Pizza carciofi arrostiti e pancetta infornata: la ricetta della Pizzeria Salvo

Pizza carciofi arrostiti e pancetta infornata: la ricetta della Pizzeria Salvo

Pizza carciofi arrostiti e pancetta. E chi l’ha detto che a Pasqua non si può mangiare la pizza? Nella Pizzeria Salvo di Francesco e Salvatore Salvo c’è una bellissima opzione che fa al caso nostro e che si ispira sia alla Pasqua che alla tradizione gastronomica partenopea. Per comporre questa pizza infatti, i pizzaioli usano carciofi arrostiti e pancetta infornata. Se avete voglia di cimentarvi, ecco la loro golosissima ricetta! Gli ingredienti sono per 4 persone.

Ingredienti per l’impasto:
1 lt di acqua
750gr di farina di tipo 0
750gr di farina di tipo 00
50 gr di sale
1 gr lievito

Ingredienti per il topping:
2 carciofi freschi grigliati al barbecue
80gr di pancetta infornata ligure aromatizzata al pesto d’aglio (affettata non troppo sottile)
6gr di olio EVO affumicato
6gr di olio EVO
100gr di fior di latte
50gr di pecorino dolce (Fiore Sardo o Carmasciano)
50gr di panna fresca al 30%
Prezzemolo disidratato o fresco q.b.

Procedimento per l’impasto: 
In una ciotola capiente sciogli con acqua fresca da rubinetto il lievito ed inizia ad aggiungere la farina già precedentemente miscelata. Dopo aver aggiunto la metà della farina, aggiungi il sale e continua ad impastare fin a quando l’impasto sarà liscio e ben elastico. Al tatto dovrà risultare ancora un po’ umido ma comunque con una buona elasticità. Mettilo a lievitare per 18 ore coperto, in un posto fresco. Trascorso questo tempo, forma delle palline e lasciale riposare altre 24 ore sempre a temperatura ambiente ma questa volta più calda.

Procedimento per i toppings
Come prima cosa griglia i due carciofi al barbecue. Monda i carciofi, mettili in acqua e limone, condiscili con olio e riempi il cuore con un battuto di prezzemolo, aglio
e pepe. Una volta cotti e teneri al cuore, ripulisci le punte più coriacee, nel caso ci fossero togli qualche foglia esterna bruciata e tagliali in 4 spicchi. Successivamente crea la fonduta di pecorino: scalda la panna e prima che raggiunga il bollore toglila dal fuoco; aggiungi il pecorino grattugiato e rimesta velocemente con una frusta. Prima che raffreddi completamente, metti la fonduta in un biberon da cucina. Terminate queste preparazioni, stendi i panetti in maniera uniforme, metti su ogni disco 6 o 7 spicchi di carciofi arrostiti, il fior di latte precedentemente tagliato ed un filo d’olio EVO.

Inforna la pizza e una volta cotta, aggiungi qualche fetta di pancetta infornata affettata; procedi poi facendo delle righe con il biberon contenente la fonduta di pecorino e completa aggiungendo una leggera spolverata di prezzemolo disidratato o quello fresco trinciato (in mancanza di quello disidratato), ed un filo d’olio EVO affumicato.

[Foto di Aurora Scotto]

About author

You might also like

Classifiche 1Comments

Dolci di Carnevale Napoli: sanguinaccio, torta chiacchierata e castagnole, cinque indirizzi

Dolci di Carnevale Napoli, febbraio 2017. Torta chiacchierata e sanguinaccio in 4 varianti, ma anche castagnole dal ripieno a sorpresa e migliaccio cotto a legna. A Carnevale mangiare a Napoli …

Dove mangiare a Posillipo, Napoli: da Rosiello a Blackwood, da Palazzo Petrucci a Tufò, i migliori ristoranti

Dove mangiare a Posillipo, Napoli, i migliori indirizzi. In questa lista vi portiamo alla scoperta della Posillipo gastronomica e della sorprendente varietà di scelta che offre la collina più amata …

Classifiche 0 Comments

Le migliori gelaterie di Napoli: da Mennella a Fantasia Gelati, da Chiquitos a Casa Infante

Migliori gelaterie di Napoli. Che sia estate o che sia inverno, a Napoli è sempre il momento giusto per un buon gelato artigianale. E questo perché i gelatieri si divertono da …