Pure Vins Vivants, i vini puri e vivi contro la pastorizzazione flash bio e la filtrazione tangenziale Demeter

Pure Vins Vivants, i vini puri e vivi contro la pastorizzazione flash bio e la filtrazione tangenziale Demeter

Pure Vins Vivants, nuova etichetta contro la pastorizzazione flash del bio e la filtrazione tangenziale Demeter. Un vecchio detto dice che se vuoi fare il puro, c’è sempre uno più puro di te che ti epura. Detto che sembra attagliarsi alla comunicazione inviata da Jean-Pierre Frick, nella quale si criticano alcune nuove regole ammesse ora nei disciplinari dei vini biologici e di quelli Demeter, che è una delle certificazioni per i vini biodinamici.

Succede che dal prossimo anno sarà autorizzata nei vini biologici (definizione, e relativa etichetta, disciplinata  da una normativa europea) la cosiddetta “Flash Pasteurisation“. In soldoni, si tratta di una pastorizzazione rapida, di alcuni secondi. Qui una ricostruzione storica dell’utilizzo della pastorizzazione nel vino, a cominciare da Pasteur, a opera di Dario Bressanini. Pastorizzare vuol dire di fatto riscaldare il vino per pochi secondi ad una temperatura compresa tra i 60 °C e i 100 °C. Da anni la pastorizzazione è un metodo che non viene più usato e anche Caviro ha negato che venga usata per il Tavernello. Ma la pastorizzazione rapida, in qualche caso, viene usata. Con effetti molto negativi, per i seguaci dei vini naturali, che vedono nel riscaldamento del vino un modo per spegnerne la vitalità.

Non bastasse aggiunge Frick,  la filtrazione “tangenziale”  (quelle che si fa facendo fluire il vino parallelamente alla superficie del filtro) è ora permessa nei vini certificati Demeter “nonostante la nostra ferma opposizione”. “Questo significa – dice Frick – che si troveranno sul mercato sempre più vini morti biologici o non biologici, ma con la scritta: senza solfiti”. Conclusione: “Per questo motivo la comunicazione sui vini senza solfiti e senza ulteriori additivi e senza trattamenti fisici violenti sarà molto importante nell’immediato futuro ed è per questo motivo che sui nostri vini scriveremo: “Pure Vins Vivants”, vini puri e vivi”.

About author

You might also like

Riso al salto con brasato di manzo al Barolo, la ricetta dello chef Sparaco del Jackie O’

Riso al salto con brasato di manzo al Barolo Il riso al salto è un piatto tipico della tradizione milanese, un po’ andato fuori moda, purtroppo. Si tratta di un piatto …

Vita da chef con la giovane Desiré: se volete lavorare nelle cucine stellate ecco cosa vi aspetta

Vita da chef con la giovane Desiré: se volete lavorare nelle cucine stellate ecco cosa vi aspetta. Forse vi sarà capitato di leggere qualche articolo di Desiré Alfredo su Puntarella …

Vinitaly 2020 rinviato a giugno per il coronavirus, è ufficiale

Vinitaly 2020 rinviato a giugno per il coronavirus, troppo alto rischio, l’organizzazione si arrende. Il Vinitaly 2020 è stato rinviato a una data compresa tra domenica 14 e mercoledì  17 giugno. Una decisione …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply