Calino Firenze, la cucina di pesce di Tommaso Cintolesi da Scandicci a piazza delle Cure

Calino Firenze, la cucina di pesce di Tommaso Cintolesi da Scandicci a piazza delle Cure

Calino Firenze, Tel. 055 257 9579. da fine maggio la cucina di pesce di Tommaso Cintolesi è approdata nella piazza delle Cure, davanti all’omonimo mercato. Conclusa l’esperienza alla Bocciofila di Scandicci, che aveva regalato grande popolarità al ristorante, l’avventura riparte in un locale da venti coperti dove il pesce è sovrano dal piatto agli arredi.

calino firenze

Calino resta fedele alla formula che tanto era stata apprezzata nel locale di Scandicci: Cintolesi ricerca il pesce povero, valorizzato con ricette che ne esaltano le qualità e con cotture che non ne alterano il sapore. Spesso viene proposto anche a crudo proprio per far apprezzare la varietà dei pesci che popolano il nostro mare. Il risultato è una cucina creativa, che cambia di giorno in giorno in base al pescato. Niente fronzoli o tanta sostanza.

Calino-5

Sono lontani infatti i tempi in cui era difficile poter contare su un’offerta giornaliera di pesce fresco. La provenienza è in gran parte dalle coste toscane, in base agli arrivi del giorno Cintolesi modifica il menu che è scritto a mano. Meglio chiedere i piatti del giorno per non sbagliarsi, anche se ci sono delle costanti che si ritrovano in carta di settimana in settimana.

Calino-2

Tra gli antipasti (12-14 euro) i gamberi rossi, le ostriche, i carpacci. Tra i primi (12-15 euro) spaghetti, linguine e pappardelle proposte con sughi di pesce, anche se non mancano abbinamenti come le chicche al pesce castagna e porcini. Per i secondi (15-18 euro) si va dal fritto d’acciughe allo scampo al vapore e al morone ai porcini. Anche gli ortaggi sono a km0. Tra i fornitori infatti ci sono alcuni produttori che hanno il banco nell’adiacente mercato delle Cure.

Calino-6

Non c’è una vera carta dei vini o meglio è a vista: Calino è conosciuto e apprezzato per l’attenta selezione delle bottiglie, spesso si tratta di etichette di nicchia scelte dopo la conoscenza diretta con il produttore. Cintolesi ha inoltre una passione speciale per le bollicine. Insomma mai vini banali, in stile con la cucina del ristorante dove tutto è selezionato e scelto dallo chef. Nella nuova sede Calino, il nome per chi non lo sapesse indica un colpo delle bocce che vale sia per l’attacco che per la difesa, sembra essere andato subito a segno. Il trasferimento da Scandicci a Firenze e dai locali pittoreschi della bocciofila a un locale più convenzionale non ha scalfito la cucina di Cintolesi. Date le dimensioni contenute del locale, aperto a pranzo e a cena (chiuso la domenica), è sempre consigliata la prenotazione.

Calino, piazza delle Cure 3/A Firenze. Tel. 055 257 9579 Pagina Facebook

Autore

Potrebbe interessarti anche

Nuove aperture Firenze settembre 2016, dall’Essenziale a Pescado, da Qubo fino al nuovo Galanti

Nuove aperture Firenze settembre 2016. Con la fine delle vacanze, la dieta è ormai un lontano ricordo e le tentazioni culinarie sono dietro l’angolo all’ombra della cupola del Brunelleschi. Ristoranti …

Olivia Firenze, l’olio del Frantoio di Santa Téa reinventa la classica bruschetta

Olivia Firenze. Tel. 328 139 9174. Di fronte a Palazzo Pitti, c’è un nuovo spazio: negozio e ristorante al tempo stesso, qui la classica bruschetta è rivista in chiave creativa. A fare la differenza …

Locali estivi a Firenze, i nuovi bar e ristoranti in giardino e in riva l’Arno

I nuovi locali in giardino e in riva all’Arno per le notti d’estate a Firenze. Musica dal vivo, cinema all’aperto, reading e spettacoli teatrali a cui assistere sorseggiando un cocktail …