Food design, a Milano “Mi gusto Tortona”

Food design, a Milano “Mi gusto Tortona”

┬®┬áIl Fatto Quotidiano / Puntarella Rossa

Food e design, un binomio perfetto per la città delle tendenze per antonomasia. Parliamo ovviamente di Milano e della sua Design Week con il “Mi Gusto Tortona 2013ÔÇ│ in programma dal 9 al 14 aprile. Qui, nel cuore pulsante del Fuorisalone, il vino e i cibi più esclusivi si uniranno per diventare arte. Dopo il successo dell’edizione 2012, porte aperte quindi al nuovo food concept per il capoluogo meneghino, che combina l’aspetto della filiera agroalimentare di qualità con la creatività di cuochi di livello internazionale. Alcuni tra i più famosi chef del panorama nazionale e internazionale si muoveranno dietro le cucine del “Mi gusto Tortona 2013ÔÇ│ con show cooking dove i protagonisti saranno le eccellenze agroalimentari del territorio in una logica di filiera corta. Ad orari prestabiliti, in un’area dedicata aperta al pubblico, ogni chef interpreterà un prodotto della tradizione lombarda con ricette inedite e utilizzando strumenti di lavoro dal design innovativo. Il concept da sviluppare è quello dello street food.

Ci saranno inoltre numerose degustazioni, performance di food design e food art, dibattiti con rappresentanti istituzionali, testimonial ed esperti del settore. Lungo via Tortona saranno allestite tre aree per la realizzazione dell’evento: la prima dedicata agli “Show cooking” con i più grandi maestri del settore culinario in azione, un “Farmer Street Food” con un percorso sensoriale attraverso il gusto e il design sotto forma di aperitivi e ÔÇÿcibo di strada’ e, infine, il “Mi gusto Tortona Point”: uno spazio polifunzionale in cui verranno raccolti i prodotti enogastronomici fiore all’occhiello del territorio e sarà allestito un vero e proprio studio per ospitare talk show. I “gastronauti” che visiteranno l’area di via Tortona potranno partecipare anche a un contest fotografico che raccoglierà i migliori scatti dell’edizione 2013, contribuendo alla diffusione online, anche virale, dell’evento. Ciascun partecipante, tramite i propri scatti, collaborerà alla realizzazione di un grande reportage dell’intera manifestazione, in una logica di crowdsourcing.

About author

You might also like

Vino libero e Antitrust: Farinetti “ingannevole”, multa per i solfiti

Vino libero e Antitrust Brutto colpo per il genio del marketing Oscar Farinetti: dicitura ingannevole e informazione scorretta sono i motivi della sanzione di 50.000 euro comminata al colosso di Farinetti, …

Eggs a Roma, storia di un’idea

Eggs a Roma, storia di un’idea. Cercavamo un’idea per realizzare un locale che non avesse la pomposità e le pretese estetiche di un ristorante classico e che non decadesse nella …

Vinoir Milano, la prima enoteca con vini naturali che ora è anche bistrot

Vinoir Milano, la prima enoteca con vini naturali che è anche bistrot. E’ stata la prima enoteca milanese a lanciare quella che è molto di più di una moda, pur essendolo …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply