Robiola di Roccaverano e Strachitunt in crisi, dai produttori l’appello a salvare i formaggi dop

Robiola di Roccaverano e Strachitunt in crisi, dai produttori l’appello a salvare i formaggi dop

Robiola di Roccaverano e Strachitunt in crisi, dai produttori l’appello a salvare i formaggi dop. Sono tra i formaggi più amati della cucina italiana e sono in pericolo. Stiamo parlando della Robiola di Roccaverano e dello Strachitunt, non la solita robiola o il solito erborinato da supermercato. Questi formaggi, l’uno fresco e prodotto dal latte di capra e l’altro, più stagionato e di latte vaccino, sono eccellenze casearie da secoli, ed entrambi vantano il marchio DOP. Produrli è come realizzare un’opera d’arte: ci vuole tanta manualità e il saper fare di una volta. E come non lasceremmo mai che un Michelangelo vada perduto o rimanga esposto alle intemperie, così dobbiamo difendere con tutta la nostra forza le eccellenze del patrimonio gastronomico italiano.

Robiola Roccaverano

L’appello dei produttori è chiaro: “aiutateci a vendere i nostri formaggi”, l’epidemia non ha risparmiato neanche loro, tanto che i produttori sono costretti a mandare il latte e le formaggette al macero. L’appello è rivolto a tutti: ai consumatori, ai rivenditori, alle istituzioni, per sostenere il settore dopo anni di sacrifici per creare una rete di comunicazione tra piccoli produttori. Addirittura, lo Strachitunt ha rischiato l’estinzione, per poi essere riscoperto negli anni ’90.

Solitamente possiamo trovare questi prodotti d’eccellenza nelle cucine dei grandi ristoranti, che da due mesi hanno abbassato le serrande, sui banchi di botteghe specializzate o nei mercatini rionali, ma anche qui, le limitazioni negli spostamenti delle persone, ne impedisce la vendita.

strachitunt

E se per lo Strachitunt i produttori sono in difficoltà per via dei tempi di stagionatura delle forme, che non possono superare i 150 giorni, per la robiola il latte caprino acquistato non può essere trasformato in latte in polvere.

Pur di non vedere sprecati il loro lavoro, i produttori hanno iniziato a donare i formaggi in beneficenza, ma adesso sono messi in ginocchio dal lockdown. Molti hanno provato ad estendersi alla GDO, dove la competizione è feroce e sempre al ribasso. Le difficoltà sono enormi per prodotti di nicchia che spariranno, se non verranno tutelati nella loro ora più buia.

E per farlo, ecco alcuni siti di vendita online per acquistarli.

VENDITA ONLINE PER LA ROBIOLA

Food Explore (in tutta Italia)

Spaghetti e mandolino (in tutta Italia)

Latte e… (in tutta Italia)

Consorzio Robiola di Roccaverano (per consegne entro i 150 km)

VENDITA ONLINE PER LO STRACHITUNT

Cooperativa agricola Valtaleggio Sant’Antonio (attualmente copre la Lombardia)

Italybite (in tutta Italia ad esclusione delle zone non servite dai corrieri)

About author

You might also like

Mercato metropolitano Torino, a Porta Susa i piccoli produttori

Mercato metropolitano Torino. Apre a nella stazione ottocentesca di Porta Susa il mercato dei piccoli produttori. Inaugura mercoledì 17 dicembre la declinazione torinese del mercato che ha avuto molto successo …

22 Milano, ristorante con design nordico e cucina a tutte le ore

22 Milano, ristorante con design nordico e moderno e cucina non stop. Tel. 3488219605 22 Milano è un nuovo ristorante di tendenza, aperto il 22 settembre 2015 in via Principe Amedeo. Punto di …

Puglia in Brera Milano, piatti veraci e pasta fresca tra le vie dell’arte

Puglia in Brera Milano Tel. 02 84175503. Un’osteria che è anche una bella storia, quella di Puglia in Brera, nuova apertura che palesa nel nome la tipologia di cucina offerta e …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply