Mi’Ndujo Roma, apre a Monti il terzo locale dello street food calabrese

Mi’Ndujo Roma, apre a Monti il terzo locale dello street food calabrese

Mi’Ndujo Roma, apre a Monti il terzo locale dello street food calabrese. Siamo nel 2007 quando il primo locale apre a Cosenza con l’insegna “Panino Genuino”. Si delineano già qui i punti cardini del progetto che appassiona quattro giovani imprenditori: Marco, Eugenio, Roberto e Ornela. L’idea ruota intorno alla Calabria e ad uno street food che valorizzi davvero il territorio. Ma la vera svolta arriva a cavallo tra il 2018 e il 2019, quando il gruppo apre il terzo locale a Cosenza con il nuovo nome del brand: Mi’Ndujo. Autoctono, riconoscibile, verace e 100% made in Italy.

Tra i progetti del nuovo Mi’Ndujo anche l’espansione su Roma. “Volevamo portare la Calabria fuori dai suo confini e abbiamo scelto Roma perché volevamo partire da una città simbolo che fosse vicina alle nostre abitudini terrone”, scherza Eugenio, responsabile marketing del brand.

E infatti ad oggi si contano due locali nella Capitale, uno presso il centro commerciale Aura (accanto a via Baldo degli Ubaldi) e uno a Ponte Milvio. Nonostante il periodo nefasto che sta vivendo il settore della ristorazione, i giovani di Mi’Ndujo stanno lavorando per aprire entro la fine dell’anno un terzo locale in via dei Serpenti, a Monti, e nei mesi successivi anche un altro in zona Piazza Bologna.

Mi'Ndujo Roma

Il format si basa su uno street food di qualità, garantito prima di tutto dagli ingredienti selezionati, dal controllo diretto di ogni nuova apertura e dalla preparazione del tutto artigianale di ogni singolo panino.

Il risultato? Un “paninazzo sanizzo” (in dialetto cosentino “sostanzioso e genuino”) che è espresso, sfornato e farcito al momento con materie prime calabresi DOP. Gli ingredienti provengono da piccoli produttori locali, fidati e selezionati, e il packaging per il cliente finale è esclusivamente plastic-free.

I panini Mi’Ndujo sono un vero e proprio inno alla terra calabra. C’è il classico Mi’Ndujo con con salsiccia Calabrese fresca di giornata, ‘nduja di Spilinga leggermente piccante, caciocavallo silano, patate novelle con buccia (8,90 euro). C’è il Ton Pippo ripieno di trancetti di Tonno Callipo, olive taggiasche, cipolla rossa di tropea (10,90 euro). O il Mi Sbunno farcito con doppio hamburger di carne, uovo, pancetta croccante azienda Menotti, caciocavallo tutto latte azienda PreSila e peperoncino secco calabrese (10,90 euro). Non mancano proposte vegetariane come il Vegetariano con mozzarella bio di bufala calabrese della Fattoria della Piana, melanzane e zucchine grigliate e peperoni arrostiti (5,90 euro) e proposte dolci come il Nutellino con nutella e mascarpone (3,50 euro).

In attesa di poter rivivere la calda accoglienza serale in un locale Mi’Ndujo (attualmente aperto fino alle 18 per la consumazione in loco), il brand si gode il successo di pubblico che cresce. I servizi di asporto e delivery (quest’ultimo disponibile sia sul sito che sulle più note piattaforme) sono attivi 7 giorni su 7, rispettivamente fino alle 22 e alle 23.

Mi’Ndujo Aura. Via di Valle Aurelia 30, Roma. Tel. 366 2099780

Mi’Ndujo Ponte Milvio. Piazzale Ponte Milvio 2/3, Roma. Tel. 06 86762483

Mi’Ndujo Monti, prossima apertura

Mi’Ndujo Nomentano. Via Catania 79, Roma. Tel. 345 3541805

Sito. Pagina FB

About author

You might also like

Tomà a Roma, il ristorante di Tommaso Paradiso e Matteo Santucci con cicchetti e selezione di Spritz

Tomà a Roma. Apre nel cuore di Prati, in via Pompeo Magno, il nuovo ristorante Tomà. In tempi di pandemia una notizia del genere sembra un gesto rivoluzionario, e infatti i …

Seu Pizza Illuminati Roma, intervista a Pier Daniele: “Dopo Trastevere, vado in Sardegna e sogno gli States”

Seu Pizza Illuminati Roma. Tra i giovani pizzaioli più osannati della Capitale, Seu conquista con la sua pizza tonda dall’alto cornicione e gli ottimi ingredienti sapientemente abbinati; nel nostro incontro tra …

Nomad Roma, poke, tartare e gin corner nel nuovo locale ai Parioli

Nomad Roma tel. 06 40060108. Contaminazione, fantasia, colori. Ai Parioli, da poche settimane, è arrivato Nomad (qui l’articolo in cui lo abbiamo anticipato). Il nome non è un caso, ne …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply