Dogana Firenze bistrot e winebar, apre la ‘vineria di confine’ tra taglieri, tapas e polpette

Dogana Firenze bistrot e winebar, apre la ‘vineria di confine’ tra taglieri, tapas e polpette

Dogana Firenze bistrot, nuovo winebar in piazza Ferrucci. Nel luogo esatto dove un tempo si pagava dazio per entrare in città ora c’è un locale: arredi minimal in acciaio, volte a mattoni e un lungo bancone in pietra e metallo. Un luogo dove bere e fare uno spuntino dall’ora di pranzo a notte fonda. Inaugurazione: sabato 9 aprile, a partire dalle 12.

 

dogana14Si chiama Dogana il nuovo winebar-bistrot di Firenze o come preferiscono definirlo i proprietari una ‘vineria di confine’. Come dice il nome stesso è un locale di frontiera, nella piazza che segna il passaggio dal centro alla periferia di Firenze. Una volta, nell’antichità, sorgeva qui per l’appunto la dogana di Firenze. Prima di entrare, si pagava il dazio e poi si aveva accesso dentro le mura medicee.

dogana12

Il menu del locale punta tutto sul made in Tuscany sia per il cibo che per il bere. Trattandosi di un bistrot l’offerta di pasti veloci e informali è ampia e articolata: taglieri di salumi e formaggi (7 euro), schiacciate imbottite (5 euro), polpette (7 euro), tartare di chianina e carpacci (7 euro) e insalate gourmet (8 euro). Dogana non sfugge alla moda del momento a Firenze: le tapas (1-5 euro) e proporrà quindi mini-porzioni da mangiare insieme a un buon bicchiere di vino. Dolci artigianali e decisamente all’insegna della classicità: gelati, crostate di more, cantucci e vinsanto (3-5 euro). dogana16

La carta di bianchi rossi e bollicine propone un’ampia selezione di vini toscani, a partire dalle aziende più grandi come Antinori e Frescobaldi, ma non mancano prodotti di nicchia dalle Colline del Chianti e non solo. Vini al bicchiere a partire dai 5 euro. Vino ma anche cocktail (7 euro) per soddisfare una fascia di pubblico il più ampia possibile: i classici drink e tanti miscelati secondo l’ispirazione del bartender. Si va dal Negroni 3 rosso (gin Campari, vermouth, bitter shakerato, Splash amarone), all’Old Custom (whisky, soda, arancia), dal Mojiito Dogana (rum chiaro, lime, zucchero, menta, soda, splash di Gwurtz traminer) al Bloody Buddha (vodka, succo di pomodoro e di lime, soya, alga e tabasco).

dogana15

I tre soci Mauro, Mario e Samuele vantano una lunga esperienza nel settore della ristorazione e dell’enologia: hanno puntato sugli ingredienti a km 0 e su aziende come Il Palagiaccio conosciute e apprezzate. Il locale sarà aperto dalle 12 alle 24, anche se durante l’estate l’orario si prolungherà fino alle due di notte. Trenta i posti a sedere, sfruttando l’ampio soppalco del locale e il lungo bancone in pietra e acciaio dove sarà possibile mangiare a pranzo e a cena su alti sgabelli. Un’altra ventina di posti all’aperto si aggiungerà da giugno, quando sarà installata una pedana.

dogana13

Dogana Bistrot Wine Bar, piazza Ferrucci 3R, Firenze. Tel. 055 680 0728 Pagina Facebook

About author

You might also like

Kalimera Firenze, l’angolo greco della cucina mediterranea

Kalimera Firenze, l’angolo greco per chi ama zaziki e mussaka. Il locale ha aperto da poco più di un mese in Borgo La Croce, a due passi da piazza Beccaria, ma …

Panino Vegano a Firenze… e la pausa pranzo diventa verde e gluten free

Panino Vegano a Firenze, la prima panineria della città vegana, bio e gluten free. Per chi ha bandito carne e prodotti di origine animale dalla propria alimentazione, ma anche per chi …

Le migliori colazioni a Firenze: caffè, giornale e pasticcini

Le migliori colazioni a Firenze. Seduti al tavolino, un buon caffè, una pasta calda e il giornale di oggi, non mi viene in mente un modo migliore per iniziare la …

1 Comment

Leave a Reply