Finger’s Roma, il ristorante giapponese di Roberto Okabe apre in zona Piazzale Flaminio

Finger’s Roma, il ristorante giapponese di Roberto Okabe apre in zona Piazzale Flaminio

Finger’s Roma, ristorante giapponese. Apre domani, sabato 6 maggio, al pubblico, in via Francesco Carrara (a un passo da Piazza del Popolo) il ristorante nippo brasiliano dell’ex calciatore Clarence Seedorf e dello chef Roberto Okabe che dal 2004 (anno dell’apertura del primo su Milano in via San Gerolamo Emiliani) ad oggi ha vissuto 13 anni di successo attraverso l’apertura di 4 ristoranti, due su Milano, uno a Porto Cervo e uno nella località sciistica Megève, debutta nella Capitale con la sua quinta apertura. Ieri la serata di inaugurazione (ma solo su inviti).

Finger's Roma

La scorsa settimana la cena a porte chiuse per la prova del menu e domani quindi, sabato 6 maggio l’apertura al pubblico che potrà usufruire di circa 85 coperti compreso il dehors. Per ora sarà possibile prenotare solo a cena ma, si dice, non è esclusa la possibilità di aprire in futuro anche a pranzo. Finger’s deve la sua ascesa alla capacità di unire il buon cibo (sempre creativo) all’esperienza; non solo un ristorante ma il cuore della vita mondana Milanese e della Costa Smeralda (noto per essere frequentato da tutto il mondo sportivo). In tutte le sedi il concept non è mai lasciato al caso, grandi spazi sono sempre dedicati al Cocktail Bar, che durante l’inaugurazione ha servito Champagne e chicchi di melograno, anche nella sede romana il bancone darà una multifunzionalità al locale di Okabe.

Finger's Roma*

Ancora segreto il menu e i prezzi che, data l’eccellenza, possiamo immaginare non saranno bassi. Certa è la qualità del pesce, l’uso dei più sofisticati ingredienti mediterranei e dei contrasti di consistente e di sapori. I seguaci dello chef sperano nell’inserimento in carta della pizza di riso croccante con sashimi, caviale e maionese piccante. In cucina una squadra formata e capitanata da Okabe, che in veste di executive chef, presenzierà a turno in tutti i suoi locali. Da sempre nota è l’impeccabile accuratezza giapponese dello chef sia in cucina che in sala; anche questa volta fa centro dando all’ultimo arrivato l’immagine moderna ed elegante della perfezione affidando il progetto e il decoro degli interni alla interior designer Laura Rubino con il supporto dell’architetto Valerio Cappella.

Finger’s Roma, via Francesco Carrara 12/15. (Zona Piazza del Popolo) (Sito ufficiale, Pagina facebook)

*Photo credits: Enrico di Giamberardino

About author

You might also like

Filodolio Roma, il primo ristorante dedicato alla cultura dell’olio Evo della Capitale

Filodolio Roma. Apre in via Tripolitania, quartiere Africano, il primo ristorante della Capitale dedicato alla cultura dell’olio Evo. Si chiama Filodolio e nasce dall’incontro tra il manager Stefano Donaudy Mastelloni e …

Octopus Monti a Roma, ostriche e tartare con mojito

Octopus Monti a Roma. Tartare, carpacci e ostriche. Un localino nuovo di zecca, aperto da pochi giorni su via Urbana, vicino ad Aromaticus. Un locale piccolo e accogliente, che propone …

Eit Roma, Luigi Nastri apre il Rex con 8 ingredienti (e una seppia cacio e pepe)

Eit Roma, Luigi Nastri e Pino Cau raddoppiano e aprono al Rex. Luigi Nastri, chef dello stellato Stazione di Posta, è stato chiamato da Pino Cau (con il quale già …