Bottura prende il ‘Nobel per la gastronomia’, Renzi lo chiama

Bottura prende il ‘Nobel per la gastronomia’, Renzi lo chiama

massimo bottura nobel gastronomia

A Massimo Bottura il Nobel per la gastronomia e un riconoscimento a sorpresa: la telefonata del premier Matteo Renzi. Che il leader del Pd sia vicino all'ambiente della gastronomia, modaiolo quanto basta, è noto. Basta vedere la sua vicinanza a mister Eataly, Oscar Farinetti. Ma questa chiamata sembra un tonico per un mondo molto trascurato dalla politica. Tanto che Bottura, dopo essersi lamentato per la mancanza di giornalisti italiani e per la latitanza della nostra ambasciatrice, twitta felice:  "The Prime Minister congratulated me on the phone! Is this a sign of change?". Già, sarà un segno di cambiamento vero?

1dsc_3310

Succede tutto ieri, nel giorno in cui l'Oscar del cinema va a "La Grande Bellezza" di Sorrentino. Bottura, lo chef pluristellato dell'Osteria Francescana di Modenaal terzo posto tra i migliori ristoranti al mondo secondo The Diners Club diventa il nuovo "orgoglio" italico nel campo della cultura culinaria. A Stoccolma gli viene assegnato il White guide global gastronomy award 2014, che prima di lui era andato a Gastòn Acurio, ambasciatore della cucina peruviana, nel 2013, e a David Chang, chef americano-koreano che lavora a New York, nel 2012.

bottura

Ecco la motivazione della giuria: "Per il continuo reinventare una delle cucine più amate al mondo – quella italiana – e per la sua elevazione a nuove dimensioni e prospettive da esplorare e godere. In  costante dialogo con una ricca e tradizionale radice  della cucina italiana, Massimo Bottura va sviluppando un’arte culinaria straordinaria che copre una vasta gamma di espressioni, dall’apparentemente semplice all’intellettualmente complesso”.

Un riconoscimento per una cucina di alto livello, insomma. E allora ecco il premier Matteo Renzi, tra un colloquio con Verdini sulla legge elettorale e uno con Verdini sui sottosegretari scomodi, trova il tempo per chiamare Bottura. Come rivela lo stesso chef  via twitter: "No Ita journalists, the It Ambass was in a hurry to go. At least the Prime Minister congratulated me on the phone! Is this a sign of change?". 

About author

You might also like

Aperitivo con vista a Firenze 2015: dieci proposte

I migliori aperitivi con vista a Firenze 2015. Le giornate si sono finalmente allungate e le temperature sono salite. Ci siamo, è iniziata la stagione delle serate fuori e dei cocktail sorseggiati …

La dieta sarda per vivere 100 anni: vino cannonau, formaggio e minestrone anche negli Stati Uniti

La dieta sarda per vivere 100 anni. Sorseggiando vino cannonau, elisir di giovinezza proveniente dalla Sardegna. O facendo scorta di formaggi, legumi e cardo, tutti alimenti utili per vivere a lungo e in salute. L'alimentazione è uno dei …

Parisi e l’uovo assoluto alla Festa del Cinema di Roma: “Bravo? No, sono gli altri a fare schifo”

Parisi e l’uovo assoluto alla Festa del Cinema di Roma 2016, Foodopolis Un uovo al tegamino (detto “assoluto”), preparato con “rigore giapponese” e condito con pochi ingredienti di qualità. E carne di vacca “vecchia” …

3 Comments

  1. […] Il Nobel in questione, riportato dai media senza virgolette, sarebbe quello della cucina. Vuoi vedere che a Stoccolma hanno avuto una botta di invidia per Kassel, e vogliono emulare l’invito di Ferran Adrià a documenta? Niente del genere: il “Nobel” tra virgolette lo dispensa la White Guide, guida svedese che premia il migliore chef del mondo, per l’anno in corso il modenese Massimo Bottura. Poiché la premiazione si è svolta a Stoccolma, ecco il titolo servito ai giornali sul piatto d’argento. Ma che bel 2014: non abbiamo solo l’Oscar, quello vero: ci abbiamo pure il Nobel, e chi se ne frega delle virgolette. La notizia del Nobel a Bottura si diffonde a macchia d’olio via twitter. Essere italiani ci farcisce di gastronomico orgoglio. […]

  2. […] Il Nobel in questione, riportato dai media senza virgolette, sarebbe quello della cucina. Vuoi vedere che a Stoccolma hanno avuto una botta di invidia per Kassel, e vogliono emulare l’invito di Ferran Adrià a documenta? Niente del genere: il “Nobel” tra virgolette lo dispensa la White Guide, guida svedese che premia il migliore chef del mondo, per l’anno in corso il modenese Massimo Bottura. Poiché la premiazione si è svolta a Stoccolma, ecco il titolo servito ai giornali sul piatto d’argento. Ma che bel 2014: non abbiamo solo l’Oscar, quello vero: ci abbiamo pure il Nobel, e chi se ne frega delle virgolette. La notizia del Nobel a Bottura si diffonde a macchia d’olio via twitter. Essere italiani ci farcisce di gastronomico orgoglio. […]

Leave a Reply