roma, il ristorante all day long del quartiere tra piatti della domenica e cocktail speciali

Salotto Trieste Roma, il ristorante all day long del quartiere tra piatti della domenica e cocktail speciali

Salotto Trieste Roma. Il post lockdown romano descrive tanti aspetti della ristorazione. Se da una parte ci sono locali che purtroppo non riapriranno più, dall’altra ci sono attività valide e apprezzate che hanno riaperto le porte ai clienti. E poi c’è quel piccolo, ma fiero, gruppo di new entry che ha deciso di lanciarsi in questo settore nel momento più difficile.

Questa volta vi raccontiamo la nuova avventura di Salotto Trieste, a corso Trieste. Un’avventura iniziata il 7 marzo e poi interrotta due giorni dopo a causa dell’emergenza Covid-19. A guidare il nuovo locale di Roma Nord due fratelli, David e Daniele Guidi: “Per circa 17 anni abbiamo fatto consulenze per terzi nel mondo della ristorazione e dell’entertainment e per 13 estati abbiamo gestito cocktail bar e ristorante sull’Isola Tiberina. Alla fine, la voglia di avere un posto nostro ha prevalso” ci ha raccontato David. Il progetto di Salotto Trieste nasce a novembre, sono seguiti mesi di lavori e l’apertura/chiusura lampo. La vera apertura risale ai primi giorni di giugno e “nonostante non ci sia stata un’inaugurazione, che al momento non si può fare, il quartiere sta rispondendo molto bene” prosegue David.

Salotto Trieste Roma

I locali dove prima c’era La Gazzella, “osteria storica a conduzione familiare che ha fatto crescere circa l’80% delle persone che abitano nel quartiere”, sono stati rivoluzionati ma hanno mantenuto vivo lo spirito di casa. “Ci siamo ispirati a ciò che La Gazzella è stata ed per questo che ci è venuta l’idea di trasformare gli spazi nel salotto del quartiere, da cui poi è nato il nome”. In realtà, il progetto dei fratelli Guidi non si limita a Salotto Trieste. In cantiere ci sono altri due “salotti”, uno a piazza Mazzini e l’altro a corso Francia. L’emergenza sanitaria ha dilatato le tempistiche, vi terremo aggiornati sugli sviluppi. Ma torniamo al presente.

Salotto Trieste Roma

Proprio come un salotto di casa, Salotto Trieste è uno spazio da vivere tutta la giornata, tutti i giorni. Il focus è “sulle cose che ci preparavano le mamme e le nonne, in particolare i piatti del pranzo della domenica. Vorremmo riproporre questo concetto, ma quotidianamente”. Alle 9 di mattina si parte con la colazione: crostate, torte, cornetti tutto rigorosamente home made. Per il pranzo vengono proposte formule veloci, con qualche replica dei piatti del menu serale. “Proponiamo una cucina regionale laziale con alcuni rivisitazioni, come lo spaghettone Felicetti cacio e pepe con peperone crusco che ci ha accompagnato per il primo periodo di apertura”. Lo chef Mario Schiano, inoltre, spazia con alcuni fuori menu, “sempre seguendo la stagionalità e quello che il banco del mercato offre”, precisa David.

Salotto Trieste Roma

Tra gli antipasti troviamo Ferragosto Affumicato, melanzane con salsa al pomodoro, basilico, mozzarella di bufala e fonduta affumicata (9 euro); Mare terra… sottoterra, filetto di sgombro con stracciatella, salsa di rapa rossa e arancia (10 euro); Nuda cruda e… rossa, tartare di Fassona con composta di ciliegie e riduzione di bitter rosso e maggiorana (15 euro).

Salotto Trieste Roma

Tra i primi ci sono Cacio ‘sparago, spaghetto oro di Gragnano, pecorino e crema di asparagi (12 euro); Mia amatriciana, strozzapreti acqua e farina, salsa di pomodoro affumicata, gamberi, guanciale croccante e pecorino (14 euro); Sottobosco, tagliatelle al ragù di lepre, funghi cardoncelli e prugne (14 euro).

Salotto Trieste Roma

Veniamo ai secondi. Si va dal Bianca e leggera, trancio di cernia bianca con cicoria e mostarda leggera (18 euro) alla Bistecca, bistecchina di manzo cbt con melanzane ai semi di finocchio, patate e tartufo (18 euro), passando per Centro Sud, filetto di spigola con crema di pisellini e menta, pomodorini bruciati e terra di olive taggiasche (16 euro).

Degna conclusione con i dolci. Sono quattro: Tiramisù (6 euro), Semifreddo al pistacchio con salsa di lamponi e cioccolato fondente (8 euro), Forno Dolce, tris di degustazione dei dolci del forno (10 euro), Nera Proibita, mousse al cioccolato su riduzione di whisky salato e crumble (7 euro).

Salotto Trieste Roma

Oltre al menu è stata pensata una signature drink con cocktail speciali, in abbinamento ad alcuni piatti. Tra questi ci sono Salotto Trieste Mule con vodka Belenkaya infusa al the verde, lime, ginger beer, angostura (8 euro), Rey mistero con mezcal, tequila Cuervo Tradizional, lime, sciroppo di agave, schiuma di birra, crusta di sale piccante (9 euro) e All Full Moon con rum Platino Matusalem, solerno, lime, simple syrup, hellfire tincture, crusta di cacao sale e cardamomo nero (9 euro).

In carta anche i distillati di gin, vodka, rum e whisky per un totale di circa 70 etichette.

Aprire un ristorante è sempre una grande sfida, oggi più che mai. “Abbiamo deciso di rischiare e alzare la serranda. C’è preoccupazione, ma bisogna andare avanti con umiltà: non hai chi ti scarica le casse del fornitore, sei tu che devi pulire il locale e non puoi permetterti una brigata di cucina numerosa. Ridimensioni alcuni aspetti, ma vai avanti con passione. Non pensiamo certo al ritorno economico in questo momento: se arriverà, arriverà tra un po’ di tempo”.

Salotto Trieste Roma

Salotto Trieste avrebbe dovuto avere 48 posti interni e 18 esterni. Con le attuali misure di sicurezza e distanziamento sono 30 posti in sala e circa 10 fuori. “Il locale fa angolo e abbiamo sfruttato questa disposizione per trasformare la sala interna nel ristorante, mentre la parte esterna e l’ingresso, con l’imponente bancone, sono pensati per colazione, aperitivo, dopo cena” continua David. Ma cosa si aspettano i ragazzi di Salotto Trieste da questa avventura? “Siamo consapevoli del momento difficile. In questo settore, la conseguenza più grande della pandemia sarà la selezione: spariranno tutti gli improvvisati e andrà avanti chi fa questo mestiere con tanta passione e qualità. La speranza è che la risposta dei clienti sia sempre in crescita. Vorremmo che la nostra determinazioni possa trasformare i progetti in realtà per dare l’opportunità a tanti ragazzi di lavorare”.

Salotto Trieste. Corso Trieste 146/b, Roma. Tel. 377 0827631. Pagina FB

Aperto tutti i giorni dalle 9 del mattino all’una di notte

About author

You might also like

Il Marchese osteria mercato liquori Roma, apre il ristorante e ‘Amaro bar’ che nobilita la scarpetta con l’amatriciana

Il Marchese osteria mercato liquori Roma. Apre a giugno 2018 nella storica vetrina di via di Ripetta a Roma Il Marchese osteria mercato liquori, un’osteria (come il nome suggerisce) ma anche un “Amaro …

Nuove aperture 0 Comments

YogAyur Bistrot Roma, cucina vegetariana e “poetica”, hammam e yoga a Piramide

YogAyur Bistrot Roma. Quando si parla di benessere a 360° non è sempre facile trovare una realtà che sappia unire ogni aspetto di questo mondo e renderlo coerente l’uno con …

Sfornando Roma bakery gluten free, pizza romana e arancine siciliane per celiaci all’Appio (e laboratorio a Ciampino)

Sfornando Roma forno gluten free. Tel 3406848031. Apre a Roma, sotto l’insegna “senza glutine”, una nuova pasticceria-panetteria che mette insieme la cultura gastronomica romana con lo street food palermitano. Sfornando gluten …