Nutella Biscuits introvabili, ecco perché sono spariti i biscotti della Ferrero

Nutella Biscuits introvabili, ecco perché sono spariti i biscotti della Ferrero

Nutella Biscuits introvabili, ecco sono spariti i biscotti della Ferrero. Di fronte a una mania collettiva, a un improvviso delirio che rovescia sulla rete centinaia di migliaia di tweet e di instagram, di fronte a un’esplosione di desiderio compulsivo, si può rispondere in due modi. Dicendo che è una follia insensata, perché si tratta di normalissimi biscotti con la nutella, nulla di speciale. La solita vecchia Nutella, che magari facciamo a meno di mangiare da anni, e non solo per questioni di salute. Oppure, seconda modalità di reazione: possiamo dire che non è la prima e non sarà l’ultima volta che un marketing accorto, un prodotto azzeccato e la viralità del nuovo mondo iperconnesso producono un fenomeno del genere. E quindi ce ne dobbiamo e possiamo fare una ragione.

Leggi anche: la risposta della Ferrero con i nuovi Biscocrema Pan di Stelle

Nel dubbio, chi volesse provare i Nutella Biscuits attualmente farebbe fatica a trovarli. Il primo sospetto è legittimo: la Ferrero ne avrebbe distribuito una quantità limitata per creare il fenomeno dell’accaparramento. Un po’ come succede nei locali notturni, quando fuori c’è la coda e dentro non c’è nessuno. O come si dice che abbia fatto Grom. Leggendo il Corriere della Sera, c’è una dichiarazione di Giorgio Santambrogio, presidente di Distribuzione Moderna Adm, che spiega: “È un prodotto che ha superato le previsioni”. Poi aggiunge: “Sono convinto che non sia una precisa strategia di marketing perché non conviene all’azienda, dato che creerebbe tensioni con la rete dei punti vendita, e produrrebbe solo un danno all’azienda”.

Ah sì? Viene un po’ da dubitarne, visto che era evidente il successo che avrebbero avuto i Nutella Biscuits e il lancio è allo studio da anni. Non aiuta leggere le dichiarazioni di Giovanni Ferrero, amministratore delegato del gruppo. In una prima frase al Corrier dice: “Le vendite dei Nutella Biscuits stanno andando bene, secondo le aspettative”. E, dunque, se le aspettative erano quelle, che senso aveva produrne e distribuirne così pochi? Ma il Corriere conclude smentendo se stesso e citando una frase pronunciata da Ferrero a margine dell’inaugurazione del campus Bocconi: “L’operazione sta andando al di là delle aspettative”. E dunque perché i Nutella Biscuit sono introvabili? Il dubbio di un razionamento ad arte resta tutto.

About author

You might also like

Giulia Grillo contro “il pandoro senz’anima”: “Meglio il panettone” (ma fa arrabbiare la Lega)

Giulia Grillo contro “il pandoro senz’anima”. Eccoci ancora qui, come ogni Natale, a duettare sull’eterno duello all’italiana, del genere Coppi o Bartali. E, naturalmente, l’oggetto del contendere è il solito: …

Dove mangiare tartufi a Roma e Milano e alle sagre, adesso che i prezzi sono dimezzati

Dove mangiare tartufi a Roma e Milano e alle sagre, adesso che i prezzi sono dimezzati. La notizia arriva dalla Coldiretti e quindi ha i crismi dell’ufficialità: i prezzi del …

Classifiche 0 Comments

I migliori ristoranti di Prato, cinque indirizzi da provare

I migliori ristoranti di Prato. Prato è stata la capitale del tessile, è una città ricca, vicina a Firenze ma con una grande personalità, ponte con l’Oriente ma con un’identità inconfondibile. Dimenticatevi …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply