Roma, 10 brunch da provare

Comincia a piovere, la temperatura si abbassa e diventa impossibile correre ad ossigenarsi al mare alla domenica mattina. Fra i palliativi cittadini, buone pratiche che aiutano a rilassarsi e sorridere, c'è senz'altro il brunch. Un po' colazione, un po' pranzo, aiuta a cominciare in modo soft la domenica e quindi anche la settimana successiva. Ecco una selezione dei posti che Puntarella preferisce per celebrare come si deve questo lieto rituale.

 

VINTAGE – PIETRALATA

1) Lanificio Cucina

Il Lanificio ha appena riaperto dopo la pausa estiva e soprattutto dopo i lavori di ampliamento e riadattamento. Niente panico, l'atmosfera resta quella di sempre, sospesa fra arredi design a dettagli vintage, però a novembre inaugura una nuova sala-bistrot che servirà formaggi, salumi, carpacci, crostoni…menù freddo, ma selezionatissimo. Intanto di sabato e domenica, riprendono i brunch (fino alle 14, occhio) a buffet. Paste al forno o fredde, carne, pesce e verdure, si affiancano "Come in un grande antipasto", dicono dal locale. Per chiudere, ovvio, una buona batteria di dolci. È meglio prenotare. Prezzo 20 euro

Lanificio, via di Pietralata 159/a. Tel 06-064501384. Cell 347-1809123

ALL' APERTO – VILLA PAMPHILI

2) Vivi bistrot

Al Vivi bistrot, di villa Doria Pamphili, il brunch domenicale pone di fronte a un dilemma etico: siete viziosi o virtuosi? Nel caso vi decantiate per la prima risposta, potete ordinare il menù completo: uova strapazzate bio con bacon e toast, yogurt bianco bio con muesli bio e miele, pancake con sciroppo d’acero e caffè americano. Se invece siete più rigorosi con la dieta, potete risparmiarvi la botta calorica all'americana ed escludere uova e bacon. E comunque non toglietevi lo sfizio di consumare il tutto in un angolo del giardino antistante all'ingresso o in quello sul retro, ricolmo di lavanda. Il Vivi bistot è il luogo ideale per approfittare dell'ultimo sole, ma si fa piacere anche in autunno inoltrato, quando un caminetto riscalda l'interno del fienile restaurato.

Prezzo:16 euro il menù vizioso, 14 il virtuoso

Vivi bistrot, villa Doria Pamphili,  ingresso di Via Vitellia, 102ÔÇ¿ Tel. 06 5827540

CHIC NOSTALGICO – TRASTEVERE

3) Akbar

Con quel sapor mediorientale che porta nel nome, l'Akbar è in realtà un locale che più trasteverino non si può, dal tono di nostalgia ragionata che fa tanto radical chic. Ampio salone, molto caldo e molto ricco di atmosfera, di grande ricchezza architettonica, per gli amici è il nuovo Pucci, perché è lo spin off del noto Mister Pucci, il bar di Trastevere più amato dagli attori. Ci si fa un brunch di qualità non eccelsa ma più che dignitoso, con pomodori al riso, lasagne, insalate di farro, patate, verdure di ogni tipo, spezzatino di carne e varie altre cose. Il brunch è a buffet e c'è anche di sabato. Se lo accompagnate con un bello spritz, è la morte sua.

Prezzo: 15 euro

Akbar Piazza in Piscinula 51. Tel. 06-5800359

 

CHIP&CHIC – TESTACCIO

4) Rec 23

Al Rec 23  il brunch ha un programma bello intenso. La prima domenica di ogni mese comprende per esempio, il servizio baby sitting: una giovane volenterosa raccoglie i pargoli in una stanza, li fa giocare, cantare e mangiare tutti insieme appassionatamente. La seconda domenica, invece, è dedicata a "L'Altra Porta portese" e il buffet viene accompagnato dal mercatino vintage Chip&chic. Per il resto del mese, tutto molto più sobrio e classico, con un menù che spazia e saltella dai Castelli romani ai grattacieli di New York: paste al forno, uova e bacon, insalate con salse varie, porchetta, mozzarella di bufala, crostate della nonna e brownies. 

