Da Enzo al Frontone (Solo a Vela), all’isola di Ponza: pesce fresco e magia, gamberoni e romanticismo

Enzo al Frontone, a Ponza, by Puntarella Rossa

Enzo al Frontone, a Ponza, è un posto speciale. Se diciamo incantato o magico, giustamente, vi mettete a ridere, ma un po' è così. Se ci arrivate di sera, con la barchetta, vi trovate in un angolo straordinario tra le rocce, un'insenatura di bellezza, illuminata da luci fioche. Vi accoglie Enzo, un ragazzo gentile, barbuto. Vi sedete, vi guardate intorno e comincia la magia di una cena a base di gamberoni, pesce spada, crudo di tonno. Alla fine, si innaffia il tutto con finocchietto di Ponza, e amen

Ed eccolo Enzo, che stupisce una bimba tenendo per le fauci una gigantesca gallinella.

Per arrivare al ristorante, basta telefonare e prenotare il piccolo gommone che viene a prendere i clienti e li riporta a riva. Si sbarca tra le rocce e tutto è blu (soprattutto se avete una fotocamera scarsa).

Arrivati sugli scogli, si sale una scaletta, che porta all'entrata del ristorante. 

A piedi della scaletta ci sono anche alcune sdraio, perché da Enzo ci si può venire anche di giorno e godere di un po' di tranquillità: niente sabbia ma una vista speciale. Prezzo non modico, 10 euro a sdraio, più 10 di ombrellone, ma in un angolo più tranquillo rispetto al caos del Frontone.

Prima di cena ci sta uno spritz tra le rocce, aspettando il tramonto. 

Il gozzo all'entrata è addobbato come tavolo. Magari non proprio comodissimo, ma impagabile per romanticismo e originalità.

Ed eccoci nella "sala" interna, in versione serale: candele, lanterne, luci rosse e atmosfera perfetta.

'

La stessa sala, di giorno: altrettanto splendida, con tanto di biscaglina sul soffitto (ricordate Schettino?).

Entrando a sinistra, c'è un angolo sopraelevato: pochi gradini, disseminati di cuscini, con qualche tavolo separato dagli altri, protetti da una tettoia di legno.  

Incastonato tra le rocce, ecco un tavolino bianco, allestito per la cena. Il cane non è compreso nel servizio (e neanche la ragazza bionda).

Di giorno il menu è questo, semplice ma gustoso.

La sera invece c'è un menu di pesce a prezzo fisso: 50 euro, vino compreso.

Pesce fresco, a seconda delle disponibilità. Ottimi gli spaghetti con le vongole, al dente, con una crema perfetta.

Se invece il caldo è eccessivo, consigliamo l'ottimo bicchierone di frutta fresca

Oppure una fettona di anguria rossa come il fuoco.

Non tutto è all'altezza (il carpaccio di ricciola tagliato troppo spesso, un caffè freddo molto discutibile), ma la qualità media è più che buona.

Micidiale. Solo così si può definire il finocchietto di Ponza. Una volta bevuto un sorso, non si riesce più a smettere. Va giù che è un piacere: occhio al ritorno, cadere in acqua dalla barchetta, ebbri di finocchietto e malinconia, è un attimo.

Chiediamo aiuto al dio dei corsari, appeso al muro con la sua benda d'ordinanza e i dobloni ben saldi, e salutiamo Enzo. 

Bonus: il servizio di trasporto in barca, gratuito, da e per Ponza

Malus: qualche piatto non riuscito,  nei momenti di eccessivo carico per la cucina

I voti di Puntarella Rossa

Cucina: 7

Ambiente: 8,5

Servizio: 6,5

Enzo al Frontone (conosciuto anche come Solo a Vela), Isola di Ponza. Tel. 339 2060408

1 Commento

  1. Se andate ad Ischia invece sullo stesso stile di Enzo al Frontone provate la Taverna da Pietropaolo detto Stalino. Ci si arriva solo in barca, spendete molto meno di 50 euro a persona e tornate col sorriso. Coniglio alla ischitana, bucatini col sugo di coniglio e delle zeppole fritte magnifiche.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*