Fermento a Bologna, in Bolognina il bar che mancava

Fermento a Bologna, in Bolognina il bar che mancava

fermento bolognina

Fermento a Bologna, in Bolognina il nuovo bar dalla colazione all’aperitivo. Vale la pena di attraversare il ponte Matteotti per raggiungere il bar più cool della Bolognina all’ora dell’aperitivo, lontani (ma neanche troppo) dalle folle alcoliche del Pratello e della zona universitaria. Tre grandi vetrate in via Serra, accanto alla storica e acclamata trattoria Serra per un locale arioso e caldo – nel senso di accogliente – appena aperto ma già rodato. Sembra essere lì da sempre, perché era quello che ci voleva nel quartiere con le belle palazzine di edilizia popolare per ferrovieri, multietnico e sede del Comune e del centro sociale XM con il suo mercato contadino del giovedì.

Avviato da tre fratelli più un amico fraterno, tutti di origine tarantina e attivi da anni nella vita sociale e politica del quartiere, è frutto della ristrutturazione di due locali prima separati e occupati da una sartoria cinese e un rigattiere. Durante i lavori è poi comparsa la vecchia insegna del salumiere Garuffi Giorgio.
fermento bolognina

L’ambiente è in linea con il gusto vintage che va per la maggiore, ma qui l’atmosfera è autentica, esteticamente curata ma non artefatta. Saranno le cementine originali riportate alla luce durante i lavori, l’insegna originale, i mattoncini a vista originali e il mobilio in parte proveniente da mercatini e in parte creato appositamente (come il tavolo di marmo che appoggia su una vecchia macchina da cucire).

fermento bolognina

L’offerta parte dalla colazione, con ottimi cappuccini dalla schiuma densa, le paste della pasticceria Massarenti e tanti quotidiani in lettura. Leggendo leggendo, dalla colazione si scivola all’ora di pranzo. È il momento dei taglieri di salumi (con salumi Pasquini e una spalla di cinta senese che è una bomba) e formaggi spagnoli, forniti da Opiparus, panini gourmetfriselle.
fermento bolognina

Con cosa accompagnare il tripudio di salumi e formaggi? Noi abbiamo scelto le bollicine di Brut and the beast (3 euro), ma ci sono anche le birre artigianali alla spina: un’ottima selezione composta dalle produzioni dei birrifici Rother, Extraomnes, Retorto e Brewfist. I vini sono naturali e selezionati in prevalenza da Gustonudo.
Si torna all’ora dell’aperitivo e qui si può scegliere tra i cocktail classici preparati con precisione dal barman Davide (5-6 euro), spritz al Cynar e svariati superalcolici. Taralli a volontà per arginare il tasso alcolemico.
fermento bolognina

Da settembre il Fermento sarà anche musicale e culturale: i fratelli Cobbe e l’amico fraterno Emanuele organizzeranno concerti ed eventi.

Fermento, via Luigi Serra 11/c, Fb
Aperto dalle 8 alle 23, sabato dalle 17 alle 23, domenica dalle 9 alle 23
Taglieri 12-14 euro, birre 3-5 euro, cocktail 6 euro, spritz 3 euro

About author

You might also like

Classifiche 0 Comments

Mangiare all’aperto a Bologna, i migliori ristoranti tra giardini e terrazze in città e per i colli

Mangiare all’aperto a Bologna, i migliori ristoranti. (Aggiornato al 2019) – Con la bella stagione, in un giardino o in uno spazio aperto, forse i colori di un piatto si …

Brunch a Bologna nel weekend di Arte Fiera

Brunch a Bologna nel weekend di Arte Fiera. È arrivato il fine settimana di Arte Fiera e dintorni, il più intenso dell’anno per Bologna e per trovare un po’ di …

Bologna city of food, la città del cibo tra culatello, mortadella ed eventi gastronomici

Bologna City Food, la città del cibo. Quando un’idea si fa commestibile, nascono iniziative succulente. È il caso di iniziative come ad esempio quelle legate alla filosofia Slow Food, ma per la prima …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply