Osteria di Monteverde

Osteria di Monteverde

Osteria di Monteverde, Roma tel 0653273887

English review at the bottom

Il ragazzo è burbero di fisiognomica, ma solido d’esperienza e di buon cuore, almeno a giudicare dallo sconto finale non richiesto. Ci sarebbe da aprire un discorso sulla pratica dello sconto, sconosciuta in molti ristoranti di Roma, a meno che non ci sia di mezzo qualche impiccio con le ricevute inesistenti e finte in forma di preconto. Ma torniamo a Montevederde, in questo ristorantino piccolo ma confortevole. Esteticamente non entusiasma e raccoglie l’eredità del precedente, a causa di qualche incongruenza di troppo nei quadri e nell’arredo, ma l’atmosfera è giusta e calda e ci immaginiamo già nelle temperie dell’inverno a cercare rifugio in via Cartoni. Se il volto del giovanotto (Fabio Tenderini) ricorda qualcosa è perché proviene da una famiglia di ristoratori ben nota, che da anni ha avviato un ristorante di qualità a due passi da campo de’ fiori, il Ditirambo. Da pochi mesi, Fabio ha deciso di lasciare il lavoro di 14 anni, di mettere nel cassetto la laurea di Ingegneria delle Telecomunicazioni e di dar vita insieme allo chef Roberto Campitelli (anche lui ex Ditirambo, ma anche Glass e Convivio) all’osteria di Monteverde, nata sulle ceneri del ristorante Le Saline.
Nome non originalissimo, Osteria di Monteverde, a differenza della cucina, che naviga nei canoni della cucina tradizionale romana ma li oltrepassa volentieri. Puoi trovare i classici primi della transumanza laziale (carbonara, gricia, amatriciana), ma anche i frascarelli, pasta marchigiana condita con pomodoro e baccalà. C’è una carbonara di broccoli, ma ci sono anche animelle glassate con cicoria strascinata e rosticciana di maiale. Da segnalare le “patatone” allo yogurt e il tiramisu in versione mini, ottimo e fortunatamente non abbondante. E il pesce, in arrivo dal Tirreno, alla quale il nostro due dedica un’attenzione particolare. NEL MENU Antipasti: crostini fegatini e cipolle 6,5 euro, coccetta di trippa e porcini 6,5; zuppetta cozze, vongole e fagioli 7; tartare di pesce azzurro con patate e cipolle arrosto 7,5. Primi della tradizione romana 7, frascarelli pomodoro e baccalà 7,5, mezzemaniche ragu polpo e pecorino, 7, gnocchi patate vongole e bottarga 7,5, gnocchi con spuntatura 7, tagliolini zucca e ciauscolo 7,5. Secondi: coda alla vaccinara 9, animelle glassate con cicoria strascinata 10, involtini di vitella romana 9.5, baccalà arrosto con patate, insalata di polpo 7, rosticciana di maiale 10,5, Contorni: patatone allo yoghurt 3,5, finocchi alla romana, crema di legumi al rosrmarino. Dolci: panna cotta 4, tiramisu 4, mini tiramisu 3

IL CONTO Considerando un antipasto e un secondo, si spendono 16,5 euro. Aggiungendo un dolce si arriva a 20,5. Moderata anche la spesa per il vino: quello che costa meno è un Cesanese del Piglio da 10,5, il più costoso è un Aglianico Repertorio del 2005 da 17,5 euro. Noi abbiamo preso un ottimo Tornamagno marchigiano del 2003, a 14,5 euro

BONUS Prezzi veramente bassi in relazione alla qualità. Ottima l’idea di cancellare dal menu (materialmente, perché c’era proprio scritto) la tagliata di tonno, in quanto pesciolino in rapida via di estinzione

MALUS Carta dei vini che prevede buoni vini a costo moderato, ma nessuna grande etichetta. Pessima l’idea di cancellare dal menu (materialmente, perché c’era proprio scritto) la tagliata di tonno, che a noi piace tantissimo I VOTI Cucina: 7 Ambiente: 7 Servizio: 7,5 Prezzi: 8

English review

One of the best osterie in Rome in terms of price versus quality. Situated in the neighbourhood of Monteverde, north of Trastevere, in an area without many tourist attractions. But in the osteria of the young Fabio Tenderini and Roberto Campitelli (the chef), opened in 2010, you will find a warm a warm and comfortable ambience and food that is more than safe. There are the roman classics (pasta carbonara, gricia and amatriciana, cacio e pepe) but also glazed sweetbreads with ripped up chicory and roasted pork. It’s worth looking out for the chunky chips with yoghurt and the mini tiramisu, which is excellent and not too big. Make reservations, it’s always full.


