La locanda Girasoli rischia la chiusura

"Cari amici, siamo davvero in grosse difficoltà: la crisi ci sta investendo con tutta la sua forza; investe noi e il progetto in cui crediamo da anni". L'allarme arriva da una delle tante aziende messe alla prova dalla pessima congiuntura economica. Questa, però, ha qualcosa di speciale. È la locanda dei Girasoli, un ristorante nato dalla volontà di alcuni genitori di ragazzi con la sindrome di Down, con l'obiettivo di dare una prospettiva lavorativa ai propri figli. Claudio, Valerio, Emanuela e Viviana ci lavorano come camerieri. E ora potrebbero perdere tutto."Purtroppo non è in una via molto frequentata di Roma (in zona Quadraro) ed è molto difficile farlo conoscere. Siamo davvero ad un passo dal punto di non ritorno e quindi vi chiediamo uno sforzo per fare in modo che i nostri ragazzi possano continuare a lavorare e non perdere un grosso spazio di vita e integrazione", recita l'appello che campeggia sulla home page della trattoria e che è stato raccolto e diffuso da vari siti come romanotizie.

È una gara di solidarietà quella che lanciano i soci fondatori della locanda e alla quale si associa Puntarella Rossa. Una colletta per salvare il ristorante (e pizzeria con forno a legna) e soprattutto sostenere un progetto che è diventato una ragione di vita per chi ci lavora. Per dare una mano, si può cominciare prenotando una cena, una sera dal mercoledì al sabato. Se l'esperienza convince palato e cuore, si può fare una donazione al conto IBAN IT 96 R056 9603 2200 0000 3389 X 92. 

Locanda dei Girasoli, via dei Sulpici 117/H. Tel. 06.76.10.194

Diventa fan di Puntarella Rossa

1 Commento

  1. Ciao,
    perché non provate a lanciare una campagna di finanziamento collettivo su eppela? Andate all'indirizzo http://www.eppela.it, spiegate il progetto, seguite le istruzioni e partite con la raccolta fondi. Sono stati finanziati un sacco di progetti, anche meno sociali del vostro, non vedo perché il vostro non debba avere successo :)
    Buona fortuna,
    Luigi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*