Prezzo: 15 euro

Rec 23, Piazza dell'Emporio 2, tel 0687462147

 

FORNO – OSTIENSE

5) Doppiozero

Buon brunch che si giova dei prodotti da forno cucinati nel locale, che è bar-ristorante di tendenza ma anche panetteria: nel buffet, pizza (mille variazioni sul tema), pane alle olive, cous cous, salmone e prodotti di pasticceria a volontà, dai muffin ai brownies. Il forno si spegne attorno alle 15 la domenica e alle 15.30 di sabato.

Prezzo: 19 euro

Doppiozero Via Ostiense 68. Tel. 0657301961. Chiuso lunedì

 

ARTE CONTEMPORANEA  – PIAZZA FIUME

6) Macro

Nell'ex stabilimento Peroni, mirabilmente trasformato in un sinuoso museo di arte contemporanea dall'archistar francese Odile Decq, all'ultimo piano c'è il brunch. Grande sala e buffet a volontà. Il menù assomiglia a quello di un lungo e rilassato aperitivo serale, però dalle vetrate entra luce a volontà e la vista è mozzafiato. 

Prezzo 25  euro

Macro Via Nizza, angolo via Cagliari. Tel: 06 8548274 .

 

LA GRANDE ABBUFFATA  – NAZIONALE

7)  Open Colonna

Lo chef Antonello Colonna è noto, il suo faccione pacioso e per nulla professorale incombe all'ingresso del bello spazio Open Colonna, in cima al Palazzo delle Esposizioni. Brunch di qualità e a volontà. Controindicazione: torme di bambini

Prezzo: 30 euro

Open Colonna Scalinata di via Milano 9 Tel 06-47822641.

CULTURE CLUB – BELLE ARTI

8) Caffè delle arti

Altro museo, altro caffè. Questo per nulla diafano e minimale, come nel caso dei precedenti, ma anzi carico di specchi, affreschi e colonne, come si addice al grande palazzo di inizio novecento. Che, sia detto per inciso, merita una visita con la collezione d'arte che conserva. Prima di essere satolli e di impigrirsi nel bel giardinetto, infatti, è d'uopo una visita alla Gnam, la Galleria d'Arte moderna, incredibilmente sottovalutata dai romani. Da vedere: le solititudini e le ciminiere di Sironi, la propaganda di Prampolini, i ritratti di Casorati, i cavalli di Carlo Carrà, il polittico della rivoluzione fascista di Dottori. Se ci aggiungete un Giacometti, un Burri e un Leoncillo siete a posto. A quel punto meritatissimo, il buffet, niente male. 

Prezzo27 euro

Caffè delle arti, Via Gramsci 73 Tel. 06-32651236Sito

 

STELLE E STRISCE – VIA NAZIONALE

9) Sweety Rome

Una simpatica pasticceria mignon in zona Via Nazionale, punto di ritrovo per amanti dei prodotti di tradizione americana. Tutta colori confetto, tovagliette a pois e alzatine in vetro arabescato, ricorda un negozio o una cucina di fine anni '50. Per nulla stucchevole il risultato è anzi di una piacevole freschezza. Disponibile e sorridente il servizio. Il brunch comprende riso, pasta, pollo, verdure, bruschette e gli spettacolari dolci: pancake in diverse versioni, brownies e muffin a volontà. Caffè americano a refill, come in un vero american bar. 

Prezzo: 20 euro

Sweety, Via Milano 48. Tel. 06-4885861

 

VEGETARIANO – VIA NAZIONALE

10) Margutta

Non sempre è la mattina giusta per riempirsi la pancia di uova, pasta fredda e bacon. A volte c'è bisogno di un bel frullato di frutta di stagione. Il Margutta è l'ideale in questi casi. Ristorante vegetariano, fresco e gentile, offre un brunch domenicale (ma anche al sabato) ricco, pieno di colori e di profumi. Le ricette di torte salate, cous cous, polpettone di seitan e via dicendo, sono preparate con prodotti biologici e cucinate con forni speciali che salvaguardano i valori nutritivi, mantendone le proprietà ed esaltandone il gusto. Aperto dalle 12 alle 16. Prezzo 25 euro

Il Margutta RistorArte, via Margutta 118. Tel. 06. 32650577

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*