Collettivo Gastronomico Testaccio a Roma, Menabò e Food Box sbarcano alla Città dell’Altra economia

Collettivo Gastronomico Testaccio a Roma, Menabò e Food Box sbarcano alla Città dell’Altra economia. In una città ormai asfittica, strangolata dalla pandemia, apre il cuore vedere che qualcuno ha ancora la voglia, la passione e il coraggio di tuffarsi in una nuova impresa. E così diamo notizia di un’iniziativa che parte sabato 6 marzo e che prova a rianimare uno degli spazi più piacevoli della città, non sempre sfruttato a dovere: la Città dell’altra economia, l’ex mattatoio di Testaccio.

A lanciare questo Collettivo Gastronomico Testaccio sono inizialmente Menabò Vino e Cucina, l’ottima osteria di Centocelle, gestita dai fratelli Camponeschi, e Food Box, lo spazio del mercato di Testaccio condotto da Marco Morello. Loro sono i promotori dell’iniziativa, ma presto altri nomi si aggiungeranno ad arricchire l’iniziativa che, non a caso, si chiama collettivo.

Ma che cos’è questo Collettivo Gastronomico Testaccio? E’ una sorta di hub gastronomico, se vogliamo usare un termine di tendenza. Un posto ancora tutto in divenire, cioè, che si propone di ospitare pop up ristoranti (cioè temporanei) , corsi di food&beverage, eventi, network aziendale, vendita di vino e altro ancora.

Per ora si parte questo weekend (aperto sabato e domenica), poi, se piacerà al “dio” della pandemia, si aprirà anche la sera dal giovedì alla domenica. E’ un hub che vivrà negli spazi esterni, ma anche al coperto. Non vuole essere uno spin off di locali romani, ma lo spazio vergine per creare nuove iniziative e interazione tra chi ha voglia di fare qualcosa di nuovo.

Ma cosa si mangia al Collettivo? Ecco il primo menu, tutto da scoprire. Tra gli antipasti fegatini di maiale e macco di fave, tra i primi orecchiette ai broccoli e pici toscani, nei secondi polpo rosticciato e petto d’anatra. La qualità è garantita da Menabò e Food Box.

E c’è anche un menu bimbi, utilissimo visto che lo spazio si presta alle scampagnate delle famiglie.
Collettivo Gastronomico Testaccio, ex Mattatoio Città dell’Altra economia, Roma