I migliori cocktail bar di Torino, cinque indirizzi per un Old Firm d’eccezione o il proibito Tamango

I migliori cocktail bar di Torino, cinque indirizzi per un Old Firm d’eccezione o il proibito Tamango

I migliori cocktail bar di Torino.  In fatto di cocktail e distillati Torino è da sempre all’avanguardia: dal classico Vermut, inventato nel lontano 1786, al proibito Tamango, il mix di infusi, alcol e radici di piante africane dalle proprietà “stupefacenti”, in grado di rendere felici matrimoni e funerali. Di cocktail bar a Torino se ne possono trovare davvero di tutti i tipi: dallo speakeasy in stile New York anni ’20 al locale informale a quello di design. Noi di Puntarella Rossa ne abbiamo selezionati cinque: i migliori e più curiosi.

I migliori cocktail bar di Torino

The Mad Dog Social Club

Bussando ad un anonimo portone di via Maria Vittoria si può fare un salto nel tempo. Precisamente nella New York degli anni ’20, tra bottiglie di whisky in cristallo, abat jour e musica jazz. The Mad Social Club è lo speakeasy torinese nato dalla collaborazione del Jerry Thomas Project e di Freni e Frizioni. E’ il posto adatto dove sfoggiare bretelle, barbe lunghe e papillon. Le sale sono due, una per bere e una per ballare. I cocktail vanno dai più classici ai più sofisticati, realizzati con distillati italiani. Tra questi molto buono è l’Old Firm (scotch whisky dewar’s 12, tagliatella nardini, bitter martini riserva e chinotto). Il costo è di 10 euro, 8 per gli analcolici e 7 per la birra Gran Torino. La clientela è mista, più trentenni che universitari. Perfetto per gli appassionati del vintage.

The Mad Dog Social Club, Via Maria Vittoria, 35A, Tel. 011 812 0874, Aperto dal martedì al sabato dalle 21 alle 2, SitoPagina Facebook

Barz8

Il locale si trova sul Lungo Po. È piccolino, con pochi posti a sedere e un dehors più adatto alla bella stagione. Ma la qualità dei cocktail lo rende una tappa obbligata per chi vuole bere un buon drink a Torino. Dimenticatevi il classico menu con Negroni e Cosmopolitan. Qui i cocktail vengono creati su misura e adattati al gusto di ogni cliente. Si parte scegliendo il sapore: dolce, amaro, aspro o salato. Poi la tipologia: fruttato, speziato, fiorito o aromatico. Infine la base alcolica preferita: gin/vodka, rum/tequila, Vermouth/sake/cognac. I bartender sono dei veri alchimisti e vi sapranno stupire con i mix più fantasiosi. Il costo è di 8 euro.

Barz8, Corso Moncalieri, 5, tel. 349 317 5425, aperto tutti i giorni dalle 21 alle 3, Sit0Pagina Facebook

Les Arcades

Del Tamango, il cocktail ‘allucinogeno’ di Torino, ne hanno parlato davvero tutti, BBC compresa. Les Arcades è il locale dove è stato creato. L’unico posto dove si può trovare questa miscela segreta fatta con erbe e radici di piante africane che dà una grande euforia (4 euro). C’è chi dice faccia venire una gran voglia di ballare e cantare. Di certo è per stomaci forti e non tutti riescono ad arrivare al fondo del bicchiere (di plastica). Il locale è decisamente informale. Pareti bordeaux, poltrone basse, luci soffuse e maschere africane alle pareti.

Les Arcades, Via Fratelli Calandra, 10, tel. 339 852 806, aperto dal martedì al sabato dalle 21 e 30 alle 4, Sito

Piano 35

Se sognate un aperitivo da film americano il lounge bar Piano 35 è il posto adatto a voi. In cima al grattacielo di Intesa Sanpaolo, il locale ha una vista mozzafiato sulla città. L’arredamento è moderno, l’ambiente chic, i cocktail di qualità. Alla guida c’è l’esperto bartender Mirko Turconi. Tra i coktail migliori, lo Spritz 37 (gin, sciroppo di champagne, riduzione di aperol, soda agli agrumi e ghiaccio aromatizzato al bergamotto) e il Tonico selvaggio che unisce i sapori della Sardegna a quelli del Messico (Mezcal, marmellata di fichi d’India, tonica mediterranea). È consigliata la prenotazione, su internet o al telefono, in particolare nel weekend. Se il locale è pieno non si può entrare e l’ingresso è garantito solo fino a mezzanotte.

Piano 35, Grattacielo Intesa Sanpaolo, Corso Inghilterra, 3, tel. 011 438 7800, aperto tutti i giorni dalle 18 alle 24, chiuso la domenica, SitoPagina Facebook

Smile Tree

Dennis Zoppi non è solo un bartender, è un artista. E lo si vede in ogni cocktail che crea usando forme e oggetti inaspettati, dalle lampadine alle conchiglie. Un mix di sapori piacevole tanto al palato quanto alla vista. E non è un caso infatti che abbia chiamato il locale Smile Tree Cocktail Design. Lo ha aperto nel quartiere del Quadrilatero, insieme alla sua compagna e a una socia nel 2009, dopo aver viaggiato per il mondo. Il menu ha un’ampia scelta e i prezzi vanno dai 9 ai 12 euro in media. L’aperitivo è adatto anche per i vegani.

Smile Tree, Piazza della Consolata, 9/c, tel. 331 184 8136, aperto dalle 19 all’1 il martedì e mercoledì, dalle 19 alle 2 dal giovedì al sabato, fino a mezzanotte la domenica, SitoPagina Facebook

About author

You might also like

Sorry, no posts were found.