Eit Roma, Luigi Nastri apre il Rex con 8 ingredienti (e una seppia cacio e pepe)

Eit Roma, Luigi Nastri apre il Rex con 8 ingredienti (e una seppia cacio e pepe)

Eit Roma, Luigi Nastri e Pino Cau raddoppiano e aprono al Rex. Luigi Nastri, chef dello stellato Stazione di Posta, è stato chiamato da Pino Cau (con il quale già lavora nel ristorante di Testaccio) a guidare la cucina di  Eit all’hotel Rex, vicino al Teatro dell’Opera. Qui punta a un concetto nuovo di esperienza gastronomica, che lascia più libertà in cucina, inducendo il cliente a fidarsi completamente di lui.

eit

Luigi Nastri, chiamato da Pino Cau –  proprietario del Rex, che fino a poco fa ospitava Alessandro Pipero –  ha colto al volo questa opportunità, dando vita al suo progetto fuori dagli schemi.

eit

Eit è l’italianizzazione della parola inglese eight, ovvero otto. E non è un caso: “Mia figlia disegna sempre il numero otto” ci racconta Nastri. E da questa idea si è sviluppato il concept del ristorante. La figura dell’otto rappresenta anche l’infinito. E infinite sono le combinazioni e le ricette che si possono creare partendo da poche materie prime.

eit

La novità consiste nel menu (qui quello completo), non ci sono nomi di piatti, fronzoli o spiegazioni, ma solo un elenco: sono 8 gli ingredienti, 8 i dolci e 8 i vini. Le materie prime, tutte legate alla stagionalità, spesso non mantengono la stessa qualità per quattro mesi, quindi risulta necessaria l’introduzione delle mezze stagioni. Gli 8 ingredienti del menu sono quelli che rappresentano la stagione corrente e il cliente può sceglierne quattro (70 euro), sei (90 euro) oppure otto (110 euro): è lo chef che decide poi cosa servire, perché da quello stesso elemento può preparare un antipasto, un primo o un secondo. Di conseguenza anche l’ordine non rispetta le regole standard: potrebbe uscire prima un risotto e poi un antipasto, questo per seguire sempre la logica del gusto. Nastri ci spiega che oltre ai gusti principali, dolce, salato, amaro e acido, esistono l’umami, il grasso, il piccante e l’estetica. Sfruttando le caratteristiche e le sfumature di ogni sapore, si riesce a conferire al piatto quella particolarità in più che stupisce le papille gustative e fa scoprire accostamenti particolari e brillanti.

eit

Ne è un esempio l’uso della seppia, uno degli ingredienti adesso in menu, che Nastri ha abbinato a una spuma di cacio e pepe. Il risultato è La seppia cacio e pepe, di cui è stata utilizzata ogni parte, senza lasciare nessuno scarto, perché per lo chef è importante anche rispettare il prodotto e limitare sempre gli sprechi, quando possibile.

eit

In cucina Nastri è affiancato da Simone Casciana, che già lavora con lui da Stazione di Posta.  Lo chef si affida solo a produttori artigiani, di nicchia. Gli ortaggi provengono principalmente dal lago di Martignano e da Colleferro; il pollo da Siena e il pesce dalla Sardegna.

Per i vini sono stati scelti otto vitigni. Gli champagne sono esclusivamente con Pinot Meunier, un vitigno particolare per la lanugine che si deposita nella parte inferiore della vite e che la fa sembrare coperta di farina.

eit

Luigi Nastri ama sperimentare: “Qui mi sento a casa e posso dar sfogo ancora di più a quello che mi passa per la mente e stimolare la mia creatività”.

eit

La sorpresa è l’emozione principale che si vuole suscitare nei clienti di Eit. “Chiudete gli occhi  – consiglia Nastri – e fate parlare i sapori”.

eit

Eit, Hotel Rex, via Torino 149, Roma. Tel. 06 482 48 28

About author

You might also like

Romeo all’Emporio Testaccio, Bowerman cerca 35 collaboratori per i suoi 2 mila metri quadri

Romeo all’Emporio Testaccio. Cercansi ben 35 persone (al momento) per 2mila metri quadrati. Cifre che fanno pensare a un gigantesco spazio, che può ospitare centinaia di coperti. E lo è quello di Testaccio, …

Ninkasi Craft Beer House Roma, a San Giovanni il nuovo locale dedicato alle birre artigianali (e non solo)

Ninkasi Craft Beer House Roma. Se siete tra quelle persone che rabbrividiscono al solo nome di una comune birra da supermercato, mentre vi ritenete dei veri e propri estimatori del …

Giulia Restaurant Roma, nella storica via Giulia una nuova meta gourmet

Giulia Restaurant Roma, il nuovo ristorante in via Giulia. Tel. 0694892076. In una delle vie storiche di Roma, che prende il nome di un papa (Giulio II), parallela al corso del Tevere, ha …