Otosan Roma, una vera izakaya giapponese nel quartiere Trieste

Otosan Roma, una vera izakaya giapponese nel quartiere Trieste

Otosan Roma, tel. 06 4555 2486. In via Nemorense, nel quartiere Trieste, ha aperto a novembre 2018 Otosan, una vera izakaya giapponese, dalla famiglia di Okasan a Prati. La nuova apertura segue anche la recente inaugurazione di Hiromi, la prima pasticceria giapponese in città, sempre della stessa proprietà.

otasan a roma

Otosan è una trattoria giapponese, dove gustare sushi, nigiri e la specialità della casa, l’okonomiyaki, preparati dallo chef Aki Kobayashi e dal Maestro Sushi Fumio Saito, pronto a esibirsi davanti al pubblico in una zona allestita per lo show cooking. Tra le specialità di Otosan, dicevamo, l’okonomiyaki: letteralmente okonomi “ciò che vuoi” e yaki “alla griglia”; è una ricetta nata nella regione del Kansai, la stessa di origine dello chef. Chiamato la “pizza di Osaka“, questo piatto agro-dolce è una sorta di frittata, cucinata sulla piastra con vari ingredienti, dalla carne ai molluschi fino alle verdure come la verza. Tutto il pesce proviene dai nostri mari a esclusione del salmone di origine norvegese. Otosan tra l’altro è tra i pochi certificati a comprare il tonno Bluefin, il “Pinna Blu”. Tra le specialità calde, poi, Ramen (11-12 euro), Doteyaki, ovvero carne di manzo selezionata e cucinata a bassa temperatura con aggiunta di sake e spezie giapponesi, e Kakuni, uno stufato di spalla di maiale cotto a fuoco lento in salsa giapponese a base di soia, zenzero, sake e aglio.

otosan a roma

Per i piatti freddi, Nigiri (da 3 a 9 euro), Sashimi (10-25) e come rolls, Okasan e Otosan: il primo è un filetto di spigola in tempura ricoperto da mango, alga nori, riso, patata dolce croccante e una fettina di lime mentre il secondo un filetto di calamaro in tempura, mango e mandorle tostate.

Ad arricchire l’esperienza gastronomica di Otosan, una carta di vini che conta circa 15 etichette e diverse referenze di sake. il “vino di riso” giapponese ottenuto da un processo di fermentazione. È disponibile anche una degustazione di tre differenti Sake Giapponesi Premium: il Dewanoyuki Kimoto, sake preparato con metodo tradizionale giapponese; il Konishi Gold, sake daiginjo preparato levigando il riso più del 50%; l’Uroko Yamahai, sake invecchiato in botti di legno pregiato per più di 5 anni.

otosan a roma

Il locale è stato progettato e realizzato con materie prime naturali come il legno massello di rovere. Sono i  54 coperti presenti in un ambiente elegante con lampade a forma di cappelli, pezzi unici realizzati per richiamare la figura del samurai. Altro elemento artistico, è l’affresco sulla parete della sala più grande: una squama di pesce, metafora del Sol Levante.

Otosan, via Nemorense 101, Roma. Tel. 06 4555 2486 – Pagina Facebook – Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena

About author

You might also like

Tiramisù Roma, apre a Trastevere il locale che lo fa senza uovo crudo e senza glutine

Tiramisù Roma. Ha aperto venerdì 22 aprile a Roma un locale dove mangiare solo tiramisù. Ma non si tratta del tradizionale dolce che noi tutti conosciamo. È una rivisitazione senza …

Panella Roma raddoppia: presto un luxury bistrot alla stazione Termini e una nuova miscela di caffè

Panella Roma nuovo bistrot. Dopo 80 anni nell’unica sede di via Merulana 54, lo storico panificio romano, che negli anni non hai mai smesso di ingrandirsi e rinnovarsi, sceglie una nuova …

Ted a Roma, aragoste e patatine per il nuovo Burger & Lobster

UPDATE Qui le foto e i prezzi Ted a Roma, Burger & Lobster Apre il 19 settembre 2015 a Prati Ted Burger & Lobster, un nuovo locale che prova a uscire dalle traiettorie più …