Culinaria 2016 al Capitol Club a Roma: Bottura e Caceres alle prese con la cucina futurista

Culinaria 2016 al Capitol Club a Roma: Bottura e Caceres alle prese con la cucina futurista

Culinaria 2016: al Capitol Club di Roma grandi chef e cucina futurista. Questa X edizione, Culinaria, organizzata da Francesco Maria Pesce e Fabrizio Darini, sbarca al Capitol Club di Roma in via Giuseppe Sacconi 39 (a due passi dallo stadio Flaminio) il 20 e il 21 febbraio. In arrivo grandi chef come Massimo Bottura, Roy Caceres e Cristina Bowerman, che si misureranno con il tema di questa edizione: la cucina futurista.

I grandi chef si alterneranno sul palco con veri e propri spettacoli culinari, illustrando nuove frontiere gastronomiche e nuove tecniche senza abbandonare la tradizione. Inoltre i visitatori potranno assaggiare i menu dolci e salati creati apposta per Culinaria da ristoranti e pasticcerie, che cambieranno ogni giorno, nell’area “Quisimangia“. Saranno 26 ore di spettacoli culinari ma anche musicali perché, in questa edizione, Culinaria rimarrà aperta fino a tardi, intrattenendo i visitatori con musica dal vivo e dj set.

culinaria1

Preparatevi per due giorni peni. Tanti gli chef italiani e internazionali che parteciperanno illustrando la loro idea di cucina d’avanguardia, giocando con consistenze, odori e sapori. Sabato partiamo con lo chef  Valdimir Mukhin del White Rabbit di Mosca, Roy Caceres di Metamorfosi a Roma, chef Rubio, Walter Musco della pasticceria Bompiani e Cristina Bowerman di Glass. Dalle 20.30 “ConRumore” con il dj Stefano Gamma e subito dopo la musica jazz con Mille Bolle Blu di Nicky Nicolai. Per la domenica, dalle 13 saliranno sul palco Franco Pepe (Pepe in Grani), Yoji Tokuyoshi (Ristorante Tokuyoshi di Milano) e ancora Massimo Bottura, Atsushi Tanaka, Anthony Genovese (il Pagliaccio, Roma) e Kotaro Noda (Bistrot 64) e dalle 23:30 The Jerry Thomas Project e “ConRumore” di Stefano Gamma.

culinaria 2015

Per questa decima edizione, Culinaria porta in scena alcuni dei progetti di ristorazione più innovativi della Capitale. Nello spazio “Quisimangia” i visitatori potranno assaggiare i piatti degli chef che hanno fatto della creatività il loro cavallo di battaglia. Sabato si potranno mangiare i menu di Solocrudo, il ristorantino di Food Confidential con Arangelo Dandini e la pasticceria Bompiani. Domenica “Quisimangia” ospiterà invece Osteria Fernanda, Doozo e Uovo a Pois. Nell’area “Quisibeve” si potranno invece assaggiare 18 tipi di birre artigianali, vini e bollicine. Nelle due aree non si pagherà in euro ma in gettoni che potranno essere acquistati alle casse (1 gettone = 1 euro).

Culinaria quest’anno si farà portavoce dell’alimentazione sana, che è alla base della prevenzione oncologica. Parte del ricavato sarà devoluto a sostegno della ricerca per le malattie rare “Vite Coraggiose” dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Culinaria 2016, 20 – 21 febbraio 2016 Roma, via Giuseppe Sacconi 39. Sito

About author

You might also like

Sagre Lazio ottobre 2018: dalla festa dell’uva di Marino e Zagarolo ai funghi di Bracciano

Sagre Lazio ottobre 2018. L’autunno entra nel vivo nelle province di Roma e del Lazio: ecco le sagre dei weekend dove degustare prodotti tipici del territorio e respirare un po’ …

Aperitivo con tapas? All’enoteca Gep

Direttamente dalla tradizione spagnola, economiche e divertenti, hanno invaso i nostri menu e rivoluzionato il classico buffet all'italiana. Parliamo delle tapas, stuzzichini di pane, formaggio, salumi, pesce, tortillas. Pare siano nate …

Dove mangiare pizza e fichi a Roma, cinque forni per il tipico cibo di strada della tradizione

Dove mangiare pizza e fichi a Roma. Alzi la mano chi da piccolo per la merenda di metà mattina non ha mai mangiato pizza e fichi preparata dalla nonna. Come …

1 Comment

Leave a Reply