Opa Balkan Food Milano: burek e yogurt da bere per un pasto veloce ispirato alla cucina balcanica

Opa Balkan Food Milano: burek e yogurt da bere per un pasto veloce ispirato alla cucina balcanica

Opa Balkan Food Milano. E’ di qualche giorno fa l’inaugurazione del primo fast food balcanico, dedicato alla cucina di una regione così vicina all’Italia eppure ancora sconosciuta a molti. Opa Balcan Food porta i sapori jugoslavi a Milano attraverso specialità molto popolari tanto nelle tavole quanto nei baracchini delle città dell’Est, una cucina semplice, povera, legata al mondo rurale, e per questo fatta di sapori autentici e pochi piatti, ma di gusto.

Opa dal suono ricorda un nome greco, ma in realtà è un’esclamazione diffusa in tutto l’Est Europa, con varie accezioni dal “su” al “ocio!” (per dirla alla milanese), al “wooow”.  Sta di fatto che Opa è breve, conciso ed entra subito in testa.

OPABalkanFood

Opa Balkan Food è un locale con solo 3 tavolini, pochi posti a sedere per un consumo veloce e perfetto per un take away originale, adatto soprattutto ai mesi più estivi.

OpaWall-850x478

Il locale è arredato con amore, qualche utensile vintage e piccole stampe originali appese alle pareti, un’atmosfera piccola ma accogliente.

Burek2-300x534

Il menu è ancora da definire e completare. Al momento accontentiamoci di provare e far conoscere il burek, la pita bosniaca, a base di pasta fillo senza lievito ripiena, ottime tutte le varianti, carne, formaggio e verdure miste. Consigliamo di accompagnarla allo yogurt da bere, la cui acidità si sposa molto bene con la pasta.

Burek

La pasta fillo è stesa a mano seguendo un procedimento tradizionale, lanciando l’impasto e stendendolo con cura affinché diventi fino e croccante, e riempendolo con pazienza. Tutto è fatto nel piccolo laboratorio visibile alle spalle del bancone, dove ad accoglierti c’è Valentina, italiana di origini balcane che parla un perfetto serbo per i clienti che vogliono riassaporare l’aria di casa (tra questi numerosi studenti).

OPA_dettagliointerni

I prezzi, contenuti, vanno dai 3.80 euro (pite bosniache di verdure) ai 4.90 (pite con carne e formaggio), i dolci, come l’assaggino di halva a 0,60, il cubetto di torta plazma a 1,80 e la pita bosniaca dolce a 2,50. Insalatine da 3.50, insalatone da 6.50, come la greca, la bulgara (shopska) e la serba (srpska).
Non poteva mancare il caffè alla turca, quello che se non si aspetta qualche minuto si beve tutta la polvere non depositata. Il costo di un burek alle verdure e di uno yogurt da bere è di euro 6.30, e la pausa pranzo è andata con soddisfazione. Per la sera, un po’ di musica tradizionale di sottofondo (ma anche pop moderna, comunque rigorosamente balcanica), una birra Laško in compagnia e la combinazione è fatta.

opa balcan food_6

La cucina balcanica è una cucina mediterranea, il burek ricorda molto la cheese pie delle isole Sporadi: anche lì la cultura ritrova le sue origini nell’influenza turca, dalle isole greche di confine alla Croazia, per sapori che vanno oltre i confini territoriali. Una fresca novità nel saturo panorama milanese fin troppo omologato sui sapori sempre meno mediterranei e sempre più anglosassoni. Menu al momento ristretto, aspettiamo i ćevapčić, godendoci un burek. Consigliato per un ristoro veloce, informale e semplice ma sfizioso.

Opa Balkan Food, viale Bligny 43, Milano. Sito

About author

You might also like

Hygge Milano, la coffee house in zona Sant’Ambrogio: un angolo dove ritornare

Hygge Milano, Tel. 342 182 1955  zona Sant’Agostino/Sant’Ambrogio. Con Hygge la città di Milano perde la sua ricerca convulsa d’ essere internazionale e, forse, lo diventa davvero. La rivoluzione sta nel …

News

Gam Bistrot Milano, un nuovo ristorante coreano in zona Garibaldi

Gam Bistrot Milano. Il nuovo ristorante/bistrot coreano, aperto poco dopo la metà di aprile, si distingue per l’ambiente essenziale e arioso ma accogliente. La cucina è moderna con un occhio alla tradizione. Il …

Nuove aperture 0 Comments

Nuove aperture Milano ottobre 2018, da La Sala del Vino alla Cantina Urbana fino alla pizzeria Cocciuto e al pastificio Baracco

Nuove aperture Milano ottobre 2018. Le giornate si fanno più corte e più fredde, poco male: a Milano a ottobre dallo street food da consumare anche all’aperto, si passa a posti …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply