I migliori dieci cocktail bar di Roma, tra tradizione e “molecolar mixology”

I migliori dieci cocktail bar di Roma, tra tradizione e “molecolar mixology”

Ecco-i-Molecular-Drink

I dieci migliori cocktail bar di Roma. A Milano i cocktail li sanno fare come si deve: basta provare un sour al Mag, al Pravda o al Rita's. Ma la Capitale non è da meno e, grazie ai corsi professionali da bartender e a clienti sempre più esigenti, negli ultimi anni ha sviluppato una piccola élite di cocktail bar di qualità. Alcuni dei quali specializzati in Molecolar Mixology, disciplina che nasce negli anni '80 per mano di un fisico ungherese e di un chimico francese. La vera novità della mixology è nella preparazione: utilizzo dell'azoto liquido, processo di affumicatura, cottura, sferificazione, aggiunta di polveri e spezie, tanto per citarne alcune. Se volete provarla, date un'occhiata alla nostra top ten…

Jerry Thomas Speak Easy

Jerry-Thomas-

Ispirato ai bar clandestini attivi durante il proibizionismo americano dei primi del Novecento, questo locale riunisce quattro mixologist di grande esperienza, Roberto Artusio, Leonardo Leuci, Antonio Parlapiano e Alessandro Procoli, in un progetto che prende il nome dal bartender newyorkese Jerry "the Professor" Thomas.
Il menu prevede cocktail sapientemente elaborati, a base di gin, rum, barbon, assenzio, vermouth, cognac. L'importante è che non chiediate la vodka, considerato superalcolico troppo plebeo e facile (la traduzione in russo, in effetti, è "acquetta!"). E che conosciate la parola d'ordine per entrare (basta rispondere a una domanda, che trovate sul sito).

Apertura: dal martedì al sabato, dalle 23.00 alle 4

Prezzi: 10-12 euro

Jerry Thomas SpeakEasy, vicolo dei Cellini 30, Roma.

 

Micca Club

micca club

Daniele Gentili è sinonimo di qualità e di passione per la mixology a Roma. Ed è la punta di diamante del Micca Club, il celebre locale cool in zona Esquilino famoso per serate burlesque e aperitivi a tema. Daniele è specializzato in nuove tendenze della miscelazione e pioniere della tecnica dell'affumicatura. L'ultima novità che ci presenta sono i cocktail invecchiati in botte, processo che provoca alterazioni a livello strutturale e permette una migliore amalgamazione dei sapori. Il weekend è un po' affollato, per assaggiare i cocktail meglio fare un salto in settimana.

Apertura: tutti i giorni, tranne il mercoledì, dalle 19 alle 2. La domenica dalle 18.

Prezzi: 10 o 12 euro

Micca Club, via Pietro Micca 7a, Roma. 06/87440079

 

Stravinskij Bar – De Russie

stra

Elegante bar all'interno dell'hotel De Russie, lo  Stravinskj  propone una vasta gamma di cocktail, serviti con delicati appetizer. Ci sono sezioni a tema nel menu: i cocktail a base di Martini, Spritz, Margarita e Bloody Mary. La squadra di barman vanta la creatività del bravo Gianluca Amato.

Apertura: tutti i giorni, dalle 9:00 alle 01:00

Prezzi: 20 euro

Stravinskj Bar, Hotel De Russie, via del Babuino 9, Roma. Tel 06/32888860

 

Aldrovandi Palace Hotel

aldrovandi

Situato all'interno della struttura alberghiera Aldrovandi Hotel, questo cocktail bar rientra a pieno titolo nella top ten dei migliori drink della capitale, grazie all'esperienza e alla professionalità di Massimiliano Daquanno, capobarman e uno dei mixologist più apprezzati del settore.

Apertura: tutti i giorni dalle 10:30 alle 01:00

Aldrovandi Palace Hotel, via Ulisse Aldrovandi 15, Roma. Tel. 06/3223993

Il Sorpasso

SORPASSO2

Punto di riferimento trendy e affollato della Prati giovane, il Sorpasso è un locale pieno di sorprese. Lasciatevi guidare dall'esperienza e dalla fantasia di Federico, che miscela sapientemente ingredienti tradizionali ed innovativi, guarnendoli ad hoc in recipienti, bicchieri e tazze vintage, e non resterete mai delusi. Al massimo un po' brilli.

Apertura: tutti i giorni, eccetto la domenica, dalle 9.00 alle 1.00

Prezzi: 6 o 8 euro, in base al cocktail

Sorpasso, via Properzio 31-33, Roma. Tel 06/89024554

 

Caffè Propaganda

caffe propaganda

I cocktail di questo gettonato locale a due passi dal Colosseo hanno una fama che li precede, grazie alla vasta selezione e alla cura con cui vengono preparati. C'è la sezione vintage, la seasonal, la fizz, nonché i cocktail a base di champagne, rum, brandy, whisky e cognac. Last, but not at least, il Punch.

Apertura: tutti i giorni, dalle 12.00 alle 2.00

Prezzi: 12 euro

Caffe Propaganda, via Claudia 15, Roma. Tel. 06/94534255

 

Duke's

duke's

Frequentatissimo ristorante e cocktail bar pariolino, il Duke's è una buona scelta se si vuole bere un buon cocktail in compagnia. I barman prepararono discreti drink con spirits di qualità e frutta fresca preparata giornalmente. Propone, inoltre, cocktail light, che prevedono la metà della quantità di alcool prevista e l'aggiunta di aloe vera da agricoltura biologica.

Apertura: da martedì a sabato dalle 18.30 alle 2.00

Prezzi: 10 euro

Duke's, viale Parioli 200, Roma. Tel 06/80662455

 

Level

level

Più di cinquanta cocktail sono la scelta che presenta questo club dal design moderno e minimal, tutto in bianco e nero. Mentre i dj si occupano dell'atmosfera, i barman, istruttori della Flair Art Bartending Academy di Roma, sperimentano nuove miscele e reinventano i classici. Qualche esempio? Il Rose Cup, il Cosmicpolitan al Black Mojito o il Crazy Apple. Provare per credere.

Apertura: tutti i giorni, dalle 19 alle 4.00

Level Club, vicolo del Fico 3, Roma. Tel 339/2123387

 

Stazione di Posta

foto(1)

Aperto da pochi mesi, Stazione di Posta è una promessa nel campo dei cocktail bar. Selezione di cocktail vintage predominano nel menu, ricco di diverse proposte per palati sofisticati.

Apertura: dalle 12.30 alle 2:00

Prezzi: 9 euro

Stazione di Posta, Largo Dino Frisullo (Campo Boario), Roma. Tel. 06/5743548

 

Stairs

stairs fb

Confortevole e simpatico locale in centro a Trastevere, propone cocktail tradizionali e rivisitazioni creative. Il locale è diviso in due piani, uno per sbizzarrirsi con gli ottimi drink ad ottimi prezzi, ed uno più modaiolo in cui ci si può divertire a ritmo di musica.

Apertura: tutti i giorni dalle 09:00 alle 02:00, escluso il lunedì

Prezzi: 5 euro

Stairs, via della Scala 43, Roma. Tel. 06/97277421

 

394949_Periodic-Table-of-Mixology

About author

You might also like

Classifiche 0 Comments

I migliori cocktail di Genova, sei locali da provare

I migliori cocktail di Genova. Ogni tanto bisogna superare il classico abbinamento cibo-vino, ci sono quelle sere in cui avete voglia di un drink sorprendente, ma anche di un piatto …

Nuove aperture 0 Comments

Temakinho Firenze, il sushi brasiliano arriva in piazza Strozzi

Temakinho Firenze. Il sushi brasiliano che ha già fatto innamorare città come Roma, Milano, Londra, Ibiza e Formentera, sbarca dal 15 luglio 2019 nel cuore di Firenze in un locale accogliente, …

Gatsby Cafè Roma, tango, acrobati e burlesque in piazza Vittorio

Gatsby Cafè Roma, inaugurazione e apertura. E alla fine, dopo tanti timori e tanto lavoro, il Gatsby ce l’ha fatta: inaugura giovedì 17 novembre dalle 15, sotto i portici di …

16 Comments

  1. Antonio Scuteri
    aprile 11, 16:32 Reply

    Ottima selezione
    Segnalo, da aggiungere, il Lounge bar del First Luxury Art Hotel, in via del Vantaggio

  2. Luca
    aprile 11, 19:51 Reply

    Se non avete incluso il RIS Cafe' mi sa tanto di marchetta…

  3. Jacques Zwartjes
    aprile 11, 21:18 Reply

    ma Ilaria, oltre a quello descritti, dovevi almeno nominare anche queste grande realta del bere bene miscelato:
    ad random:
    . Hotel Locarno
    . BananaRepublic
    . Barnum
    . Sofitel VillaBorghese
    . Salotto 42
    . Freni e Frizioni
    . Casa Clementina

  4. Valeria
    aprile 12, 13:23 Reply

    Ciao a tutti, io suggerirei anche il Guerrini dal 1958 con la brava barman Valentino Bertello. Tra l'altro questo locale è uno dei pochi a Roma, forse l'unico, che propone un menu degustazione cibo – cocktail davvero interessante.

  5. stefano
    aprile 12, 14:04 Reply

    Non dimenticate che è tornato a fare il barman DANIELE ABRUGIA l'ex insegnante dell'FBS il baby prodigio,ora lavora allo Stone age pub a via la spezia 90

  6. francesco
    aprile 16, 16:11 Reply

    Lista non condivisa mi dispiace……tra i commenti ci sono locali migliori… confermo guerrini con valentina, il banana, il barnum, il ris…

  7. francesco
    aprile 16, 16:17 Reply

    e alcuni che sn in lista…sono il top ma su altri parliamone….

  8. charlie
    aprile 17, 10:33 Reply

    Io la lista la condivido, ma secondo me uno tra i migliore è il Dal Verme al Pigneto…. e come già detto da Antonio il lounge bar del First….
    Il RIS non lo conosco, è grave?

  9. Nano
    aprile 17, 17:11 Reply

    Ma ma ma Ragazzi Alcuni nomi sono azzeccattisimi,
    ma vi prego altri sono proprio sbagliattissimi.
    avrei aggiunto come qualcuno commentava questi:
    . Hotel Locarno
    . BananaRepublic
    . Barnum
    . Sofitel VillaBorghese
     
    ma sopratutto il Ris il cui bar manager e il suo staff è tra i migliori di Roma. senza dimenticare che il bar Manager era il pupillo di Alessandro Procoli che ora è uno dei proprietari del Jerry.

  10. Ele
    aprile 26, 09:08 Reply

    Assolutamente da Aggiungere Locarno e Guerrini….anche perchè per anni discepola di Daniele Gentili, da lui allenata anche per concorsi che ovviamente Valentina ha vinto!

  11. Serena
    maggio 19, 12:26 Reply

    Vi segnalo più che un locale un aperitivo itinerante del Sard Wonder nella persona dell'Alchemist Genleman che miscela cocktail con elisir, fiori ,essenze ,sciroppi preparati da lui (lo trovate su facebook "Sard Wonder Bartender Alchemist Gentleman").
    Se vi piace sperimentare e amate il bere bene aderite dalla sua pagina facebook per sapere i prossimi eventi.
    C'è tanta passione!

  12. Francy
    luglio 28, 01:29 Reply

    Io confermo Danielino dell' F.B.S. è un genio nel suo lavoro!  

  13. […] Una breve interruzione dal sonnecchiare di agosto con un suggerimento per un brindisi rinfrescante: si chiama Hugo ed è l’aperitivo che va per la maggiore in Trentino Alto Adige, insieme allo spritz (di cui è una variante). Il suo ingrediente principale, lo sciroppo di fiori di sambuco, ci riporta immediatamente al Sudtirol, dove è nato. Origini recenti, pare 2005, creazione del barman di Naturno Roland Gruber, Hugo è composto in maggior parte da prosecco, con aggiunta di sciroppo di fiori di sambuco, uno spruzzo di seltz (o acqua gassata), foglie di menta e ghiaccio. Qualcuno finisce anche con una scorzetta di limone. Leggermente alcolico, profumato e molto aromatico, il cocktail spopola anche oltre confine, soprattutto in Austria e Germania (addirittura Der Spiegel gli ha dedicato un articolo). Se siete in transito nel nord-est, lo trovate praticamente ovunque, soprattutto in zona bolzanina. Per berlo in città, affidatevi ai bravi mixologist (ecco una bella lista per Roma stilata da Puntarella Rossa). […]

Leave a Reply