Macello spaderia e mescita Roma, carne alla spada nel nuovo ristorante con dehors a Ponte Milvio

Macello spaderia e mescita Roma, carne alla spada nel nuovo ristorante con dehors a Ponte Milvio

Macello spaderia e mescita RomaPonte Milvio in fermento. Dopo più di un anno di lavori, poco dopo il piazzale più gremito di gente dell’estate romana, ha appena aperto Macello, spaderia e mescita. Sulle spoglie del Gone, cocktail bar giovanile e affollato, si presenta come un locale completamente ristrutturato. Un centinaio i coperti, tra la sala e lo spazio esterno, una sala privé da 15 coperti solo su prenotazione al primo piano e un dehors per l’aperitivo a base di street food (di carne) e un ampio bancone per i drink. Una formula nuova, veloce e non per nulla cara, che piacerà ai giovani frequentatori della zona, ma anche agli avventori, giovani e meno giovani, di altri quartieri. Vediamo in dettaglio.

macello roma

I lavori sono durati a lungo, soprattutto a causa della solita burocrazia relativa ai permessi. Ma finalmente Macello ce l’ha fatta. Ha aperto al pubblico discretamente la settimana scorsa. Senza slogan pubblicitari o inaugurazioni goderecce ha destato la curiosità dei vicini ristoratori e dei passanti affamati. L’ampio ingresso e lo spazio accogliente (ancora da ultimare nei dettagli) per l’aperitivo o il dopocena sono un ottimo biglietto da visita. La filosofia è orientata alla praticità. Chi cena da Macello ha fame, vuole mangiar bene senza star seduto troppo tempo e spendere una cifra adeguata. In sala dirige i lavori la gentile Marika Meloni.

macello roma

Macello: Spaderia

Non è vero che la carne fa male – ci spiega la proprietà – quello che fa male è la cottura, ossia la caramellizzazione del prodotto. La tradizionale bistecca sulla griglia va mangiata con moderazione. Da Macello la cottura è salutare e leggera. Viene, infatti, fatta in un forno fatto in ghisa, che cuoce omogeneamente la carne. I tempi sono brevi (2-5 minuti contro i 20 minuti della griglia) e la carne resta tenera e non si asciuga. La carne della spada è disossata, sgrassata e snervata. Il grasso che serviva a mantenerla morbida per la cottura sulla griglia, infatti, per la cottura al forno non occorre più”. I tavoli, disposti all’interno del locale o nel dehors, sono tutti provvisti di un cosiddetto portaspade, realizzato appositamente per Macello da un fabbro, su misura e rigorosamente in acciaio, perché fosse pratico e poco ingombrante. C’è spazio per il pane e per le salse. E naturalmente per la spada o le spade, con due separati agganci, di altezza differente in base alla quantità di carne richiesta (spada da 200 o 400 grammi). Anche la spada è fatta su misura, con il manico realizzato da un sellaio (perché le spade scottano).

macello roma

Macello: Mescita

Abbasso gli sprechi. Chi non volesse ordinare una bottiglia, può chiedere in mescita tutto ciò che è disponibile in cantina e lo paga in maniera proporzionata. Ad esempio, per una bottiglia che costa 20 euro pagherà 4 euro al calice (prezzo della bottiglia diviso 5).

Il privé

Al primo piano c’è la possibilità di cenare in tranquillità, avendo a disposizione una stanza intera su prenotazione. Con un massimo di 15 coperti (ma la sala può essere affittata anche a due sole persone), ha a disposizione un balconcino riservato con affaccio su piazzale Ponte Milvio.

macello roma

Il menu

A scelta tra 8 spade di carne e una vegetariana. Accanto ad ogni spada, si può affiancare una salsa dedicata e nel menu è consigliato un drink in abbinamento. Le spade (dai 10,50 ai 12,50 euro) disponibili sono di filetto, manzo, luganica di vitella, pollo, salsiccia mista, seitan, involtino di radicchio, polpettine alla libanese o bombette messinesi. E chi vuol saltare la spada, può ordinare il macellato del giorno, servito al piatto con contorno a scelta. E poi gli hamburger al piatto (dai 12,50 ai 14,50 euro, rispettivamente 200 e 450 grammi) semplice, alla carbonara, puntarella e burrata o bacon e cheddar. Ma non dimentichiamo gli antipasti (bruschette, cartocci o patanegra) le tartare di chianina (7,50 euro) o i carpacci di manzo (9,50 euro). Aperto tutti i giorni.

macello roma

Macello, spaderia e mescita, via Flaminia 451, Roma

About author

You might also like

Nuove aperture 0 Comments

La gelateria del Tiepolo a Roma, gelato naturale, vegano e gluten free nel bistrot al Flaminio

La gelateria del Tiepolo a Roma. Bistrot e bottiglieria, dal 1991 nel quartiere Flaminio di Roma, il Tiepolo è conosciuto per le patate al cartoccio servite con diverse salse arricchite da …

Mostò Roma, l’enoteca che mancava al Flaminio

Mostò Roma. Del progetto si parla da tempo e i protagonisti sono noti: Ciro Borriello, già maitre all’Acquolina (non ha seguito Giulio Terrinoni nel suo nuovo Per me) e Pasquale …

Il nuovo “All’Oro” di Riccardo Di Giacinto: “Il piatto perfetto? Ci stiamo lavorando”

Il nuovo All’Oro, intervista allo chef Riccardo Di Giacinto. Accolti da un cortile in mezzo a una strada alberata, con le fronde scapigliate da un insolito vento, ci addentriamo nella hall dell’hotel …