 

 

Via Cartoni 163 Roma- tel. 06-53273887 Sito: losteriadimonteverde.it

Autore

Potrebbe interessarti anche

Recensioni 5 Commenti

Barrili 66: “Il kosher sarà il nuovo bio”

Mangiare kosher ''non è come andare al ristorante cinese''. Perché il kosher non è solo ''un modo di preparare il cibo'', ma una ''certificazione di qualità''. Parola di Simone Efrati …

Recensioni 1Comments

Osteria Fernanda

PORTUENSE / Simpatia, vip e amatriciana via Ettore Rolli 1 (Portuense) Tel 06-5894333 Chiusura: domenica http://www.osteriafernanda.com/ Stefano Accorsi, Giampiero Mughini, Alessandro Roja (il Dandy) e Raoul Bova, per dirne alcuni. …

Recensioni 3 Commenti

Le Coq

RISTORANTI ROMANI / MONTEVERDE Proprietaria torinese e cucina laziale: ma la vera sorpresa è lo chef Via di villa pamphili, 35/c. Tel 06-58335146 www.osterialecoq.it A un esponente del “nobile” partito …

  • Daniele

    Rapporto qualità/prezzo veramente ottimo, menù composto da piatti tipici della tradizione romana e insieme piatti più ricercati di pesce o carne. Il pane è fatto in casa e non mancano ottimi dolci.

    Se magna bene.

  • Pingback: Trattorie low cost: la nostra top five – Puntarella Rossa()

  • Pingback: Aperti per ferie: mangiare ad agosto – Puntarella Rossa()

  • Alessandro

    Grazie puntarè, ottima cucina ottimo servizio e ottimi prezzi! La coda destrutturata me la rifaccio a casa(ravioli di pasta al cacao ripini di coda alla vaccinara su salsa al sedano)
    Andateci tranquilli, ma col tom tom aggiornato!

  • Pingback: Prezzi, parola a Fernanda e Monteverde – Puntarella Rossa()

  • Interessante e divertente, mi piace l'idea di mandare recenzioni e critiche alla Puntarellarossa, dato che con altri tre colleghi, a volte quattro, essendo in esodo e/o pensione, abbiamo un appuntamento più o meno mensile andando a mettere i piedi sotto ar tavolo in vari ristoranti/trattorie/bettole della Capitale, ma anche fuori Roma, nel Viterbese o dove ci gira il chiccherone, se volete manderemo i nostri modestissimi giudizi! Come si dice,fateci sapere, ciao, Ernesto Ranfi, noi siamo "quelli della Chiummarella" (Brocca in ceramica o vetro atta a contenere vino della casa n.d.r.)

  • Daniele R.

    Andato a mangiare sabato scorso..vi consiglio di prenotare almeno un giorno prima perche nel wend è sempre molto pieno!!
    Mangiato tutto veramente molto molto bene..piatti originali con accostamenti perfetti..pane fatto in casa..abbiamo speso mangiando un pò di tutto (antipasto e tiramisu eccezionali) circa 25 euro! Veramente niente male..le porzioni solo normali ma la qualità è veramente ottima!!
    Ci ritornerò senza ombra di dubbio!!

  • bufala

    Non mi ritrovo nei commenti positivi..locale spoglio e per niente accogliente, secondi presi come antipasti,ma talmente piccoli che non sono divisibili neppure a meta'.La carne..da evitare,cosi' dura da ricordare una mattonella.Un vero peccato per quanto possa essere gentile Fabio,altrettanto lento quanto distratto nel fare il conto(il vino lo ha segnato 2 volte) …degno di nota solo il tiramisu'..tutto il resto per niente soddisfacente!

  • Pingback: Ristoranti aperti ad agosto 2013: dove mangiare a Roma nonostante le ferie – Puntarella Rossa()

  • Pingback: l'osteria di monteverde {rome} - Elizabeth Minchilli in Rome()

  • Pingback: Ristoranti aperti agosto 2016 Roma - Puntarella Rossa()