Maximo a Londra e la disfida su Tripadvisor: “Ti faccio vedere come mangia un italiano”

Maximo a Londra e la disfida su Tripadvisor: “Ti faccio vedere come mangia un italiano”

Maximo a Londra e la disfida su Tripadvisor: “Ti faccio vedere come mangia un italiano” E’ finita sui tabloid inglesi la rabbia del gestore italiano di Maximo, bistrot italiano a Kennington, sud di Londra. Una disfida interessante per capire le difficoltà di far comprendere la cucina italiana all’estero, ma anche la difficoltà della gestione dei rapporti tra cliente e ristoratore e il ruolo di Tripadvisor. Succede che un incauto cliente decida di chiedere una spruzzata di parmigiano sui suoi ravioli al granchio. Massimo Donato, proprietario e chef, inorridisce e spiega che non si mette il formaggio sul pesce. Il cliente insiste, lo chef si rifiuta categoricamente di dare il parmigiano. Tornato a casa, il cliente testardo chiama il ristorante per protestare, ma ottiene le stesse risposte. A quel punto, ricorre all’ultimo rimedio del cliente frustrato, scrive cioè su Tripadvisor la sua recensione, con tanto di una stelletta e titolo violento, che suona tipo “Il servizio in questo ristorante è appropriato per lo sterco di vacca“.

Ma a questo punto il paladino della nostra cucina, lo chef Donato non desiste e dà una risposta da ko. Non solo definisce “stupida” e “maleducata” l’insistenza nel chiedere il formaggio, ma stila un piccolo decalogo della cucina italiana, da tenere bene a mente per i clienti britannici di ristoranti italiani. Eccola.

1 Mai chiedere la pizza con l’ananas
2 Mai mettere la panna sulla carbonara
3 Mai chiedere una certa pasta all’Alfredo (chi è poi questo Alfredo?)
4 Mai mettere il pollo nella pasta all’arrabbiata
5 Infine, mai mai mai mai chiedere di mettere formaggio su un piatto di pesce.

Conclusione ironica e amara. “Dovreste ringraziarmi per non aver rovinato il suo piatto. Comunque, visto che non c’è fine alle stranezze, a Londra ci sono molti finti ristoranti italiani tenuti da cuochi accondiscenti che accettano qualunque abominio”. Finale ad effetto: “Provi pure il formaggio sullo sterco di vacca, potrebbe piacerle“.

About author

You might also like

Er Murena 0 Comments

Antonio Camillo, il Mozart del Ciliegiolo (il Vallerana Alta) che dà del tu ai suoi vini

Sembrano quasi un monito le fotografie di Fabrizio De Andrè appese nella cantina di Antonio Camillo, viticoltore maremmano, a Manciano (Grosseto). Ci sono i premi vinti, il Gambero, Slow Wine, …

Dove mangiare tartufi a Roma e Milano e alle sagre, adesso che i prezzi sono dimezzati

Dove mangiare tartufi a Roma e Milano e alle sagre, adesso che i prezzi sono dimezzati. La notizia arriva dalla Coldiretti e quindi ha i crismi dell’ufficialità: i prezzi del …

I migliori Nizza, la nuova Docg della Barbera d’Asti e la profezia di Massa

I migliori Nizza, la nuova Docg della Barbera d’Asti e la profezia di Massa. Dal 2014, il panorama delle Docg del Piemonte si è arricchito di una novità, che si …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply