Dove mangiare le ostriche a Roma? Non solo ristoranti gourmet, ora ci sono anche oyster bar e bar à huitre

Dove mangiare le ostriche a Roma? Le proposte di Puntarella Rossa

Dove mangiare ostriche buone e magari senza spendere una fortuna a Roma? Domanda legittima, che in questi ultimi mesi ha visto crescere le risposte. Perché sono nate nuove esperienze sul modello parigino, come Le bar à Huitres di Baccano e l'Oyster bar Like di Quinzi e Gabrieli. Noi vi proponiamo una selezione dei migliori locali dove mangiarle, da quelli d'aperitivo ai ristoranti gourmet.

OYSTER BAR, PESCHERIE E DINTORNI

Baccano – Le Bar à Huitres

A Parigi se cerchi Bar à Huitres trovi una serie di locali in cui vengono servite le ostriche. Da Baccano, nel rione Trevi, che da poco ha aperto questo spazio con vetrina su strada, appunto Le Bar à Huitres, si possono gustare Belon du Belon “000”, Perle Noire n.2, concava Gillardeau n. 2, Special du Belon N. 2 e Tsarskaya. Ma anche prodotti nostrani come ricci e tartufi di mare, gamberi rossi, viola o rosa, scampi, tartare e carpacci realizzati con il pescato del giorno. Il tutto a completamento del ristorante ma anche come aperitivo, con una varia selezione di champagne, serviti anche alla mescita. 

Prezzi: da 4 a 7 euro cadauna

Via delle Muratte 23, Roma. Tel. 06/69941166 Sito

Like – Quinzi e Gabrielli

Mercoledì 12 giugno, lo storico ristorante di pesce di ottima qualità e prezzi non contenuti Quinzi e Gabrieli ha inaugurato Like, oyster bar e cocktail bar per aperitivi chic, a base di ostriche e crostacei (a prezzi più competitivi rispetto a Q&G). L'ideale per una flute di champagne e un'ostrica in pieno centro, nella bellissima piazza delle Coppelle.

Prezzida 3 a 5 euro cadauna

Via delle Coppelle 4, Roma. Tel. 06/6879389 Sito

Michelino Fish

A Castel Porziano c'è una pescheria "a 360°", che dalla vendita del pescato fresco si trasforma in locale per degustazioni/aperitivi fin dalla mattina, su richiesta dei clienti, per poi diventare un vero e proprio ristorante dalle 13 alle 15. E' Michelino Fish, che serve ostriche al naturale, con l'aggiunta solo di limone. E il piatto di ostriche è quello più richiesto soprattutto per l'aperitivo. L'origine è per la maggior parte francese: ci sono le Papin poget, le Fines de Claire – Label Rouge e normali – ed altre a seconda del periodo dell'anno.

Prezzida 1.50 a 2.50 euro cadauna

Via di Castel Porziano 420, Roma. Tel. 06/96042315 Sito

Gelato bistrò

Una gelateria ma non solo. Gelato bistrò organizza spesso aperigelato (così li chiama, ahinoi), con degustazione di gelati ai gusti decisamente insoliti (ce ne sono 150). Propone spesso l’aperitivo a base di ostriche, champagne e zenzero, accompagnati da formaggi molto ricercati, oppure dalla Carbonara-Gelato.

Prezzi: per l'aperitivo da 8 a 12 euro

Circonvallazione Trionfale, 11/13, Roma. Tel. 06/3972 5949 Pagina Facebook

Pescheria Consoli

La pescheria Consoli prosegue nel fortunato filone che trasforma le pescherie in mini ristoranti e punti d'aperitivo con pesce freschissimo e prezzi competitivi. Il pesce viene direttamente da Terracina, Anzio e Gaeta. La sua formula prevede tre ostriche e un bicchiere di prosecco a 6 euro.

Prezzi: per 3 ostriche e un bicchiere di prosecco 6 euro

Viale dei Consoli 21-23, Roma. Tel. 06/45423991

Sor Duilio

sor duilio by puntarella

Altra nota pescheria-ristorante, Sor Duilio propone ostriche perla de terroir, ostriche speciales, fines de claire e ostriche di Anzio. Ambiente piccolo ma divertente. 

Prezzi: da 25 a 35 euro al Kg

Via delle Cave di Pietralata, 44/46. Tel. 06/41787439 Sito

RISTORANTI GOURMET

Acquolina

Per Acquolina il piatto preparato dallo chef Giulio Terrinoni è ormai un must: "Freddo di cipolle rosse con ostriche e pane al gorgonzola". Un cavallo di battaglia da oltre un anno, lanciato la prima volta per Taste of Rome. Una ricetta per cui vengono utilizzate solo due tipi di ostriche, come la Belle du Nord, e a modello viene presa la ricetta francese secondo cui l'ostrica viene servita con lo scalogno, l'aceto e il tabasco. Terrinoni utilizza la granita di cipolle che dona al piatto la parte acida, il gorgonzola per la parte piccante e le ostriche per la parte sapida. E il piatto è servito.

Prezzi: porzione carta 20 euro; porzione degustazione 12 euro

Via Antonio Serra 60, Roma. Tel. 06/3337192 Sito

Assunta Madre

Pesce freschissimo, con arrivi giornalieri da Terracina. E' questa l'essenza della ristorazione di Assunta Madre, nel cuore di Roma. Qui le ostriche sono un piatto fondamentale e richiestissimo tra i crudi di pesce. Come vengono servite? Con una salsa della casa, a base di aceto balsamico, cipolla di Tropea tagliata finemente e un po' di miele.

Prezzi4 euro cadauna

Via Giulia 14, Roma. Tel. 06/68806972 Sito

Pastificio San Lorenzo

La scelta del Pastificio San Lorenzo è chiara: assecondare la clientela in tutti i suoi gusti, rispettando palati e stagionalità dei prodotti. A settembre, quindi, difficilmente troverete ostriche nel menu: gli appassionati di crudo di pesce devono attendere il ritorno della primavera e dell'estate per assaporare le ostriche fresche provenienti dalla Francia. Con eventi ad hoc dal giovedì al sabato.

Prezzi: da 4 euro a 6 euro cadauna

Via Tiburtina 196, Roma. Tel. 06/97273519ÔÇ¿ Sito

Cru.Dop

Le ostriche preparate dallo chef di Cru.Dop, Nestor Grojewski, sono al 98% di origini francesi. Ne potete trovare di diversi tipi e qualità, ma saranno tutte, rigorosamente, servite al naturale, per risaltarne al meglio il sapore. Jansenne, La Belle du nordette, Gold Beach, Tarburish, Creuse, Fine de Cancale, Belon o Fines de Claires: in più alcuni tipi "in sperimentazione" assaggiati dallo chef e, se di proprio gusto, messe in vendita per i clienti.

Prezzida 3 a 6 euro cadauna

Via Tuscolana 898, Roma. Tel. 06/76909916 Sito

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*