I migliori cocktail di Genova, sei locali da provare

I migliori cocktail di Genova, sei locali da provare

I migliori cocktail di Genova. Ogni tanto bisogna superare il classico abbinamento cibo-vino, ci sono quelle sere in cui avete voglia di un drink sorprendente, ma anche di un piatto appagante e allora perché non unire le due cose?
Abbiamo selezionato per voi sei locali da provare con una proposta food&cocktail interessante.

I migliori cocktail di Genova

GENOVA NERVI

Casa Maticrak

casa maticrak genova

credits Francesco Zoppi

Qui arte e scienza si incontrano: il giovane chef Mattia Congia ha studiato a lungo un locale che potesse accogliere il meglio di bar e cucina. Da un lato elementi ricercati di mixology e dall’altro una cucina gourmet prevalentemente ittica e visivamente impeccabile. Entrambi uniti sotto il segno del molecolare, sempre abbinati. Fra i piatti più sorprendenti il Fondale Marino (30 euro) e il Maialino iberico croccante (18) che varia dressing a seconda della stagione. Cocktails molecolari imperdibili: Enchantè (8 euro) il gin tonic che cambia colore e Mati’s Margarita (8).

Casa Maticrak, via Donato Somma 13, Genova. Sito

GENOVA CENTRO

Les Rouges Cucina & Cocktails

credits Les Rouges

In pieno centro storico un locale che piace per il suo ambiente esclusivo ed elegante, all’interno di uno storico palazzo del 1500, ma a conquistare sono soprattutto i tre fratelli Benny, Jonatan e Yoel che con il loro know how hanno saputo creare il perfetto mix tra food&drink, proponendo ingredienti locali cucinati in maniera originale e cocktail avanguardistici. Guardarli destreggiarsi dietro il bancone è uno spettacolo ed ogni settimana propongono il Cocktail of the Week. Da bravi genovesi fanno un ottimo Brandacujun di stoccafisso (10) e golosi Ravioli di zucca (12). E i drink? Sicuramente il Super Kaffir (7) e lo Spritz genovese (7) che conquista col profumo di basilico.

Les Rouges, Piazza Campetto 8, Genova. Sito

GENOVA CENTRO

Il Michelaccio Bistrot Gastronomico

Giovani e consapevoli: al Michelaccio sedersi a tavola (o al bancone) è come andare a casa di amici. Ingredienti locali, quasi sempre rappresentativi di ricette tradizionali, con un tocco contemporaneo che fa la differenza. Fabio Fauraz e i suoi ragazzi hanno trovato la quadra per rendere l’esperienza a tavola più che piacevole: ci sono i colori, c’è la novità, c’è la simpatia, insomma ci si diverte. I piatti sono in continua evoluzione, ma bisogna provare assolutamente la Panissa fritta (6) e la Zeraira ligure (20). Fra i drink da assaggiare il Pisco Sour (8) dalle sfumature asiatiche e il Tea Mule (10) una rivisitazione del più consueto Moscow.

Il Michelaccio, Via Innocenzo Frugoni 49, Genova. Sito

GENOVA CENTRO

Kowalski

credits Kowalski

Dall’aperitivo al dopo cena, entrare al Kowalski significa immergersi nella cultura gastronomica dell’Europa dell’Est, in un percorso originale fra Polonia, Ungheria, Russia ed Ucraina, nato dall’amore di Pierpaolo Cozzolino per questa fetta del Vecchio Continente. Buonissimo il Bigos (14) a base di carni speziate e crauti ed il Gulash (14) nella versione non troppo “zupposa”. Noto ai più come pub, in realtà il Kowalski affianca ai piatti anche una drink list di grande interesse, fra proposte classiche e rivisitate virando sui gusti dell’Est (all’urlo di vodka!vodka!vodka!), fra cui sicuramente il loro Moscow Mule (7) con ricetta segreta e per scaldarsi coi primi freddi il Grzaniec (5) detta anche “birra brulè”.

Kowalski, Via dei Giustiniani 3, Genova. Sito

CHIAVARI

Bottega Nazionale

credits Stefania Mini

Tre amici, nonché soci (Leoni group) dopo diversi anni di esperienze in giro per il mondo, hanno deciso di portare nel centro storico di Chiavari il locale che non c’era: cucina creativa, con duplice proposta pranzo e cena e per chi è di passaggio un cartoccio fritto leva-fame. Oltre ai fuori carta giornalieri sono da assaggiare Quaglia bardata, spinaci e uva (18) e la Mousse di baccalà con polenta nera (10)La sera dall’aperitivo al dopo cena, una selezione non banale di drink da bancone o da pasteggio, in costante evoluzione e a ritmo di stagioni. La nuova drink list è un omaggio al cinema: non rinunciate a La Banda degli onesti (7) piuttosto chinato e Brancaleone alle crociate (7)dai toni fumè. E dopo il cocktail, immancabile la moka.

Bottega Nazionale, Via Rivarola 44, Chiavari (GE). Sito

CHIAVARI

La Vermuteria

Come suggerisce il nome, qui tutto ruota intorno ad un particolare vino liquoroso. Da qui una drink list a tema, fra cui la prima invenzione di Ciro Magliulo e Simone Salti: il Vermutz (7) lo spritz con il Vermut ottimo sia come aperitivo sia come drink da pasteggio. Buonissimo anche il Japan Ice Beer (8)sempre a base Vermut come d’uopo. Sulla lavagna le proposte giornaliere fra tapas e piatti dalla cucina, oltre ai golosissimi panini e sandwich a base di pesce marinato. Da provare il classico fish burger (6) e le acciughe a cotoletta (7) finché il mare lo permette.

La Vermuteria, Via Giuseppe Bontà 22, Chiavari (GE). Sito

About author

You might also like

Sorry, no posts were found.