Trapizzino Caffè e Vineria a Milano, ecco perché sarà un successo

Trapizzino Caffè e Vineria a Milano, ecco perché sarà un successo

Trapizzino Caffè e Vineria a Milano, dal 10 febbraio 2018 in via Marghera 12. Se non lo conoscete è perché non siete mai venuti a Roma. Oppure perché vi siete distratti un attimo. Perché il trapizzino nella Capitale è una celebrità da anni. L’inventore è un tipo buffo e anticonformista, uno che ci ha detto di essere pronti persino a sfornare la famigerata pizza con l’ananas. Ma Stefano Callegari è anche un piccolo genio, uno che ha inventato apparentemente l’acqua calda e invece ha avuto una grande idea e l’ha realizzata ancora meglio.

Il trapizzino non è altro che una tasca di pane caldo, una sorta di focaccia, che viene farcita al momento con una serie di condimenti che spesso richiamano ingredienti e piatti tipici della tradizione romana (pollo alla cacciatora, picchiapò, trippa alla romana).


Nato a Testaccio nel 2008 in un minuscolo negozietto, con la collaborazione di Paul Pansera, il Trapizzino è subito diventato un prodotto di successo (con tanto di imitazioni) e da allora si sono moltiplicati i punti vendita, da Ponte Milvio fino al Mercato Centrale. Poi è arrivato lo sbarco oltre Oceano, con Tokio e New York. E ora, finalmente, è la volta di Milano, con lo sbarco in via Marghera 12 dal 10 febbraio 2018. Oggi a Roma si vendono un milione di trapizzini all’anno.

L’ultimo arrivato nella Capitale (a Trastevere) è il Trapizzino Caffè e Vineria e la stessa formula verrà ripresa a Milano, nei locali di una gelateria, in via Marghera 12. Sarà l’occasione per riproporre il trapizzino dolce al cioccolato. Buono ma mai come quello alla picchiapò.

Trapizzino Caffè e Vineria, via Marghera 12, Milano

About author

You might also like

Recensioni 0 Comments

Marecrudo Milano, ecco perché i vip amano così tanto questo ristorante di pesce

Marecrudo Milano. A Milano c’è una tipologia di locali particolare, sono quei ristoranti che senti nominare e, sebbene tu non ci abbia mai mangiato, sai che invece è un habitué questo …

Umami, il quinto gusto conquista gli chef: dall’hamburger di Bowerman all’amatriciana di Gozzoli

Umami: il quinto sapore diventa gourmet. L'umami, il quinto sapore sconosciuto ai più, diventa la star delle cucine degli chef più eclettici. Dall'hamburger umami di Cristina Bowerman fino al menu di Filippo …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply