Alina Orlova e il polpo scordato

Undicesima puntata di “Piatti al Vinile”, rubrica quindicinale di Puntarella Rossa sul supplemento settimanale del manifesto “Alias”, nella sezione Ultrasuoni. Questa settimana i rigatoni con pajata della Tavernaccia, tra Trastevere e Testaccio; le scamorze e la carne danese di Valentino, in via del Boschetto; infine il fegato grasso al torcione in crosta di pistacchi di Bronte e il porpo “scordato” del top gourmet Convivio. E naturalmente la musica: Stefano Rosso, Lucio Battisti, Franco Fanigliulo, Alina Orlova, Nils Frahm e il compianto Esbjorn Svensson, degli Est

Buon appetito e buon ascolto!

La tavernaccia

Via Giovanni da Castelbolognese 63 Tel. 06-5812792. Sito: www.latavernaccia.com

Il nome Tavernaccia suona inutilmente punitivo. Certo, se approdasse qui Lady Gaga andrebbe in iperventilazione, ma la Tavernaccia è un’osteria alla buona, senza gli eccessi di colore trasteverino-turistici ma anche senza le asperità testaccine. Insomma, un posto dove conta mangiare e stare bene. Dove ti aspetti che entri Stefano Rosso e si metta a cantare: “Che bello, due amici una chitarra e uno spinello”. La Tavernaccia di Bruno è ingiustamente sottovalutata: invece si possono mangiare ottimi rigatoni con la pajata, trippa, ma anche gnocchi di patate al castrato e maialino al latte. Tra i contorni la cicoria ripassata con i peperoncini. L’ottimo Beppe Battiston l’ha eletto a suo rifugio.
Bonus Da segnalare i dolci siciliani e la frutta ripiena di gelato.
Malus Il McDonald’s di fronte
I voti di Puntarella

Cucina 7
Ambiente 6
Servizio 6,5
 

Valentino

Via del Boschetto 37 Tel 06-4880643
Niente primi piatti, si sappia. Se intendete portare la bionda norvegese rimorchiata al bar del Fico, lasciate perdere. Qui vi attendono pavimenti di graniglia e sobrietà, tovagliette di carta e sorrisi misurati. Da Valentino (lo chiamano tutti Peroni, a causa dell’insegna del 1920), nulla è sopra le righe. Non si sono eccessi e neanche cacio e pepe e amatriciana. Scelta temeraria e meritoria, quella di abolire i primi, almeno la sera. Valentino (indovinate il cognome? Valentini) ha predisposto un menu quasi spartano, che si fa apprezzare come il letto di casa e una canzone di Lucio Battisti: bruschette, carne danese, scamorze a volontà, insalate e formaggi. Noi si cena invariabilmente da anni a salsiccia alla griglia e pomodori gratinati. Tu chiamale se vuoi, emozioni. Bonus: i prezzi, sotto i 20 euro
Malus
: non è sempre facile trovare posto
I voti di Puntarella Cucina 6,5 Ambiente 6+ Servizio 7
 

Convivio

Vicolo dei Soldati 31. Tel. 066869432. Sito: www.ilconviviotroiani.com
Se anche a voi, come il buon Franco Fanigliulo, “vi piace vivere alla grande, girare tra le favole in mutande”, potete fare un salto al Convivio. Non in mutande, però, che qui siamo in uno dei templi della cucina cittadina. Uno stellato Michelin, dove l’ambiente austero è da mettere nel conto (salato) insieme a una cena sontuosa. Tra i piatti indimenticabili ci sono il fegato grasso al torcione in crosta di pistacchi di Bronte e il porpo “scordato”. Angelo ha abolito i soffritti (come La Mantia) e sperimenta molto (maiale abbinato ai crostacei, primo servito dopo la carne). Dopo aver sognato con il sorbetto di peperoni ci starebbe la voce disturbante ed emozionante di Alina Orlova, un po’ di classica elettronica di Nils Frahm o il jazz-rock-classica del compianto Esbjorn Svensson, degli Est. E invece in sottofondo ti sorbisci De Gregori, se va bene, Raf se va male.
Bonus Cucina di altissimo livello, mai banale.
Malus
L’ambiente un po’ ingessato.
I voti di Puntarella Cucina 8 Ambiente 6 Servizio 7
 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*